Passa ai contenuti principali

Copiare DVD originali con Freemake Video Converter

Come fare la copia (rippare) di un DVD originale con Freemake Video Converter saltando le protezioni anticopia su PC Windows
Fare la copia di un DVD originale (operazione che in gergo tecnico si chiama "ripping") è una soluzione che torna utile ai collezionisti per ottenere in un file video l'esatta copia del contenuto del DVD originale così da preservare quest'ultimo riproducendo al suo posto il filmato ottenuto con il ripping.

Il problema però è che i DVD originali vengono distribuiti con protezioni anticopia per evitare la distribuzione non autorizzata di copie pirata. Ecco perché anche chi possiede il DVD originale è costretto a ricorrere ad appositi programmi, non sempre semplici da usare, per farne una copia saltando le protezioni antipirateria del disco come ad esempio i già recensiti WinX DVD Ripper Free Edition, MKVMaker, Weeny Free Video Converter.

Ma senza perdersi in software talvolta non alla portata di tutti, per rippare un DVD originale ci si può servire del programma gratis Freemake Video Converter per PC Windows con il quale infatti, oltre a poter convertire qualsiasi tipo di file video, è possibile copiare DVD originali saltando le protezioni anticopia e salvarlo nel computer in un formato video gestibile più comodamente su piattaforme differenti ad esempio in formato AVI, MP4. Vediamo come procedere .

1. Per prima cosa inserire il DVD nel lettore del computer e avviare Freemake Video Converter. Fatto ciò nell'interfaccia grafica di Freemake Video Converter cliccare il pulsante "+DVD" e indicare il lettore del PC dove si trova il DVD. A seguire come nell'esempio sotto in figura:
Freemake Video Converter aggiungere titolo DVD
ecco che dopo qualche secondo il programma rileverà automaticamente il DVD presente nel lettore proponendo all'utente, come già selezionato, il titolo del DVD contenente la traccia dell'intero film la quale fra l'altro la si può riconoscere al volo per la durata più lunga rispetto alle altre. Dopo essersi assicurati che il titolo della traccia dell'intero film è selezionato confermare cliccando il pulsante "OK".

2. Caricato il titolo sul quale lavorare adesso è possibile intervenire sull'audio/lingua e sugli eventuali sottotitoli del film. Ovvero come nell'esempio sotto in figura:
Freemake Video Converter selezionare audio e sottotitoli DVD
basterà espandere il menu a tendina relativo all'audio del film e qui selezionare la lingua desiderata fra quelle disponibili (tutte le altre verranno scartate automaticamente); stessa cosa per quanto riguarda i sottotitoli, ovvero espandendo il rispettivo menu a tendina si avrà modo di selezionare la lingua dei sottotitoli desiderata scartando le altre oppure scegliere direttamente di non visualizzare nessun sottotitolo selezionando l'opzione "Sottotitoli off".

3. Adesso non resta che indicare a Freemake Video Converter in quale formato video si desidera copiare il DVD originale. Per fare ciò, come nell'esempio sotto in figura:
Freemake Video Converter menu scelta formato conversione
nella barra dei menu cliccare "Converti" e nel menu a tendina che comparirà fare un clic sul formato video desiderato scegliendo magari AVI che è il più versatile oppure MP4.

4. Fatto ciò subito dopo verrà visualizzata la finestra dei "Parametri destinazione" (sotto in figura):
Freemake Video Converter finestra parametri di conversione
nella quale, come da guida ufficiale, dato che si sta rippando un DVD, nel menu a tendina "Profili" come profilo qualitativo si dovrebbe settare l'opzione "DVD Quality" che ha dimensioni fotogramma standard sino a 720 x 576.

Ad ogni modo qualora si preferisse ottenere un file video qualitativamente superiore si possono selezionare gli altri appositi profili "HD 1080p" o "HD 720p" ad esempio o indicare direttamente il profilo "Come originale" che copia esattamente gli stessi parametri audio e video del DVD originale. Ovviamente tenere in considerazione che aumentando la qualità video aumenterà anche la dimensione del file; in tal senso potrebbe tornare utile la guida: Ridurre le dimensioni dei video HD senza perdere qualità con IFME per Windows.

Ancora, qualora si volesse personalizzare ulteriormente i parametri video e audio, sotto al menu dei profili cliccare il "pulsante della rotellina/ingranaggio" per aprire la finestra di "Modifica profilo" nella quale come nell'esempio sotto in figura:
Freemake Video Converter finestra modifica parametri profilo conversione
è possibile mettere mano alla dimensioni del fotogramma, al codec video, alla frequenza dei fotogrammi per secondo, al bitrate video, codec, bitrate, sample rate e canale audio. Le eventuali modifiche apportate vanno poi confermate cliccando il pulsante "OK".

5. Infine configurato il tutto a proprio piacimento, nella finestra "Parametri destinazione" non resta altro che cliccare in "Salva in" il pulsante "..." per indicare in quale cartella si desidera salvare il file video che si andrà a ottenere; dunque cliccare il pulsante "Converti" per avviare la copia del DVD originale nel formato video precedentemente indicato.

NOTA: Come si avrà modo di notare, in base ai parametri di conversione indicati, subito sotto al pulsante "..." è visualizzata la dimensione che avrà il file video al termine della copia da DVD originale. Qualora occorresse ricordo che a tale proposito abbiamo già visto come ridurre la dimensione di un video con Freemake Video Converter.

L'unico neo della versione gratis di Freemake Video Converter è che all'inizio della riproduzione del file video ottenuto visualizza per due secondi il logo del programma; tuttavia piccolezza largamente trascurabile.

Compatibile con Windows: Tutte le versioni | Dimensione: 1.8 MB | Download Freemake Video Converter

LEGGI ANCHE: Format Factory convertire tutti i file (video, audio, immagine, dispositivi portatili e masterizzabili) in ogni formato

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…