Accedere da remoto ai file del computer con OneDrive per Windows 10 e 7

Come accedere da remoto ai file del computer con OneDrive da un altro PC o dal cellulare o tablet via browser internet su Windows 10 e 7

In Windows 10 OneDrive viene offerto da Microsoft come servizio di cloud storage integrato e preinstallato (con 5 GB di spazio gratis), sul quale archiviare file reperibili in ogni momento attraverso la connessione internet.

La versione più recente di OneDrive per Windows 10 e Windows 7 ha guadagnato due ulteriori utili funzioni: la già recensita File su richiesta e Consentimi di usare OneDrive per recuperare file in questo PC.

Più nello specifico con l'app desktop OneDrive preinstallata in Windows 10 (e quella da installare su Windows 7), attivando l'impostazione "Consentimi di usare OneDrive per recuperare file in questo PC" è possibile accedere da remoto a qualsiasi cartella e file del computer sul quale è installata l'app cloud storage di Microsoft. Vediamo come procedere.

Dopo aver avviato l'app desktop OneDrive, nell'area di notifica della barra delle applicazioni fare un cli destro di mouse sulla sua icona e nel menu contestuale cliccare la voce "Impostazioni".
OneDrive desktop attivare impostazione
Nella finestra "Microsoft OneDrive" che si aprirà, portarsi sulla scheda "Impostazioni" e come nell'esempio sopra in figura spuntare la casella dell'opzione "Consentimi di usare OneDrive per recuperare file in questo PC" dunque confermare cliccando il pulsante OK per confermare.

Finito. A questo punto i file del computer sono pronti per essere reperiti da remoto da un altro computer o dispositivo, attraverso il proprio account Microsoft/Microsoft OneDrive.
Per accedere da remoto ai file del computer, sull'altro PC o dispositivo lanciare il browser internet, portarsi sul sito web di Microsoft OneDrive, effettuare l'accesso con il proprio account Microsoft/Microsoft OneDrive, dunque come nell'esempio sotto in figura:
OneDrive web Controllo sicurezza per accesso remoto a PC
nell'interfaccia web di OneDrive, nel menu a colonna a sinistra cliccare il link "PC" per vedere subito sotto i computer associati all'account OneDrive in questione.

Cliccare il nome del computer sul quale si è attivato nell'app desktop OneDrive l'opzione "Consentimi di usare OneDrive per recuperare file in questo PC", e nella notifica "Controllo di sicurezza" che comparirà a destra dell'interfaccia web OneDrive cliccare il link "Accedi con codice di sicurezza" per farsi inviare da Microsoft (via email o SMS) il codice di sicurezza da immettere per poter accedere da remoto a quel computer.

E infatti, una volta immesso e inviato tale codice di sicurezza, ecco che come nell'esempio sotto in figura:
OneDrive web file del computer al quale si è entrati da remoto
nell'interfaccia web di OneDrive si avrà libero e comodo accesso a tutte le cartelle e rispettivi file in esse contenuti del PC in questione. File che si potranno caricare su OneDrive oppure scaricare nel computer per poi aprirli in locale.

Ovviamente tenere in considerazione che affinché si possa accedere in remoto ai file, è necessario che il computer dai quali si intende reperirli sia connesso a internet e che l'applicazione desktop OneDrive sia in esecuzione.

LEGGI ANCHE: Scaricare file da internet su OneDrive direttamente senza prima salvarli sul disco locale

2 commenti

Finalmente un sito dove viene spiegato bene il funzionamento di One Drive, molto meglio che sul sito ufficiale di Microsoft. Grazie.

Rispondi

In effetti a volte Microsoft pecca in pochi approfondimenti.

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati