Passa ai contenuti principali

Risolvere errori Windows Update in Windows 10, 8, 7

Come riparare errori Windows Update in Windows 10, 8.1, 8 e 7 con il fix it di Microsoft e altre soluzioni alternative
Ad un certo punto sul computer Windows 10, 8.1 o 7 in Windows Update potrebbe comparire la notifica "Si sono verificati alcuni problemi durante l'installazione degli aggiornamenti" seguita dal numero di errore responsabile del problema in questione come ad esempio 0x800705b4, 0x80070bcb, 0x80072efd, 0x80072ee2 o altro codice di errore ancora.

Come conseguenza dunque non è possibile installare gli aggiornamenti Windows Update sul computer siano essi per la sicurezza che per le funzionalità del sistema operativo.

Se ci si ritrova in questa situazione ad ogni modo è possibile risolvere la maggior parte dei problemi riscontrati utilizzando lo Strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update.

AGGIORNAMENTO: Microsoft ha rilasciato questo ulteriore nuovo strumento per risolvere problemi di Windows Update su Windows 10, dunque provarli entrambi così da avere maggiori possibilità di riparare gli errori.

Lo Strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update, che si scarica da questa pagina, è un piccolo programma (di tipo fix-it) sviluppato e rilasciato dalla stessa Microsoft, capace di risolvere in automatico svariati problemi ed errori che interessano Windows Update e dunque la mancata possibilità di installare gli aggiornamenti.
Facile da usare, come si può vedere nell'esempio sopra in figura il processo si divide in quattro fasi, ovvero:

1. Avviato lo Strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update, nella schermata iniziale cliccare il pulsante "Avanti" per avviare la ricerca dei problemi.

2. A seguire nell'apposita schermata dedicata avrà così inizio il rilevamento dei problemi di Windows Update.

3. Al termine del rilevamento verrà visualizzata la schermata dei problemi riscontrati in Windows Update e qui si deve cliccare il pulsante "Avvia la correzione" per eseguirne la riparazione.

4. Al termine della correzione infine verrà visualizzata la finestra di riepilogo dove sono riportati i problemi trovati e risolti dallo strumento, il quale adesso può essere chiuso cliccando il pulsante "Chiudi".

Dunque non resta altro che tornare in Windows Update e avviare una nuova ricerca degli aggiornamenti. Se tutto è andato a buon fine adesso non dovrebbero più comparire errori, bensì gli aggiornamenti disponibili pronti da scaricare e installare sul computer.

Soluzioni alternative
1. Avviare/Riavviare il servizio Windows Update - Come già visto in precedenza a seconda dei casi i problemi di impossibilità di installare gli aggiornamenti sono dovuti al fatto che per un qualche motivo non meglio individuato il servizio di sistema di Windows Update "wuauserv" è arrestato.

In tal caso è sufficiente aprire il Task Manager (facendo un clic destro di mouse sulla barra degli strumenti di Windows e nel menu contestuale cliccando la voce "Gestione attività" oppure premendo la combinazione dei tre tasti Ctrl+Shift+Esc), portarsi nella scheda "Servizi", qui come nell'esempio sotto in figura:
Servizio Windows Update in Task Manager su Windows 10
nella lista individuare il servizio "wuauserv", farci sopra un clic destro di mouse e nel menu contestuale cliccare l'opzione "Avvia" o "Riavvia". Non resta che tornare in Windows Update e lanciare una nuova ricerca degli aggiornamenti per verificare se il problema è stato risolto o meno.

NOTA: Il servizio Windows Update può essere avviato e riavviato allo stesso modo agendo anche dalla finestra "Servizi" che è possibile richiamare inviando il comando service.msc in "Esegui" (clic destro sul tasto Start e poi cliccare "Esegui" nel menu contestuale che comparirà; oppure in alternativa premere la combinazione dei due tasti Windows+R per aprire "Esegui").

2. Reset Windows Update Agent - È uno script che permette di eseguire correzioni automatiche per riparare alcuni problemi (i più comuni e probabili) che impediscono a Windows Update di funzionare correttamente.

LEGGI ANCHE: Scaricare aggiornamenti Windows da Microsoft Update Catalog con tutti i browser

Commenti

  1. Windows Update sul mio Win7 effettuava ricerche infinite senza esito con CPU al 50%, si è ripristinato e ha ripreso a funzionare dopo aver usato per una volta Wus offline, l'applicazione che scarica e applica le patch off line.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggi qui nel caso dovesse ancora tornati utile:

      http://www.guidami.info/2016/09/windows-7-ricerca-windows-update-lenta.html

      http://www.guidami.info/2016/10/scaricare-aggiornamenti-windows-da-microsoft-update-catalog.html

      Elimina
    2. Grazie Vinnie, avevo già letto e conservato questi tuoi articoli con interesse, comunque WinUpdate ora mi funziona senza intoppi.

      Elimina
  2. Io ho un notebook HP nuovo di zecca con w10 preinstallato. Premetto che lo ho da dicembre ma non lo avevo ancora accesso fino a uno o 2 giorni fa. Una volta acceso ha fatto in automatico il dw degli aggiornamenti di w10 e per questo ci ha k,piegato letteralmente 24h o poco meno...complice la lentezza di connessione che mi sa raggiunge non più di 2 o 3 Mega. Il dw comunque sia è andato bene ma purtroppo ora sta facendo l'installazione di windows con gli aggiornamenti da 15 ore e sono solo al 18% (è la finestra che dice "sto ottenendo gli aggiornamenti" "verifica della disponibilità di aggiornamenti: 18%" ). Ma se spengo il pc, poi mi riparte da zero oppure prosegue da questo 18%? È follia pura questa situazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai provato con le soluzioni indicate nell'articolo? Prova anche questa poi:

      http://www.guidami.info/2016/12/windows-10-riparare-errori-windows-update.html

      Se ancora non risolvi, segnati la sigla dell'aggiornamento (es. KBXXXXX) e cercalo e scaricalo manualmente dal Microsoft Update Catalog:

      http://www.guidami.info/2016/10/scaricare-aggiornamenti-windows-da-microsoft-update-catalog.html

      quindi installalo sul PC come un qualsiasi altro programma.

      Elimina
    2. Non ho fatto tentativi perchè la connessione continua a saltare. Però ho una domanda che mi è sorta mentre bazzicavo in rete. Sapendo che la versione w10 nel mio pc nuovo di zecca è quella di nov2015 cioè la n. 1511, vale la pena aggiornare alla 1607 per motivi di protezione e sicurezza? Se sì, immagino di dover effettuare per prudenza la installazione pulita anzichè sovrascrivere l'aggiornamento. Che mi consigli per essere tranquilla da minacce della rete? Cioè mi tengo la versione nov2015 o è bene passare alla 1607? E poi ad ultimo fare l'immagine di sistema

      Elimina
    3. Ti consiglio di passare alla 1607 perché è decisamente più funzionale e l'azione di Windows Defender su questa versione rende il sistema operativo ancora più sicuro. Fra l'altro se installi la versione 1607 a Marzo potrai poi aggiornarla al prossimo grande aggiornamento che porta nuove migliorie e caratteristiche di sicurezza.

      Comunque non hai bisogno di fare l'installazione pulita, ti basta fare il normale aggiornamento alla versione superiore senza perdere niente.

      Per quanto riguarda i problemi con Windows Update collega il computer a una rete internet non problematica (di amici o parenti ad esempio) e vedi se gli aggiornamenti si concludono; in caso contrario prova le soluzioni suggerite.

      Elimina
    4. Sono finalmente riuscita a scaricare gli aggiornamemti con una connessione internet da quanrto mondo. Dovrei fare il backup del sistema oppure mi conviene prima attendere a marzo il successivo grande aggiornamento e solo dopo fare il backup?

      Elimina
    5. Lo puoi fare prima e dopo anche se facendo l'aggiornamento non si perde niente, la procedura è sicura. Ad ogni modo il backup di almeno i file importanti non guasta mai.

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…