Passa ai contenuti principali

ProtonVPN navigare anonimi su internet senza limiti in sicurezza e gratis col piano Free

ProtonVPN per navigare anonimi su internet e in sicurezza al PC con connessione crittografata protetta dalla leggi svizzere
Un programma di tipo VPN si rivela essere necessario per navigare anonimi su internet senza lasciare tracce e/o bypassare geolimitazioni dei contenuti.

ProtonVPN è un programma per computer Windows, Mac e Linux (oltreché un'app per Android) con il quale navigare in anonimato e in sicurezza su internet.

Più nello specifico il traffico internet passa attraverso il tunnel VPN crittografato di ProtonVPN (il servizio fa uso della crittografia AES-256), in modo tale che i siti e le pagine web visitati, le password e in generale tutti gli altri dati riservati rimangano sicuri, anche su connessioni internet pubbliche o non attendibili.

Caratteristica importante è che ProtonVPN essendo un provider svizzero è dunque protetto da leggi sulla privacy più forti che vietano il monitoraggio e la registrazione delle attività internet degli utenti. Oltre a ciò la Svizzera è fuori dalla giurisdizione della UE e degli USA e non è un membro della rete di sorveglianza dei quattordici occhi della quale fa parte anche l'Italia.

Fra le altre caratteristiche di sicurezza di ProtonVPN che meritando di essere menzionate:
  • Con la sua rete Secure Core in paesi di privacy come la Svizzera e l'Islanda, ProtonVPN anche un server endpoint VPN compromesso non rivelerà il vero indirizzo IP dell'utente.
  • Con l'esclusivo utilizzo di sole cifre Perfect Forward Secrecy il traffico crittografato non può essere catturato e decriptato anche se una chiave di crittografia verrà compromessa.
  • ProtonVPN si integra anche con la rete anonima Tor alla quale all'occorrenza si può indirizzare tutto il traffico e accedere ai siti di Onion.
ProtonVPN è disponibile sia in versione gratis "ProtonVPN Free" (la quale si presta bene per gli utenti regolari) che in tre versioni a pagamento. La differenza sostanziale tra il piano gratuito e quelli a pagamento sta nel numero delle nazioni alle quali ci si può collegare, tre sulla versione Free e illimitate sulle versioni a pagamento; inoltre la velocità di navigazione nella versione "Free" dovrebbe essere più lenta (in realtà provandola per qualche giorno è più che accettabile, tutt'altro che lenta) rispetto a quella dei piani a pagamento.

Per scaricare ProtonVPN si può agire direttamente dalla pagina https://protonvpn.com/download/ e dopo l'installazione creare il proprio account gratuito per poter usare il servizio, oppure creare direttamente l'account sul sito ufficiale https://protonvpn.com/ e procedere poi al download del programma.
ProtonVPN schermata Login
Una volta installato e avviato comparirà la schermata di login a ProtonVPN per effettuare l'accesso digitando il nome utente e la password dell'account precedentemente creato e cliccare poi il pulsante "Login" (per evitare di dover immettere tali dati a ogni avvio conviene farlo fare automaticamente al programma attivando l'opzione "Remember Login").

NOTA: Dopo l'installazione i nuovi utenti ProtonVPN Free godranno gratuitamente per la prima settimana della versione completa del programma "ProtonVPN Plus", dopodiché si passerà automaticamente al piano Free.

L'interfaccia grafica di ProtonVPN che verrà visualizzata dopo il login, come si avrà modo di notare è particolarmente semplice e intuitiva (sotto in figura):
ProtonVPN schermata principale (Windows)
Nella scheda "Countries" è visualizzata la lista di tutte le nazioni alle quali ci si può connettere attraverso ProtonVPN (quelle con accanto l'icona della cipolla godono della prima citata integrazione Tor), posando il puntatore del mouse su quella desiderata e poi facendo clic sul pulsante "CONNECT".

Oppure se non si ha esigenza di connettersi a un Paese in particolare, allora ci si può portare nella scheda "Profiles" e qui cliccare il pulsante "CONNECT" dell'opzione "Fastest" che in automatico connetterà il computer alla nazione, fra quelle supportate dal programma, che in quel momento permette di navigare più veloce su internet sotto ProtonVPN.

Come si può vedere sopra in figura, nell'interfaccia grafica di ProtonVPN in alto a sinistra è mostrata la nazione alla quale si è attualmente connessi e l'attuale indirizzo IP oltreché la velocità di download e upload corrente. Più in basso, nella leggenda del grafico "SessionTraffic" si possono poi ottenere ulteriori informazioni quali la durata della sessione corrente (ovvero da quanto tempo si è connessi al server ProtonVPN), il volume di dati e la velocità di download e upload della sessione internet in corso.
ProtonVPN schermata Settings
Portandosi in Menu > Settings > General è possibile accedere a ulteriori impostazioni di ProtonVPN. Fra queste è consigliabile attivare le due opzioni di sicurezza "VPN Kill Switch" (può essere attivata solo quando non si è connessi ad alcun server VPN) e "DNS Leak Protection" che rispettivamente servono a bloccare il traffico internet se viene persa la connessione VPN, e a evitare la perdita di informazioni sulle richieste DNS a terzi (opzione sempre attiva).


Infine fra le opzioni "Start Options" si potrebbe prendere in considerazione di attivare "Start with Windows" e "Auto connect" che rispettivamente fanno si che ProtonVPN venga avviato con Windows all'accensione del computer e che in automatico si connetta alla rete VPN.

Se si è indecisi sull'utilizzare una VPN potrebbero tornare utili i due articoli Perché usare una VPN per internet? I motivi principali e Come impedire all'ISP di vedere cronologia e attività internet.

Ricordo inoltre che per smartphone e tablet Android e Apple iOS avevamo già visto una lista di App VPN gratis per Android e iPhone per navigare internet anonimi, sicuri e su siti bloccati.

È inoltre bene ricordare che anche il browser internet Opera è dotato di una VPN integrata gratis e illimitata, con la differenza rispetto però che quella di Opera protegge esclusivamente il traffico internet che passa attraverso il browser web Opera, mentre quella di ProtonVPN protegge tutto il traffico internet generato sul computer da qualsiasi browser web e da qualsiasi altro programma.

Commenti

  1. DI FUNZIONARE FUNZIONAO BENISSIMO, SOLO CHE DOPO QUALCHE GIORNO FACEBOKK COMINCIA A NOTIFICARTI SE ERI TU CHE USAVI FACEBOOK DA RIAD -STOCCOLMA BERLINO PARIGI O ROMA..UNA VERA SCOCCIATURA..SPECIALMENTE SE NON RICORDI PIU PASWOR ED ALTRE AMENITA CORRELATE AI SOCIAL- A VOLTE ANCHE GOOGLE CHIEDE VERIFICA ID -VPN..SE ERI TU O MENO- ERGO SAREBBE UTILE SAPERE SE, QUABDO E COME, SI PUO' INSTALLATRE WPN, COMPATIBILE, CON FACEBOKK ALTRI SOCIAL E SERVER...-ADDIRTTURA A VOLTE IL ROUTER WY-FI SI IMBALLA E NON TI RICONOSCE- FIDANDOMI DELLA TUA PROFESSIONALITA ..ATTENDO ISTRUZIONI..SU COME PROCEDERE..ECC....PER AVERE VERA NAVIGAZIONE ANONIMA, ANCHE S ENON HO NA MAZZA DA NASCONDERE MA, AVOLTE PUO RISULTARE UTILE SPECIALMENTE PER ACCEDERE ALLE ZONE PROIBITE DI NAZIONI DITTATORIALI,..CHE OSCURANO IL TUTTO...- CORDIALMENTE CIAO E SHANDAM..
    .

    RispondiElimina
  2. WINNIE . DIMENTICAVO ANCHE VPN ..INTEGRATO SU OPERA, A PARTE CHE COME PREVEDIBILE RALLENTA POCO LA NAVIGAZIONE,..DOPO QUALCHE GIORNO ..SERVER E SOCIAL TI CHIEDONO SE SEI TU..ERGO IL PROBLEMA E' RILEVANTE.. ON NON SI USANO VPN..O CI SI ATTACCA AI VARI TRAM...CIAO E SHANDAM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se si ha modo di dare conferma ai social netowrk che si sei tu a connetterti al tuo account con IP straniero non ci dovrebbero essere problemi. Diversamente i social si devono usare senza VPN. Io con PotonVPN su Facebook e Google+ non ho ancora avuto problemi.

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…