Passa ai contenuti principali

Ottimizzare il PC per giocare ai videogame con migliori prestazioni: Smart Game Booster

Smart Game Booster ottimizza e velocizza il PC per giocare ai videogiochi con le migliori prestazioni possibili
Seppur un videogame sia compatibile con le caratteristiche hardware del computer ciò non sempre significa che girerà senza problemi.

Infatti se l'hardware è appena sufficiente da rientrare nei requisiti minimi richiesti dal videogame, durante la partita potrebbe capitare che il gioco vada a scatti o che di tanto in tanto si blocchi e/o che in via generale perda la fluidità e la stabilità necessaria per godere di un'esperienza gameplay soddisfacente o comunque accettabile.

Problemi che in certi casi possono essere accentuati anche dalla configurazione e dai software in esecuzione sul computer come ad esempio programmi e servizi di sistema che stanno già impegnando la memoria RAM e la CPU a discapito del videogioco.

In attesa del prossimo grande aggiornamento di Windows 10 (previsto il prossimo Marzo) che con se porterà la modalità "Game Mode" che ottimizza il computer per giocare ai videogame, come alternativa su tutti i sistemi operativi Windows a partire da Windows XP a Windows 10 si potrebbe prendere in considerazione di provare il programma gratis Smart Game Booster per ottimizzare e velocizzare il PC portandolo alle condizioni ottimali per giocare al meglio i videogiochi.
Smart Game Booster scheda e pulsante BOOST
Più nello specifico basta un solo clic di mouse sul pulsante "BOOST/RESTORE" per ottimizzare il PC con Smart Game Booster e un altro clic per riportarlo al normale stato una volta finito di giocare.

Ottimizzazione che fra gli svariati interventi di miglioria prevede la chiusura dei processi di Windows non necessari (come i servizi di diagnostica, aggiornamenti automatici, manutenzione, risoluzione dei problemi ecc), la chiusura temporanea dei processi in background, lo svuotamento della RAM e degli elementi di avvio, oltreché modificare temporaneamente la configurazione di risparmio energetico del computer in maniera tale che offra le migliori prestazioni, e tante altre ottimizzazioni ancora.
Smart Game Booster scheda Tweak
Ottimizzazioni fra l'altro che l'utente può personalizzare ulteriormente selezionando o deselezionando quelle di proprio interesse agendo dal menu "Configure" della scheda "Boost" (accessibile con un clic di mouse sul link "Configure" posto sotto il pulsante "BOOST"), e dalla scheda "Tweak" dove in quest'ultima all'occorrenza si può attivare anche la modalità esperto "Expert Mode" per mettere mano a ulteriori parametri di ottimizzazione (ma in questo caso è bene sapere cosa si sta facendo).
Smart Game Booster scheda BOOST risultato ottimizzazione
Come detto prima per avviare l'ottimizzazione del computer è sufficiente un clic di mouse sul pulsante "BOOST" ed ecco che in pochi secondi le migliorie verranno applicate al sistema temporaneamente e Smart Game Booster mostrerà in percentuale di quanto il computer è diventato più veloce dopo l'ottimizzazione (nel mio caso del 46% in più).
Smart Game Booster scheda Games
Fatto ciò non resta che portarsi sulla scheda "Games" e con un clic di mouse selezionare il videogame che si desidera giocare, dunque cliccare il pulsante "Boost & Launch" per avviarlo. Qualora il gioco non fosse visualizzato nella scheda "Games" è comunque possibile aggiungerlo manualmente cliccando il pulsante "+Add" specificando poi il file eseguibile del videogame oppure la sua icona di avvio.
Smart Game Booster scheda Temperature
Infine nella scheda "Temperature" si avrà modo di tenere sottocontrollo la temperatura delle componenti hardware del computer quali quella del processore CPU, della scheda video GPU, della scheda madre e la velocità delle ventole di raffreddamento. Tenere in considerazione che all'occorrenza in questa scheda abilitando su "ON" l'opzione "Display In-Game" sarà possibile vedere tali parametri sullo schermo durante le partite al videogioco così da monitorare costantemente temperature e la velocità delle ventole senza dover uscire dalla partita.

Una volta che si è finito di giocare non resta che riportare il computer al suo stato normale annullando tutte le ottimizzazioni di gioco apportate. Come detto prima per fare ciò è sufficiente un clic di mouse sul pulsante "RESTORE" della scheda "Boost" (oppure agendo dal menu contestuale dell'icona di Smart Game Booster visualizzata nell'area di notifica della barra delle applicazioni di Windows) e il sistema in pochi secondi tornerà esattamente come prima.

Personalmente ho testato Smart Game Booster con Assassin's Creed 3 che sul mio PC "muletto" è sempre andato un po' a scatti; il gameplay in effetti è migliorato risultando più fluido rispetto a prima. Ovviamente non c'è da aspettarsi alcun miracolo perché se l'hardware è vecchio, oltre l'ottimizzazione software non si può pretendere più di tanto. E voi avete provato Smart Game Booster? Avete notato miglioramenti?

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7, 8, 8.1, 10 | Dimensione: 8.75 MB | Download Smart Game Booster

LEGGI ANCHE: Siti per scaricare gratis videogiochi belli per PC legalmente

Commenti

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…