Passa ai contenuti principali

Vedere Amazon Prime Video sulla TV con Chromecast e senza

Come guardare Amazon Prime Video alla TV con la Chromecast e senza da Android, iPhone, iPad, iPod e PC
Ha esordito anche in Italia Amazon Prime Video la piattaforma online di streaming film e serie TV on demand in stile Netflix.

Al momento però il servizio è ancora acerbo in quanto oltre all'interfaccia grafica disponibile solo in lingua inglese (ma i video sono in italiano) e al catalogo da arricchire, nativamente non supporta la trasmissione dello streaming alla TV via Chromecast.

Ad ogni modo è comunque possibile guardare Amazon Prime Video alla televisione usando forzatamente la Chromecast o altri metodi di trasmissione. Andiamo a vedere come fare in tal senso.

Come vedere Amazon Prime Video alla TV con Chromecast da Android
Come già abbiamo visto in questa guida, l'applicazione Google Home per smartphone e tablet Android ha guadagnato la funzione "Trasmetti schermo/audio" con la quale è possibile trasmettere lo schermo e l'audio del dispositivo Android alla Chromecast collegata alla TV; caratteristica dunque che permette anche la trasmissione dei film e serie televisive Amazon Prime Video.

Gli unici requisiti da soddisfare sono che il cellulare/tablet Android e la Chromecast siano connessi alla stessa rete WiFi.
App Google Home Android trasmettere schermo audio a Chromecast
Come nell'esempio sopra in figura, dopo aver avviato l'app Google Home aprire il menu, qui toccare l'opzione "Trasmetti schermo/audio" e successivamente il pulsante "Trasmetti schermo/audio" e infine nel popup di conferma il pulsante "Trasmetti a Nome tua Chromecast".

Come si avrà modo di notare lo schermo del proprio cellulare o tablet Android è ora visualizzato sulla TV, dunque non resta che lanciare l'applicazione Amazon Prime Video per Android e avviare la riproduzione del film o della serie televisiva di proprio interesse che verrà cosi trasmessa alla TV.

Al fine di godere della migliore qualità video possibile, sull'app Amazon Prime Video portarsi in Menu > Settings > Stream > Download > Streaming Quality e qui come nell'esempio sotto in figura:
App Amazon Prime Video impostare migliore qualità streaming
attivare la migliore opzione "Best" di qualità di trasmissione dello streaming e l'opzione "Use highest quality when on Wi-Fi" per usare la più alta qualità video possibile quando si è connessi a internet in modalità WiFi.

L'unico difetto della funzione "Trasmetti schermo/audio" di Google Home è che si deve tenere sempre acceso lo schermo del cellulare o tablet durante la riproduzione in quanto se lo si spegne, anche sulla TV non verrà visualizzato nessun contenuto.

Come vedere Amazon Prime Video alla Apple TV da iPhone, iPad, iPod touch
Per quanto riguarda i dispositivi Apple iOS quali iPhone, iPad, iPod touch il tutto si effettua in maniera più semplice in quanto l'app Amazon Prime Video per questi device gode nativamente del supporto AirPlay per trasmettere lo streaming di audio e video alla Apple TV con un tocco.
Apple iOS pulsante AirPlay per trasmettere video a Apple TV
Dunque sul dispositivo Apple iOS in uso basterà avviare la riproduzione del film o serie TV di proprio interesse e infine nel player multimediale premere il pulsante AirPlay per trasmettere lo streaming video alla Apple TV (anche in questo caso il dispositivo iOS e la Apple TV devono essere connessi alla stessa rete WiFi).

Come vedere Amazon Prime Video alla TV con Chromecast dal PC
Per trasmettere Amazon Prime Video dal computer alla TV via Chromecast gli unici requisiti da soddisfare sono che il PC e la Chromecast siano connessi alla stessa rete internet WiFi.
Chrome PC pulsante trasmetti a Chromecast
Fatto ciò non resta che avviare Google Chrome sul computer, effettuare l'accesso a Amazon Prime Video, avviare la riproduzione del film o serie televisiva di proprio interesse e infine dal menu di Chrome cliccare la nuova funzione "Trasmetti..." per trasmettere alla TV lo streaming in riproduzione sul PC.

Come vedere Amazon Prime Video alla TV con la Fire TV Stick
Amazon Fire TV Stick Basic Edition
La Fire TV Stick è la chiavetta di Amazon da collegare alla porta HDMI della televisione e da connettere alla rete internet WiFi, simile alla Chromecast di Google, sul quale è possibile installare applicazioni esattamente come se fosse uno smartphone o un mini PC; tra queste applicazioni ovviamente c'è anche Amazon Prime Video (oltreché Netflix, YouTube e altri siti di video streaming) al quale si ha accesso (dopo essere diventati utenti Amazon Prime) per guardare film, serie TV e tutti gli altri contenuti in streaming ondemand del servizio.

Come vedere Amazon Prime Video alla TV dal PC con i cavi di collegamento
Se al momento non si dispone di una connessione internet ad ogni modo è possibile collegare il computer alla TV usando questi appositi cavi (prediligendo il cavo HDMI per una migliore esperienza audiovisiva) e trasmettere così alla televisione lo streaming di film e serie TV di Amazon Prime Video in riproduzione sul browser web del computer.

Come vedere Amazon Prime Video con la Smart TV
Se invece si possiede una moderna Smart TV come ad esempio quelle LG e Samsung e/o comunque con sistema operativo webOS e Tizen o equivalente, la questione è decisamente più semplice in quanto godono nativamente del supporto di Amazon Prime Video semplicemente installando dallo store della televisione l'applicazione Amazon Prime Video.

 LEGGI ANCHE: Vedere film streaming legalmente in italiano i migliori siti per farlo

Commenti

  1. da iPhone è possibile la trasmissione a Chromecast?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo: http://www.guidami.info/2014/05/chromecast-app-da-usare-per-vedere-video-alla-tv.html

      Elimina
    2. Ma da IPhone è possibile la trasmissione di Amazon Prime video a Chromecast? Nel link inserito si parla di varie app. Ma con Localcast non posso trasmettere Amazon Prime Video. O sbaglio?

      Elimina
    3. Si che è possibile trasmettendo lo schermo dall'app Google Home.

      Elimina
  2. Con il collegamento tramite trasmetti schermo quando faccio partire il video ho lo schermo nero, audio e sottotitoli ci sono però

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È qualche problema della tua configurazione. Proprio ieri sera ho visto alla TV due puntate di una serie Amazon con questo metodo.

      Elimina
    2. Prova prima a fare il play sul pc e poi, quando parte il filmato, clicca sull'icona del chromecast e trasmetti lo schermo.

      Elimina
  3. Al fine di godere della migliore qualità video possibile, sull'app Amazon Prime Video portarsi in Menu > Settings > Stream & Download > Streaming Quality e qui come nell'esempio sotto in figura:
    App Amazon Prime Video impostare migliore qualità streaming
    attivare la migliore opzione "Best" di qualità di trasmissione dello streaming e l'opzione "Use highest quality when on Wi-Fi" per usare la più alta qualità video possibile quando si è connessi a internet in modalità WiFi l opzione Best indica solo la qualità sotto rete dati mobile...non influenza la qualità visto che sei sotto WiFi e richiede in automatico già la massima qualità

    RispondiElimina
  4. Non è possible vedere il video, mentre l'audio funziona, da samsung 7 o 9 con google chromecast e app Home in mirroring. Probabile blocco di Amazon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è possibile in quale circostanza? Con quale metodo?

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…