Passa ai contenuti principali

Menu Start e barra applicazioni di Windows XP su Windows 10

Come avere su Windows 10 il menu Start e la barra delle applicazioni di Windows XP
Se si è passati a Windows 10 da Windows 7 o da Windows XP si avrà avuto modo di constatare i sostanziosi cambiamenti apportati da Microsoft non solo a livello funzionale ma anche a livello grafico, a partire primo su tutti dal nuovo menu Start completamente ridisegnato e modernizzato che meglio si adatta alle esigenze e agli standard dei tempi attuali.

Ma se per qualche motivo si sta rimpiangendo il vecchio stile grafico di Windows oppure si vuole dare un tocco vintage al nuovo sistema operativo, è bene sapere che senza apportare modifiche all'SO è possibile avere su Windows 10 il menu Start e la barra delle applicazioni di Windows XP e tornare, apparentemente, dietro di qualche anno sfruttando comunque l'attuale tecnologia (alla fine si otterrà un risultato simile a quello sotto in figura). Vediamo come procedere.
Windows 10 con menu Start e barra delle applicazioni di Windows XP
1. Per prima cosa al fine di adattare al meglio il tasto Start di XP alla barra delle applicazioni di Windows 10 (che è più alta rispetto a quella di XP), come nell'esempio sotto in figura:
Impostazioni Windows 10 Usa pulsanti piccoli barra applicazioni
portarsi in Impostazioni > Personalizzazione > Barra delle applicazioni e qui attivare l'opzione "Usa pulsanti piccoli della barra delle applicazioni".

2. Da questa pagina internet scaricare il programma gratis Classic Shell e installarlo su Windows 10. Una volta avviato, nella schermata iniziale come nell'esempio sotto in figura:
Classic Shell opzione stile start menu a due colonne
nella scheda "Start Menu Style" fra i tre disponibili attivare il tema grafico del menu Start "Classic with two columns".

3. A seguire spostarsi sulla scheda "Skin" e qui come nell'esempio riportato sotto in figura:
Classic Shell applicare skin di Windows XP
espandere il menu a tendina "Skin" e selezionare il tema "Windows XP Luna". Infine, subito sotto in Skin options > Skin Variation selezionare l'opzione "Blue".

Finito. Adesso il menu Start di Windows 10 sarà graficamente simile a quello di Windows XP (cliccare il tasto Start per vedere come appare). Ma per ottenere il completo stile Windows XP manca adesso da modificare il tasto Start e la barra delle applicazioni. Vediamo come procedere.

1. Da questo indirizzo scaricare l'archivio "classic_shell_xp_suite.rar" ed estrarre il suo contenuto in una cartella del computer che più si preferisce (nella quale deve restare senza cambiare posizione altrimenti le modifiche grafiche del tasto Start e della barra delle applicazioni non avranno effetto), magari la directory principale Disco locale (C:) oppure la cartella Documenti.

2. Fare un clic destro di mouse sul tasto Start di Windows 10 e nel menu contestuale cliccare il link "Impostazioni". Verrà così visualizzata l'interfaccia del programma Classic Shell nella quale si deve spuntare la casella dell'opzione "Show all settings" per attivare la visualizzazione di tutte le impostazioni dell'applicazione.

3. Fatto ciò adesso portarsi sulla scheda "Taskbar" e come nell'esempio sotto in figura:
Classic Shell applicare tema barra applicazioni Windows XP
dopo aver spuntato la casella dell'opzione "Customize Taskbar", subito sotto fare un clic di mouse sull'opzione "Taskbar texture" e accanto cliccare il pulsante sfoglia "..." con il quale si deve ora indicare il file immagine xp_bg.png che si trova dentro la cartella classic_shell_xp_suite precedentemente estratta, che servirà a rendere la barra delle applicazioni di Windows 10 simile a quella di Windows XP.

4. Adesso spostarsi sulla scheda "Start Button" e come nell'esempio sotto in figura:
Classic Shell applicare tasto Start Windows XP
dopo aver spuntato la casella dell'opzione "Replace Start button", subito sotto fare un clic di mouse sull'opzione "Custom button" e poi sull'opzione "Button image" e accanto cliccare il pulsante sfoglia "..." con il quale si deve ora indicare il file immagine XPButton.png che si trova dentro la cartella classic_shell_xp_suite precedentemente estratta. In questo modo il tasto Start di Windows 10 verrà rimpiazzato con quello verde di Windows XP.

Finito. Confermare cliccando il pulsante "OK" e chiudere la finestra di Classic Shell. Se tutto è andato a buon fine adesso il tasto/menu Start e la barra delle applicazioni di Windows 10 dovrebbero risultare in pieno stile Windows XP (come nella foto di apertura dell'articolo).

Per completare il tutto e dare a Windows 10 il tocco finale si potrebbe prendere in considerazione di applicare allo schermo l'ormai nota immagine di sfondo di Windows XP che si trova all'interno della cartella classic_shell_xp_suite in dimensione 624x501 oppure 1920x1200.

Tenere in considerazione che dal menu Start in stile Windows XP in ogni momento si potrà richiamare il menu Start di Windows 10 cliccando il pulsante "Menu Start (Winodws)" posto in cima al menu. Inoltre si potrà usare anche la combinazione dei due tasti Windows+X per richiamare il menu Start secondario di Windows 10.

Infine qualora si volesse tornare temporaneamente al menu Start originale di Windows 10 senza passare per quello di Windows XP basterà chiudere Classic Shell facendo un clic destro di mouse sul tasto Start e nel menu contestuale cliccando poi l'opzione "Esci"; invece per rimuovere definitivamente il menu Start di Windows XP basterà disinstallare dal computer il programma Classic Shell.

LEGGI ANCHE: Windows 10 tema scuro a contrasto elevato

Commenti

  1. Mi ricorda la versione di Ubuntu "LinuXP" fatta dal Linux user Group dell' università di Urbino. Graficamente uguale a MS XP.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Scaricare video da ogni sito internet – Migliori programmi gratis per farlo

Scaricare video da internet è un’operazione ormai comune a tutti. La maggior parte degli utenti ha imparato bene come fare il download dei filmatidalla rete.

Ma la tendenza per la stragrande maggioranza degli utenti è quella di scaricare video sempre dagli stessi siti, tendenza in parte dovuta alla loro popolarità, al tanto materiale disponibile e alle varie risorse gratis sviluppate appositamente per fare il download da quei siti.

Però bisogna ricordare che oltre ai soliti noti, internet brulica di tanti altri portali video ricchi di contenuti di vario tipo e genere. L’unico problema potrebbe essere quello di non sapere come fare a scaricare i video nel PC anche da questi siti, magari perché non esistono estensioni dedicate o software appositi.

A tale proposito sotto a seguire andiamo dunque a vedere una lista dei migliori programmi gratis per scaricare video praticamente da ogni sito internet, anche da quelli dove normalmente è impossibile farlo.

1. aTube Catcher
Ne avevamo parlato de…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…

3 modi per aumentare il volume dei file video se l'audio è troppo basso

Alcune volte può capitare che riproducendo un file video al computer, un film scaricato da internet ad esempio, l'audio sia troppo basso e di conseguenza si faccia fatica a sentire i dialoghi anche aumentando al massimo il volume del player multimediale e/o del computer stesso.

Se si sta usando un computer fisso si può rimediare facilmente alzando il volume delle casse collegate al case, mentre invece il discorso cambia se si sta usando un computer portatile per il quale per ovvie ragioni di comodità, specialmente se si è fuori casa, non si avranno sicuramente con se le casse esterne da collegare al PC, di conseguenza aumentare il volume del lettore e del computer stesso potrebbe rivelarsi essere non sufficiente per ottenere un livello audio accettabile.

In tali circostanze si può comunque risolvere abbastanza rapidamente riproducendo il video su alcuni player multimediali provvisti di apposita opzione che permette di aumentare ulteriormente il volume anche se lo si è già portato …