Come salvare su SD le mappe offline Google Maps per liberare spazio in memoria interna

Salvare sulla scheda esterna SD le mappe offline di Google Maps per risparmiare spazio senza scaricarle nella memoria interna del cellulare

In modo particolare sullo smartphone, torna utile la funzione di Google Maps che permette di salvare le mappe offline per esplorarle ed utilizzare il navigatore anche quando il cellulare non è connesso a internet.

Funzionalità comoda e conveniente da sfruttare in vista di un viaggio o di una gita, per prevenire situazioni di copertura assente, oppure di esaurire i dati mobili a disposizione.

In tal senso abbiamo già visto la guida: Usare il navigatore Google Maps senza internet su Android e iPhone.

È bene però tenere in considerazione che per impostazione predefinita Google Maps scarica e salva le mappe offline nella memoria interna del dispositivo; e a seconda dell'area offline selezionata la mappa in questione potrebbe risultare di grandi dimensioni arrivando a pesare anche oltre il gigabyte.

Va da se che salvando più mappe offline è facile andare a incidere in modo importante sulla capacità di memoria interna del dispositivo, esaurendo lo spazio disponibile.

L'ideale in questo caso è utilizzare la scheda di memoria esterna per l'archiviazione delle mappe offline di Google Maps. Vediamo come procedere.
Impostazioni Mappe offline di Google Maps
Come riportato nell'esempio sopra in figura, una volta avviata l'applicazione Google Maps procedere come segue:
  1. Aprire il menu delle opzioni (toccando il pulsante delle tre linee in alto a sinistra)
  2. Nel menu toccare la voce "Mappe offline"
  3. Nell'omonima schermata "Mappe offline" che verrà visualizzata toccare, in alto a destra, il pulsante della rotellina/ingranaggio per aprire la finestra delle impostazioni mappe offline
  4. Nella finestra "Impostazioni mappe offline" toccare "Preferenze per l'archiviazione" e nel popup che comparirà sullo schermo, invece che la predefinita "Dispositivo", selezionare l'opzione "Scheda SD" e confermare toccando il pulsante "Salva".
Finito. Da ora in avanti le future mappe offline che si andranno a scaricare verranno salvate nella scheda di memoria esterna del cellulare invece che in quella interna.

Tenere in considerazione che subito dopo aver confermato cliccando il pulsante "Salva", le eventuali mappe offline già esistenti verranno eliminate e riscaricate nella nuova posizione di archiviazione, ovvero sulla scheda SD.

LEGGI ANCHE: Huawei come liberare spazio in memoria interna sul cellulare Android

2 commenti

Troppo Tardi. Google Maps non mi caricava più nessuna mappa, cosi ho scaricato Waze.
Meno opzioni, ma anche meno complicazioni.
Ha solo difficoltà a ricevere i GPS, le prime volte.

Rispondi

Ottimo Waze, ma mi sento più sicuro con Maps ancora.

Rispondi

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore