Avast interrompe il supporto per Windows XP e Vista

Avast interrompe il supporto dell'antivirus per Windows XP e Vista che non riceverà più aggiornamenti delle funzionalità dal prossimo primo gennaio 2019

Dal primo gennaio 2019 gli utenti con sistema operativo Windows XP e Windows Vista non riceveranno più aggiornamenti delle funzionalità dell'antivirus Avast.

Con un post sul blog ufficiale, AVAST Software annuncia così la fine del supporto di Avast Antivirus per i due SO in oggetto, già abbandonati a livello di Windows Update da Microsoft rispettivamente 4 e 1 anno fa.

Il motivo principale di tale scelta è la sempre più esigua diffusione dei due sistemi operativi nel mercato globale PC desktop, per i quali oramai non ha più senso investire risorse per lo sviluppo di nuove versioni software.

Fine del supporto quello di Avast che va ad aggiungersi alla sempre più nutrita lista di programmi che hanno dato il ben servito a Windows XP e Vista come ad esempio i popolari Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple iTunes e via dicendo.
Logo upgrade di Avast
Ma come da post sul blog e come già detto, la fine del supporto di Avast riguarda soltanto le funzionalità dell'antivirus il quale dal primo gennaio 2019 non beneficerà più delle nuove caratteristiche restando bloccato alla versione 18.7, ma riceverà comunque gli aggiornamenti delle definizioni virus.

Ciò significa che per adesso Avast continuerà a proteggere il sistema operativo ricevendo gli update a livello di sicurezza anche dopo la fine del supporto di gennaio 2019.

LEGGI ANCHE: I programmi antivirus che funzioneranno su Windows XP dopo la fine del supporto l'8 Aprile 2014

NOTA: In realtà, stando a questa discussione sul forum ufficiale, la fine del supporto potrebbe arrivare un mese prima di quanto annunciato dall'azienda, ovvero dalla prossima versione di Avast prevista entro il mese di Novembre 2018.

Ad ogni modo l'azienda AVAST Software consiglia comunque agli utenti Windows XP e Windows Vista di passare a un sistema operativo supportato da Microsoft, ovvero Windows 10, il quale all'occorrenza si può avere a meno di 30 euro in versione Pro.

Qualora però si decidesse di restare comunque su Windows XP o Windows Vista e di utilizzare il computer anche per la navigazione internet, in tal caso sarebbe bene prendere in considerazione i consigli suggeriti nell'articolo dedicato: Usare Windows XP in sicurezza dopo Aprile 2014 con la fine del supporto Microsoft.

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore