Passa ai contenuti principali

Creare una chiavetta USB criptata con VeraCypt

Come crittografare una chiavetta o unità USB per tenere al sicuro i file con VeraCrypt noto programma gratis per Windows, Mac e Linux
Se si ha spesso a che fare con una chiavetta o unità USB che contiene file strettamente privati e o sensibili e che si è soliti portarsi appresso, per evitare che qualcun altro possa accedere a tali dati in caso di smarrimento dell'unità è conveniente crittografare quest'ultima in maniera tale che nessuno possa averci accesso senza conoscere la password di decrittazione.

Se per tale scopo abbiamo già visto come procedere utilizzando la tecnologia BitLocker di Windows e il software freeware DiskCryptor, a seguire andremo a vedere come criptare una chiavetta USB o altra unità USB con VeraCrypt il popolare programma gratis nato dal medesimo codice sorgente di TrueCrypt.

VeraCrypt è disponibile sia per sistemi operativi Windows che Linux e Mac; in questa guida si prenderà in esame la versione per computer Windows.

Come crittografare la chiavetta o unità USB con VeraCrypt
Per prima cosa scaricare VeraCrypt dal sito ufficiale e installarlo sul computer, dunque avviarlo e nella barra dei menu portarsi in Settings > Language e indicare "Italiano" per avere l'interfaccia grafica in lingua italiana.
VeraCrypt interfaccia grafica
Dopo aver collegato la chiavetta USB al computer, nella schermata iniziale dell'interfaccia grafica di VeraCrypt (sopra in figura) cliccare il pulsante "Crea un volume..." e seguire la procedura di creazione guidata che in ordine consiste in:
  1. Creazione guidata volume VeraCrypt - Dato che l'intenzione è di crittografare un'unità USB si deve selezionare l'opzione "Codifica una partizione/disco non di sistema" e proseguire cliccando il pulsante "Avanti";
  2. Tipo di volume - A propria discrezione lasciare l'opzione di default "Volume VeraCrypt standard" oppure selezionare l'opzione "Volume VeraCrypt nascosto" se si ha paura di correre il rischio di essere costretti da qualcuno a rivelare la password di decrittazione dell'unità di memoria; proseguire cliccando il pulsante "Avanti";
  3. Percorso del volume - Cliccare il pulsante "Seleziona unità..." e indicare la chiavetta o unità USB che si intende crittografare; proseguire cliccando il pulsante "Avanti";
  4. Modalità creazione volume - Scegliere l'opzione "Crea e formatta volume criptato" per creare rapidamente un volume VeraCrypt sovrascrivendo i file esistenti senza crittografarli; oppure selezionare l'opzione "Codifica la partizione sul posto" per creare il volume VeraCrypt codificando i file presenti sull'unità (metodo più lento). Per fare prima è conveniente svuotare la chiavetta USB dai file e scegliere la prima opzione, dunque riporre i file quando il volume criptato verrà creato; proseguire cliccando il pulsante "Avanti";
  5. Opzioni di codifica - Si può scegliere l' "Algoritmo di codifica" e l' "Algoritmo di confusione" per la cifratura della chiavetta USB. Vanno più che bene rispettivamente i preimpostati "AES" come cifratura e "SHA-512"; proseguire cliccando il pulsante "Avanti";
  6. Dimensione del volume - Assicurarsi che la dimensione dell'unità USB che si sta per crittografare corrisponda a quella visualizzata in questa schermata, dunque proseguire cliccando il pulsante "Avanti";
  7. Password del volume - Digitare la password di protezione del volume, preferibilmente di almeno 20 caratteri di lunghezza facendo uso di maiuscole, minuscole, numeri e simboli in maniera tale che sia difficile da indovinare; proseguire cliccando il pulsante "Avanti";
  8. File grandi - Se sulla chiavetta si intende salvare singoli file con dimensione superiore ai 4 GB allora selezionare l'opzione "Si" diversamente indicare l'opzione "No"; in questo modo VeraCrypt a seconda della scelta indicata applicherà al volume il corretto file system (LEGGI ANCHE: Come copiare file più grandi di 4 GB su chiavetta USB); proseguire cliccando il pulsante "Avanti";
  9. Formattazione del volume - Su questa schermata, come richiesto, muovere il mouse il più casualmente possibile per aumentare l'effetto delle chiavi di modifica, fino a che la barra "Randomess Collected From Mouse Movements" diverrà tutta di colore verde, dopodiché cliccare il pulsante "Formatta" per avviare la formattazione e a seguire la cifratura della chiavetta o unità USB in questione.
Il tempo necessario richiesto per il completamento dell'intera procedura dipende dalla dimensione dell'unità di memoria e dalla modalità creazione volume indicata precedentemente al passo 4. Nel mio caso per una chiavetta USB da 32 GB ci è voluta quasi un'ora di tempo. Al termine si verrà informati con una notifica su schermo.
Come usare la chiavetta o unità USB crittografata con VeraCrypt
Creata la chiavetta USB crittografata, per potersene servire, ovvero per aggiungere file al suo interno e/o per accedere a quelli già in memoria (come si fa normalmente con qualsiasi chiavetta USB) si deve procedere in questo modo:
VeraCrypt procedura per montare unità USB crittografata
  1. Nella schermata iniziale di VeraCrypt con un clic di mouse selezionare in lista una lettera unità differente da quella assegnata alla chiavetta o unità USB crittografata;
  2. Cliccare il pulsante "Seleziona unità...";
  3. Nella finestra "Seleziona unità/partizione" che verrà visualizzata, con un clic selezionare la chiavetta o unità USB in questione;
  4. Confermare cliccando il pulsante OK;
  5. Tornati alla schermata iniziale di VeraCrypt cliccare il pulsante "Monta";
  6. A seguire nella finestra "Digitare la password per" che verrà visualizzata non resta che immettere la password per accedere al volume crittografato (quella che si aveva precedentemente indicato in fase di creazione del volume criptato al passo 7) e confermare cliccando il pulsante OK.
Finito. Subito dopo avrà inizio la procedura di montaggio e decrittazione della chiavetta USB per poter gestirne i contenuti (aprire i file in memoria e/o aggiungerne di nuovi). Una volta montata l'unità di memoria in questione sarà disponibile sotto Risorse del computer come disco locale identificato con lettera unità prima indicata.

Terminato di usare la chiavetta o unità USB, prima di rimuoverla dal computer, sulla schermata iniziale di VeraCrypt assicurarsi di averla selezionata (di aver selezionato con un clic la lettera unità indicata per il montaggio) e infine cliccare il pulsante "Smonta". Smontata l'unità è adesso possibile scollegarla dal PC con la sicurezza che tutto il suo contenuto è protetto dalla crittografia di VeraCrypt.

Qualora in futuro si volesse rimuovere la crittografia dalla chiavetta o unità USB non si dovrà fare altro che collegarla al computer, portarsi in Risorse del computer, qui farci sopra un clic destro di mouse e nel menu contestuale che comparirà cliccare l'opzione "Formatta..." per poi avviare la procedura di formattazione veloce (ovviamente formattando l'unità tutti i file al suo interno verranno eliminati, dunque prima di procedere all'occorrenza è bene spostare eventuali file importanti in un'altra posizione).

LEGGI ANCHE: Cancellazione sicura di file e unità di memoria con Blank And Secure

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…