Passa ai contenuti principali

Clonare app Android per creare copie indipendenti dall'originale

Clonare applicazioni Android creando copie indipendenti dall'originale per usare la stessa app con diverse configurazioni
Sul cellulare o tablet Android non è possibile installare la stessa applicazione più volte sul medesimo dispositivo in quanto appunto viene segnalata come già installata.

App Cloner è un'app che pone fine a questa limitazione in quanto permette di clonare le applicazioni installate sul dispositivo creando nuove copie indipendenti l'una dall'altra.

Soluzione utile ad esempio per usare lo stesso gioco ma con profili diversi e in via generale per usare le applicazioni di proprio interesse con differenti configurazioni e/o informazioni di accesso senza dover cambiare dispositivo. Vediamo come procedere.

Dopo aver avviato App Cloner la prima cosa da fare è selezionare nella lista di quelle installate "Installed Apps" l'applicazione che si desidera clonare dopodiché si passerà alla schermata delle impostazioni di clonazione nella quale come nell'esempio sotto in figura:
Android App Cloner schermate seleziona e modifica app da clonare
in "Name" si avrà modo di modificarne il nome oltreché con le opzioni che seguono modificare, facoltativamente, l'aspetto dell'icona cambiando colore, rotazione e/o aggiungendo un badge.

Terminato di apportare le modifiche si deve confermare toccando il pulsante del visto e a seguire il pulsante OK nel popup informativo che comparirà sullo schermo; subito dopo avrà inizio il processo di clonazione dell'app che a seconda della dimensione di quest'ultima potrebbe prendere più o meno tempo. Conclusa l'operazione, ciò verrà notificato dal popup "App cloned" (sotto in figura):
Android App Cloner schermate installazione applicazione clonata
nel quale si deve toccare il pulsante "Install App" per installare sul cellulare l'applicazione clonata, dopo aver concesso i permessi da essa richiesti, come del resto si fa normalmente.

Finito. Una volta installata l'app clonata sarà disponibile nella schermata Home del dispositivo pronta da essere utilizzata indipendentemente dall'originale.

Per quanto riguarda gli aggiornamenti delle applicazioni è bene notare che le app clonate non possono riceverli, bensì verranno ricevuti soltanto dall'applicazione originale; perciò se si desidera installare i nuovi aggiornamenti anche sull'app clonata, si dovrà prima aggiornare l'originale dopodiché avviare App Cloner e come nell'esempio sotto in figura:
Android App Cloner opzione Recloner applicazione
portarsi sulla scheda "Cloned Apks", qui espandere il menu dell'app di proprio interesse e infine toccare l'opzione "Recloned" per avviare una nuova clonazione al fine di installare gli ultimi aggiornamenti precedentemente installati sull'applicazione originale.

NOTA: Tenere in considerazione che non tutte le applicazioni possono essere clonate e che le applicazioni clonate a seconda dei singoli casi potrebbero bloccarsi, restituire errori e/o non funzionare in modo corretto.

Inoltre dato che con la clonazione verrà modificato il certificato dell'app, l'applicazione clonata potrebbe non funzionare in tutti quei casi in cui viene eseguita la verifica del certificato come ad esempio l'accesso all'account Google, Google Services, Google Maps, Google Cloud Messaging o acquisti in-app (proprio per questo motivo la maggior parte delle applicazioni Google non possono essere clonate).

WhatsApp e Facebook Messenger possono essere clonate solo se si utilizza la versione Premium (a pagamento) di App Cloner.

Compatibile con Android: 4.0.3 o versioni successive | Download App Cloner

LEGGI ANCHE: Siti dove scaricare la versione precedente di app Android

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…