Prezzi per tenere aggiornato Windows 7 dopo gennaio 2020, fino a 350$ per PC

Quanto costerà alle aziende tenere aggiornato Windows 7 dopo il 14 Gennaio 2020? Rilasciato il listino prezzi: fino a 350 dollari per PC

Il prossimo 14 gennaio 2020 terminerà anche il supporto esteso di Windows 7. Ciò significa che il sistema operativo non riceverà più aggiornamenti di sicurezza da parte di Microsoft.

LEGGI ANCHE: Windows 10 consolida il suo vantaggio su Windows 7

Mentre i comuni consumatori dopo questa data dovranno per forza di cose passare a Windows 10 oppure rischiare continuando a usare un SO obsoleto, invece per le aziende che per motivi di costi e di compatibilità durante il 2019 non potranno passare a Windows 10, Microsoft potrà ancora fornire gli aggiornamenti di sicurezza per Windows 7 dopo il 14 gennaio 2020, ma a pagamento.

Sono stati infatti resi noti i prezzi indicativi che le aziende in un triennio dovranno sostenere per tenere aggiornato ogni singolo PC Windows 7 dopo il 14 gennaio 2020.
Listino prezzi aggiornamento Windows 7 dopo il 14 Gennaio 2020
Nello specifico di Windows 7 Enterprise, il listino prezzi è di 25$ per computer il primo anno, prezzo che sale a 50$ il secondo anno e a 100$ il terzo anno; un totale di 175$ a dispositivo in tre anni.

Ma se su i computer da tenere aggiornati è installato Windows 7 Professional, allora i prezzi di aggiornamento raddoppiano, per cui il primo anno si dovrà pagare 50$ per singolo computer, il secondo anno 100$ e il terzo anno ben 200$ a dispositivo, per un totale di 350$ per PC in tre anni.

È abbastanza probabile che Microsoft possa ridiscutere in ribasso i prezzi di aggiornamento di Windows 7 dopo la fine del supporto del 14 Gennaio 2020; anche se in realtà tali costi sono in linea con quelli delle licenze aziendali comunemente richiesti da Microsoft.

LEGGI ANCHE: Come aggiornare gratis a Windows 10 nel 2018

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore