Le password peggiori del 2018 e perciò a elevato rischio hackeraggio

Lista delle peggiori password del 2018 facili da indovinare e perciò hackerate dai cybercriminali

Sono decine di centinaia di milioni gli account hackerati e craccati dai cybercriminali in tutto il mondo, con ovvie conseguenze per le vittime.

Ma nonostante l'informazione da questo punto di vista sia più che insistente, esaustiva, precisa e puntuale, è spaventoso  che ancora oggi nel 2018 si continuino a protegger i propri account e dunque i dati sensibili in essi memorizzati, con password banali quali 123456, qwertypassword e altre di questo tipo.

Come nel 2016 e nel 2017, il nuovo studio di SplashData ha preso in esame cinque milioni di password trapelate in rete in quanto provenienti da attacchi hacker, dal quale ha ricavato un'impietosa lista delle 100 più usate per le quali non è stato applicato alcun criterio di sicurezza fra quelli suggeriti ormai da anni, e perciò hackerate. Vediamo solo le prime 30, tutte le altre sono consultabili su questa pagina.

  1. 123456 (al primo posto da anni)
  2. password
  3. 123456789
  4. 12345678
  5. 12345
  6. 111111
  7. 1234567
  8. sunshine
  9. qwerty
  10. iloveyou
  11. princess
  12. admin
  13. welcome
  14. 666666
  15. abc123
  16. football
  17. 123123
  18. monkey
  19. 654321
  20. !@#$%^&*
  21. charlie
  22. aa123456
  23. donald
  24. password1
  25. qwerty123
  26. zxcvbnm
  27. 121212
  28. bailey
  29. freedom
  30. shadow
Se una o più delle vostre password fa parte dell'elenco delle prima 30 o delle 100, è bene cambiarle il prima possibile e questa volta applicare i giusti criteri di sicurezza ovvero: password lunghe almeno 8 o 12 caratteri composte da lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli.
Kaspersky Secure Password Check
Per testare l'efficacia delle proprie password può tornare utile Kaspersky Secure Password Check messo a disposizione dalla nota azienda russa sviluppatrice di software per la sicurezza, servizio nel quale una volta immesse verrà espresso un simpatico, ma serio, giudizio circa la loro forza.

Qualora poi il problema dell'utilizzare password difficili sia doverle ricordare, è bene tenere in considerazione che per lo scopo esistono i gestori di password come LastPass e simili, oppure i più diffidenti possono basarsi su questo trucco.

Ad ogni modo qualunque sia la propria scelta di memorizzazione, se si vogliono tenere al sicuro i propri dati sensibili e privati è di fondamentale importanza utilizzare password forti, diversamente è bene tenere a mente che si è esposti in ogni momento a hacker e cybercriminali di ogni tipo che prima o poi potrebbero colpire i vostri account.

LEGGI ANCHE: Firefox Monitor per sapere se si hanno account hackerati

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore