Passa ai contenuti principali

Windows Defender è ora un antivirus TOP su Windows 10 secondo AVTest

Windows Defender è un antivirus TOP che protegge al 100% il PC Windows 10 da virus e malware: cosi decretano i risultati dei test comparativi di AVTest
Più passa il tempo e più Windows 10 può contare su l'antivirus preinstallato di Microsoft che ormai non ha più niente da invidiare alla concorrenza.

Stando infatti ai più recenti test comparativi di AVTest, riferiti a luglio e agosto 2018, Windows Defender è un "TOP Product" in quanto a livello di protezione da parte dei malware (compresi gli attacchi di 0-day, le minacce web ed e-mail e i malware recenti rilevati nelle ultime 4 settimane) ha segnato il 100% totalizzando un punteggio complessivo finale di 17,5 punti su 18; ancora meglio dei risultati ottenuti lo scorso marzo 2018.
Tabella migliori antivirus in agosto 2018 di AVTest
Per questo motivo nella classifica dei migliori antivirus di luglio e agosto 2018, Microsoft Windows Defender è indicato come prodotto TOP insieme a software popolari quali Kaspersky, Avast, Avira, AVG, Bitdefender, BullGuard, McAfee, Vipre, Symantec.

Il punteggio finale non è arrivato al massimo dei 18 punti in palio, in quanto il mezzo punto mancante è da attribuire al risultato dei test ottenuti a livello prestazionale, ovvero all'influenza media dell'antivirus sulla velocità del computer nell'uso quotidiano, nel qual caso ha totalizzato 5,5 punti su 6.

En plein, ovvero 6 punti su 6, sono stati invece decretati dai test anche a livello di usabilità, ovvero sull'impatto del programma sull'usabilità dell'intero computer.

In conclusione, chi sul computer passa al sistema operativo Windows 10, fin dal principio potrà contare sulla protezione del preinstallato antivirus Windows Defender, ormai divenuto un prodotto di punta, con il quale, fra le altre cose, è anche possibile attivare la protezione da parte dei ransomware e la protezione da arte dei programmi potenzialmente indesiderati.

Commenti

  1. Naturalmente, avendo Windows 10, ho Defender. Tuttavia tempo fa gli avevo affiancato Malwarebytes ma mi sono accorto che quest'ultimo praticamente lo ha soppiantato e Defender non compare più. Secondo voi, posso riavere indietro Defender mantenendo nel contempo Malwarebytes o non si può? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No perché Malwarebytes è a tutti gli effetti un antivirus, dunque o l'uno o l'altro. Ad ogni modo, a prescindere dall'antivirus di terze parti installato nel PC Windows 10, Windows Defender periodicamente effettuerà una sua scansione e analisi di sistema per rilevare eventuali minacce.

      Elimina
    2. Gentile come sempre. Grazie.

      Elimina
  2. guardando la tabella sopra relativa alla performance faccio presente che con un scansione totale con kaspersky il pc arriva al 100% della cpu e praticamente si blocca tutto e nonostante i miei 8 gb ram di memoria e il disco ssd non parte più niente. penso che non rinnoverò l'abbonamento con kaspersky e userò windows defender

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi personalmente ritengo Windows Defender di Windows 10 ottimo anche a livello di performance dato che su un mio portatile di 5 e forse più anni fa, e dunque con hardware poco potente (CPU dual core e 4 GB di RAM) non rallenta il sistema di una virgola.

      Elimina
    2. Quindi tu ritieni che debba togliere Malwarebytes?

      Elimina
    3. Devi decidere tu cosa tenere fra i due.

      Elimina
  3. Bel articolo, io dopo anni di kaspersky tra i vari antivirus internet security e Total security da due anni uso Windows defender e mi trovo bene fa il suo lavoro di base... Kaspersky è diventato a mio parere pesante forse meglio come alternativa nod32 eset che dicono ma non lo ho mai usato che sia abbastanza leggero è valido.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…

Scaricare video da ogni sito internet – Migliori programmi gratis per farlo

Scaricare video da internet è un’operazione ormai comune a tutti. La maggior parte degli utenti ha imparato bene come fare il download dei filmatidalla rete.

Ma la tendenza per la stragrande maggioranza degli utenti è quella di scaricare video sempre dagli stessi siti, tendenza in parte dovuta alla loro popolarità, al tanto materiale disponibile e alle varie risorse gratis sviluppate appositamente per fare il download da quei siti.

Però bisogna ricordare che oltre ai soliti noti, internet brulica di tanti altri portali video ricchi di contenuti di vario tipo e genere. L’unico problema potrebbe essere quello di non sapere come fare a scaricare i video nel PC anche da questi siti, magari perché non esistono estensioni dedicate o software appositi.

A tale proposito sotto a seguire andiamo dunque a vedere una lista dei migliori programmi gratis per scaricare video praticamente da ogni sito internet, anche da quelli dove normalmente è impossibile farlo.

1. aTube Catcher
Ne avevamo parlato de…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…