Passa ai contenuti principali

Impedire l'accesso forzato a Chrome quando si effettua il login a un servizio Google qualsiasi

Su Chrome 69 se si fa il login a un servizio Google qualsiasi (es. Gmail) l'accesso viene effettuato anche a Chrome stesso in automatico e forzatamente: come impedirlo
Fra le tante novità che hanno interessato Chrome 69, fino a ieri è passata quasi inosservata una nuova caratteristica introdotta da Google su tale versione, che già sta facendo discutere in negativo.

Più nello specifico adesso quando con il proprio account si effettua il login a un qualsiasi servizio di Google (ad esempio Gmail, Drive, YouTube ecc) in automatico e contemporaneamente l'accesso viene effettuato anche sullo stesso browser internet Chrome.

Fino alla precedente versione difatti l'accesso a Chrome era un'opzione del tutto facoltativa, a discrezione del singolo utente; adesso con Chrome 69 è adesso un passaggio forzato, che ha esordito in sordina, e del quale l'utente può accorgersi solamente se fa caso all'icona con la foto del proprio/account Google che compare alla destra della barra degli indirizzi internet (come nell'esempio sotto in figura):
Chrome 69 icona profilo account utente accanto a barra indirizzi
Cliccata la quale difatti comparirà un menu dove è possibile avviare la sincronizzazione del proprio account con tutti i dispositivi su i quali si esegue Chrome, oltreché accedere rapidamente a informazioni quali le password salvate, i metodi di pagamento e gli indirizzi salvati, gestiregli utenti Chrome, le finestre di sessione aperte.

Caratteristica criticata da vari esperti, come il crittografo e professore alla Johns Hopkins University, Matthew Green, che esprime la sua preoccupazione in merito in quanto sostiene che l'accesso forzato potrebbe potenzialmente precludere la privacy dell'utente in quanto non si sa se in questo modo vengano raccolti e inviati dati ai server di Google circa l'attività di navigazione degli utenti, né quali dati eventualmente.

Dal canto suo Google asserisce che questa caratteristica non raccoglie e non invia alcun dato ai server, né attiva la sincronizzazione dei dati.

C'è da dire però che è bene fare chiarezza su questa nuova feature, che fino a poche ore fa era praticamente ignorata. E se fino a quel momento non si è d'accordo circa il suo impiego, allora è bene sapere che tale caratteristica può essere disattivata. Vediamo come.

NOTA: Qualora nelle prossime versioni di Chrome, il metodo che segue non dovesse più funzionare, allora servirsi di questo secondo metodo da Registro di sistema che è più efficace e all'occorrenza si può utilizzare insieme al primo metodo.
Pagina chrome flags di Chrome 69 funzione per disattivare accesso forzato a Chrome
1. Nella barra degli indirizzi del browser incollare e inviare la stringa chrome://flags/#account-consistency per individuare rapidamente l'esperimento "Identity consistency between browser and cookie jar".

2. Come nell'esempio sopra in figura espandere il relativo menu delle opzioni di attivazione e settare l'opzione "Disabled" invece che la predefinita "Default".

3. Infine cliccare il pulsante "Relaunch Now" che comparirà in basso a destra per riavviare Chrome con disattivata la funzione di accesso automatico e forzato a Chrome quando si effettua il login a un qualsiasi servizio Google.
Chrome 69 icona profilo account utente menu opzione Accedi a Chrome
Riavviato il browser, adesso a destra della barra degli indirizzi comparirà ancora l'immagine del proprio account (se si è effettuato l'accesso a un servizio Google), ma questa volta cliccandola si potrà apprendere dal menu contestuale che l'accesso a Chrome non è stato effettuato (come nell'esempio sopra in figura) in quanto è messo a disposizione il pulsante "Accedi a Chrome" al posto del pulsante di sincronizzazione dell'account utente.

LEGGI ANCHE: Chrome 69 come mostrare l'indirizzo completo dei siti internet

Commenti

  1. Pericoloso, specie se si è su un PC condiviso: se dimentico di fare logout o cancellare i dati, il prossimo utente ha i miei servizi google aperti e senza passoword.
    grazie della flag, Vinnie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. Disattivato immediatamente infatti. ;)

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…

Scaricare video da ogni sito internet – Migliori programmi gratis per farlo

Scaricare video da internet è un’operazione ormai comune a tutti. La maggior parte degli utenti ha imparato bene come fare il download dei filmatidalla rete.

Ma la tendenza per la stragrande maggioranza degli utenti è quella di scaricare video sempre dagli stessi siti, tendenza in parte dovuta alla loro popolarità, al tanto materiale disponibile e alle varie risorse gratis sviluppate appositamente per fare il download da quei siti.

Però bisogna ricordare che oltre ai soliti noti, internet brulica di tanti altri portali video ricchi di contenuti di vario tipo e genere. L’unico problema potrebbe essere quello di non sapere come fare a scaricare i video nel PC anche da questi siti, magari perché non esistono estensioni dedicate o software appositi.

A tale proposito sotto a seguire andiamo dunque a vedere una lista dei migliori programmi gratis per scaricare video praticamente da ogni sito internet, anche da quelli dove normalmente è impossibile farlo.

1. aTube Catcher
Ne avevamo parlato de…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…