Passa ai contenuti principali

Come aggiungere file al menu Start e barra applicazioni di Windows 10

Come aggiungere un file al menu Start e alla barra delle applicazioni di Windows 10 per averlo subito disponibile a portata di mouse
In alcuni casi al computer Windows 10 si potrebbe essere necessario avere subito a portata di mouse uno o più specifici file da aprire rapidamente al momento del bisogno.

In tal caso la soluzione migliore è di aggiungere tale file direttamente al menu Start e/o alla barra delle applicazioni in quanto sempre disponibili in qualsiasi schermata e perciò facilmente accessibili.

Dunque dopo aver già visto come aggiungere al menu Start una cartella, siti e pagine internet e specifiche impostazioni di sistema, a seguire andiamo a vedere come aggiungere singoli file al menu Start e alla barra delle applicazioni di Windows 10.

Aggiungere un file al menu Start di Windows 10
1. Per prima cosa fare una copia del file in questione e salvarla in una differente directory dalla quale la si potrà recuperare in caso di eventuali problemi.

2. Fare un clic destro di mouse sul file in questione, qualunque formato esso sia, nel menu cliccare l'opzione "Rinomina" dunque come nell'esempio sotto in figura:
Rinominare file in estensione exe
rinominare il file cambiando la sua estensione in .exe (ad esempio il file di testo Elenco.rtf diverrà Elenco.exe), confermare premendo il tasto "Invio" e successivamente cliccando il pulsante "Si" nella finestra di avviso "Modificando l'estensione, il file potrebbe essere inutilizzabile" che comparirà sullo schermo subito dopo.

NOTA: Se accanto al nome del file non compare l'estensione, allora nella barra multifunzione della cartella dove esso risiede, portasi sulla scheda "Visualizza" e qui spuntare la casella "Estensioni nomi file" (vedi esempio sopra in figura).

3. Fare un clic destro di mouse sul file appena rinominato e nel menu contestuale (come nell'esempio sotto in figura):
Windows 10 menu contestuale file opzione Aggiungi a Start
ecco che adesso è disponibile la nuova opzione "Aggiungi a Start", da cliccare per aggiungere appunto quel file al menu Start di Windows 10.

4. Dopo aver verificato che il file è stato correttamente aggiunto al menu Start, adesso tornare su quello originale e rinominarlo cambiando nuovamente l'estensione da .exe a quella che aveva in precedenza (dunque stando all'esempio di prima Elenco.exe tornerà Elenco.rtf).

5. Aprire il menu Start, fare un clic destro di mouse sul file appena aggiunto, nel menu contestuale cliccare Altro > Apri percorso file, individuare il file nella finestra esplora risorse che verrà visualizzata subito dopo, farci sopra un clic destro di mouse, nel menu contestuale cliccare la voce "Proprietà" e come nell'esempio sotto in figura:
Finestra proprietà file rinominare cambiando estensione
nella finestra delle proprietà di quel file spostarsi sulla scheda "Collegamento" e infine nel campo "Destinazione" cancellare l'estensione .exe rimpiazzandola con quella originale (quindi come nell'esempio di prima Elenco.exe diverrà nuovamente Elenco.rtf) senza però cancellare le virgolette " di chiusura della stringa; confermare cliccando i pulsanti Applica e OK.

Finito. Adesso il file è ora reperibile direttamente dal menu Start nel suo formato originale. Come si avrà intuito infatti sul menu Start di Windows 10 è possibile aggiungere solo file eseguibili (.exe), dunque il trucco sta nel far credere temporaneamente al sistema operativo che quello in questione è un eseguibile.

Aggiungere un file alla barra delle applicazioni di Windows 10
1. Per prima cosa fare una copia di sicurezza del file in una directory diversa dalla quale lo si potrà ripristinare in caso di bisogno.

2. Portarsi sul file di proprio interesse, qualsiasi formato esso sia, l'importante è che non stia sul desktop dunque in tal caso spostarlo in un'altra cartella, anche una nuova cartella creata appositamente per ospitarlo.

Fare un clic destro di mouse sul file e nel menu contestuale che comparirà cliccare l'opzione "Rinomina" dunque rinominare il file rimpiazzando la sua estensione originale con l'estensione .exe (come l'esempio di prima il file di testo Elenco.rtf diverrà Elenco.exe), confermare premendo il tasto "Invio" e successivamente cliccando il pulsante "Si" nella finestra di avviso "Modificando l'estensione, il file potrebbe essere inutilizzabile" che comparirà sullo schermo subito dopo.

3. Ora che il file è diventato un eseguibile .exe farci sopra un cli destro di mouse e nel menu contestuale cliccare Invia a > Desktop (crea collegamento).

4. (Questo passaggio è facoltativo ha solo scopo estetico dunque se non interessa si può passare allo step successivo) Andare sul desktop, individuare il collegamento al file appena creato, farci sopra un clic destro di mouse e nel menu contestuale cliccare la voce "Proprietà". Nella finestra delle proprietà del file che verrà visualizzata, come nell'esempio sotto in figura:
Cambiare icona a file da finestra proprietà
portarsi sulla scheda "Collegamento" e qui fare clic sul pulsante "Cambia icona" per cambiare l'icona al file rimettendo quella originale. Confermare cliccando i pulsanti OK, Applica e OK.

5. Adesso con il mouse trascinare e rilasciare il file collegamento dal desktop alla barra delle applicazioni per aggiungerlo a quest'ultima.

6. Tornare nella cartella dove risiede il file originale e rinominarlo nuovamente, questa volta rimpiazzando l'estensione .exe con l'estensione originale (dunque seguendo l'esempio di prima Elenco.exe tornerà Elenco.rtf) e confermare premendo il tasto "Invio".

7. Infine nella barra delle applicazioni fare un clic destro di mouse sul collegamento al file precedentemente aggiunto, e come nell'esempio sotto in figura:
Aprire proprietà file aggiunto a barra applicazioni Windows 10
nel menu contestuale portarsi su Nome del file > Proprietà. Infine nella finestra delle proprietà del file che verrà visualizzata, nel campo "Destinazione" della scheda "Collegamento" cancellare l'estensione .exe rimettendo l'estensione originale, stando attenti a non cancellare le virgolette " di fine stringa; confermare cliccando i pulsanti Applica e OK.

Finito. Adesso il file in questione può essere aperto direttamente dalla barra delle applicazioni di Windows 10 con un solo clic di mouse.

LEGGI ANCHE: Aggiungere siti alla barra delle applicazioni di Windows

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…