Passa ai contenuti principali

Android app per registrare videogiochi, camera frontale e microfono allo stesso tempo

App Android per registrare partite ai videogiochi e allo stesso tempo la fotocamera e il microfono del cellulare durante il gameplay: Game Screen Recorder
Se si ha intenzione di registrare e magari poi pubblicare su YouTube i video delle partite ai videogiochi del cellulare, Game Screen Recorder è un'applicazione gratis per Android che può tornare utile per tale scopo.

Seppur rilasciata gratuitamente infatti è ricca di impostazioni che al momento la rendono una delle migliori e più complete nel suo genere.

Ad esempio, se occorre, Game Screen Recorder permette di registrare contemporaneamente alla partita al videogame la fotocamera frontale o posteriore del proprio smartphone e l'audio del microfono in maniera tale che gli spettatori del video che si sta andando a creare possano vedere e sentire le reazioni del giocatore in tempo reale durante il gameplay.
Android app Game Screen Recorder schermata iniziale e impostazioni
Facile da usare, una volta avviata l'app, nella prima schermata (schermata "Home") si deve toccare il pulsante "+Add" per indicare a Game Screen Recorder, e dunque aggiungere alla lista, i giochi di proprio interesse fra quelli installati sul cellulare.

Però prima di far partire la registrazione è bene dare un'occhiata alle impostazioni dell'applicazione (alle quali si accede toccando la rotellina ingranaggio) per personalizzarle a proprio piacimento. Ad esempio in:
  • Video Settings è possibile cambiare la risoluzione, il frame rate, il bitrate e il formato video di acquisizione;
  • Recording Options è possibile attivare o disattivare la registrazione del microfono "Record Audio", la registrazione della fotocamera "Show Camera" e dunque decidere in "Facecam or rear camera" se utilizzare la Facecam oppure la Rear camera ovvero rispettivamente la fotocamera frontale oppure quella posteriore; in "Camera Size Option" invece si potrà regolare la dimensione che si desidera dare al riquadro della fotocamera in sovraimpressione sul videogioco. Sempre in Recordin Options si può inoltre decidere di usare il pulsante "Record" per stoppare la registrazione e regolarne la sua trasparenza sullo schermo; ancora è possibile mostrate un prologo da mostrare prima della registrazione video (ad esempio un introduzione scritta di proprio pugno); attivare un ritardo della registrazione di tot secondi dopo aver premuto il tasto "Record" e decidere se mostrare o meno i tocchi sullo schermo.
Settato il tutto secondo le proprie personali esigenze non resta che tornare alla schermata "Home" di Game Screen Recorder e toccare il gioco che si desidera registrare per iniziare la partita e la registrazione.
Android app Game Screen Recorder schermata registrazione e video
Come si può vedere nell'esempio sopra in figura, se si è deciso di registrare anche la fotocamera, sul gioco verrà visualizzato il riquadro a essa dedicato. Quando si è pronti toccare il tasto "Rec" per avviare la registrazione.

Se nelle impostazioni, come "Record Engine" si è settata l'opzione "Advanced", toccando il tasto "Rec" verrà messo a disposizione oltre la tasto "Stop" anche il tasto "Pause" per fermare la registrazione e riprenderla in un secondo momento.

Terminata la partita si deve premere il pulsante "Stop" per salvare il video. Filmato registrato che verrà salvato e visualizzato nella scheda  "Video" della schermata iniziale di Game Screen Recorder dove potrà essere riprodotto e gestito oltreché condiviso. Ovviamente i video registrati saranno accessibili e gestibili anche dalla Galleria del cellulare.

Compatibile con Android: 5.0 o versioni successive | Download Game Screen Recorder

Se invece si è in cerca di un programma gratis per registrare le partite ai videogiochi al PC Windows, in tal caso allora potrebbe tornare utile il già recensito LoiLo Game Recorder.

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…