Passa ai contenuti principali

Avviare Windows Defender Offline in Windows 10 per fare la scansione antivirus prima dell'avvio di Windows

Come eseguire la scansione Windows Defender Offline in Windows 10 per cercare ed eliminare virus ostici prima che venga caricato il sistema operativo
I Rescue Disk sono particolari programmi per trovare virus e malware impossibili da individuare ed eliminare dal computer quando Windows è in esecuzione; per questo motivo i rescue disk vengono eseguiti al boot del PC, prima che venga caricato il sistema operativo.

Disponibili al download, gratuitamente, ci sono svariati rescue disk sviluppati dalle stesse aziende dei più noti software antivirus, come quelli indicati in questo articolo.

Anche l'antivirus Windows Defender di Microsoft è provvisto del suo rescue disk dal nome Windows Defender Offline, che su Windows 7 e Windows 8.1 va scaricato, da questa pagina, come immagine ISO da masterizzare in disco immagine su CD o DVD vergine) e poi eseguito al boot del PC.

Su Windows 10 invece Windows Defender Offline è integrato nel sistema operativo, dunque lo si può eseguire più comodamente e rapidamente al bisogno senza dover scaricare né masterizzare niente. Vediamo come.

Lanciare Windows Defender Security Center con un clic sulla sua icona posta nell'area di notifica della barra delle applicazioni, oppure lanciarlo dal menu  Start sotto la lettera "W", oppure da Start > Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Sicurezza di Windows > Apri Windows Defender Security Center.
Windows Defender Security Center opzione Analsi di Windows Defender Offline
In Windows Defender Security Center portarsi in Protezione da virus e minacce > Esegui una nuova analisi avanzata > Analisi di Windows Defender Offline e come nell'esempio sopra in figura cliccare il pulsante "Avvia analisi".

Subito dopo il computer verrà riavviato e al boot, prima che Windows venga avviato, verrà eseguita la scansione antivirus del computer da parte di Windows Defender per trovare ed eliminare le eventuali minacce dal sistema.

La scansione avrà una durata di circa 15 minuti. Al termine Windows verrà avviato normalmente e verrà notificata l'eventuale rimozione dei malware.

Fra i più validi rescue disk mi sento di consigliare Kaspersky Rescue Disk 10 (pesa 554 MB); al bisogno qui ci sono le istruzioni per l'uso.

LEGGI ANCHE: Windows Defender in Windows 10 protegge il PC dai virus al 99%

Commenti

  1. personalmente la trovo un'operazione inutile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sbagli, perché è un metodo di disinfezione importante.

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…