Impedire l'accesso forzato a Chrome quando si effettua il login a un servizio Google qualsiasi

Su Chrome 69 se si fa il login a un servizio Google qualsiasi (es. Gmail) l'accesso viene effettuato anche a Chrome stesso in automatico e forzatamente: come impedirlo

Fra le tante novità che hanno interessato Chrome 69, fino a ieri è passata quasi inosservata una nuova caratteristica introdotta da Google su tale versione, che già sta facendo discutere in negativo.

Più nello specifico adesso quando con il proprio account si effettua il login a un qualsiasi servizio di Google (ad esempio Gmail, Drive, YouTube ecc) in automatico e contemporaneamente l'accesso viene effettuato anche sullo stesso browser internet Chrome.

Fino alla precedente versione difatti l'accesso a Chrome era un'opzione del tutto facoltativa, a discrezione del singolo utente; adesso con Chrome 69 è adesso un passaggio forzato, che ha esordito in sordina, e del quale l'utente può accorgersi solamente se fa caso all'icona con la foto del proprio/account Google che compare alla destra della barra degli indirizzi internet (come nell'esempio sotto in figura):
Chrome 69 icona profilo account utente accanto a barra indirizzi
Cliccata la quale difatti comparirà un menu dove è possibile avviare la sincronizzazione del proprio account con tutti i dispositivi su i quali si esegue Chrome, oltreché accedere rapidamente a informazioni quali le password salvate, i metodi di pagamento e gli indirizzi salvati, gestiregli utenti Chrome, le finestre di sessione aperte.

Caratteristica criticata da vari esperti, come il crittografo e professore alla Johns Hopkins University, Matthew Green, che esprime la sua preoccupazione in merito in quanto sostiene che l'accesso forzato potrebbe potenzialmente precludere la privacy dell'utente in quanto non si sa se in questo modo vengano raccolti e inviati dati ai server di Google circa l'attività di navigazione degli utenti, né quali dati eventualmente.

Dal canto suo Google asserisce che questa caratteristica non raccoglie e non invia alcun dato ai server, né attiva la sincronizzazione dei dati.

C'è da dire però che è bene fare chiarezza su questa nuova feature, che fino a poche ore fa era praticamente ignorata. E se fino a quel momento non si è d'accordo circa il suo impiego, allora è bene sapere che tale caratteristica può essere disattivata. Vediamo come.

NOTA: Qualora nelle prossime versioni di Chrome, il metodo che segue non dovesse più funzionare, allora servirsi di questo secondo metodo da Registro di sistema che è più efficace e all'occorrenza si può utilizzare insieme al primo metodo.
Pagina chrome flags di Chrome 69 funzione per disattivare accesso forzato a Chrome
1. Nella barra degli indirizzi del browser incollare e inviare la stringa chrome://flags/#account-consistency per individuare rapidamente l'esperimento "Identity consistency between browser and cookie jar".

2. Come nell'esempio sopra in figura espandere il relativo menu delle opzioni di attivazione e settare l'opzione "Disabled" invece che la predefinita "Default".

3. Infine cliccare il pulsante "Relaunch Now" che comparirà in basso a destra per riavviare Chrome con disattivata la funzione di accesso automatico e forzato a Chrome quando si effettua il login a un qualsiasi servizio Google.
Chrome 69 icona profilo account utente menu opzione Accedi a Chrome
Riavviato il browser, adesso a destra della barra degli indirizzi comparirà ancora l'immagine del proprio account (se si è effettuato l'accesso a un servizio Google), ma questa volta cliccandola si potrà apprendere dal menu contestuale che l'accesso a Chrome non è stato effettuato (come nell'esempio sopra in figura) in quanto è messo a disposizione il pulsante "Accedi a Chrome" al posto del pulsante di sincronizzazione dell'account utente.

LEGGI ANCHE: Chrome 69 come mostrare l'indirizzo completo dei siti internet

2 commenti

Pericoloso, specie se si è su un PC condiviso: se dimentico di fare logout o cancellare i dati, il prossimo utente ha i miei servizi google aperti e senza passoword.
grazie della flag, Vinnie.

Rispondi

Esatto. Disattivato immediatamente infatti. ;)

Rispondi

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore