Gli smartphone con le più alte radiazioni e quelli che ne emettono di meno

La classifica degli smartphone che emettono più radiazioni e la classifica degli smartphone meno radiazioni

Pubblicità

L'ufficio federale tedesco per la protezione dalle radiazioni (Bundesamt für Strahlenschutz) dispone di un database completo di smartphone, nuovi e vecchi, e del rispettivo livello di radiazioni che essi emettono.

Anche se non esiste una linea guida universale per un livello "sicuro" di radiazioni emesse dal telefono, la certificazione tedesca per l'ecologia "Der Blaue Engel" (Angelo blu) certifica solo i cellulari che hanno un tasso di assorbimento specifico inferiore a 0,60 watt per chilogrammo.

In base a questo valore di riferimento, dal database del Bundesamt für Strahlenschutz è stata così ricavata la lista statistica dei 16 smartphone che emettono più radiazioni, e dei 16 smartphone che emettono meno radiazioni. Vediamole entrambe.

NOTA: Tenere in considerazione che le liste che seguono sono aggiornate al 10 Dicembre 2018 e che
per radiazioni emesse e misurate si intendono quelle sviluppate dai dispositivi durante le chiamate. Infine è bene specificare che attualmente non esistono sufficienti studi scientifici che stabiliscano definitivamente l'effettiva pericolosità delle radiazioni emesse dagli smartphone.

Smartphone che emettono più radiazioni
Classifica smartphone più radioattivi
Come si ha modo di notare, tutti i telefoni nella lista hanno un tasso di assorbimento specifico superiore più del doppio rispetto al valore di certificazione (che come detto prima deve essere inferiore a 0,60 watt per chilogrammo).

Il primo della classifica che sviluppa il livello più elevato di radiazioni è il Mi A1 del fornitore cinese Xiaomi, seguito da un altro smartphone cinese, il OnePlus 5T; al terzo posto si piazza il Mi Max 3, sempre della Xiaomi.

In effetti in questa classifica i cellulari cinesi fanno da padroni in quanto su 16, la metà provengono dalla Cina.

Non mancano però gli smartphone della Apple, in questo caso specifico l'iPhone 7 e l'iPhone 8, e anche lo smartphone di Google, il Pixel 3.

Per contro, facendo sempre riferimento ai valori di certificazione del Bundesamt für Strahlenschutz, si evince la seguente classifica degli smartphone che emettono meno radiazioni.
Classifica smartphone meno radioattivi
In questo caso lo smartphone che sviluppa il livello più basso di radiazioni è il Samsung Galaxy Note 8 con un tasso di assorbimento specifico di 0,17 watt per chilogrammo (ben 3 volte e mezzo in meno rispetto al valore limite per la certificazione).

L'ultimo della lista è sempre un Samsung, il Galaxy S8 (insieme al Samsung Galaxy J4+ e il ZTE Blade V9) che sviluppa un assorbimento specifico di 0,32 watt, quasi la metà del valore limiti di certificazione.

LEGGI ANCHE: Perché è pericoloso comprare batterie lowcost per computer portatili e smartphone


Pubblicità

2 commenti

Probabilmente non e' possibile accedere all'intero database,per verificare quanto emette lo smartphone che si ha in dotazione (nel senso che quello che ho non figura nella lista dei 16 peggiori/migliori).

Rispondi

Si, il database è consultabile a questo link: http://www.bfs.de/SiteGlobals/Forms/Suche/BfS/DE/SARsuche_Formular.html

Rispondi

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore del blog