Passa ai contenuti principali

Qual'è l'antivirus più leggero e quale il più pesante su Windows 10?

Un test di AV-Comparatives ha decretato l'antivirus più leggero e quello più pesante su PC Windows 10
A seconda della configurazione hardware e software del computer il concetto di programma antivirus leggero o pesante è relativo, ma sta di fatto che fra quelle disponibili ci sono suite di protezione e sicurezza che più e meno rallentano il sistema operativo.

Il team di esperti di AV-Comparatives che testano tali software per PC e Mac, hanno voluto vederci più chiaro da questo punto di vista misurando le prestazioni dei vari e attuali programmi antivirus circa il loro impatto sulle prestazioni del sistema operativo Windows.

Più nello specifico per decretare quale antivirus è più leggero e quale è più pesante, AV-Comparatives ha eseguito i test su un computer Lenovo ThinkPad E560 con processore Intel Core i5-6200, 8 GB di memoria RAM e una unità SSD di archiviazione, su sistema operativo Windows 10 a 64 bit.

Per ridurre al minimo i fattori che avrebbero potuto influenzare le misurazioni, per ogni antivirus i test sono stati ripetuti più volte su SO pulito e su SO già utilizzato dall'utente, simulando varie operazioni comuni come ad esempio la copia di diversi tipi di file, l'archiviazione e disarchiviazione dei file, il download dei file da internet, l'avvio delle applicazioni, l'installazione e disinstallazione di software.
Dopo ogni misurazione il computer è stato poi deframmentato e riavviato per sei volte. Ancora, oltre al Windows Assessment and Deployment Toolkit (Windows ADK) con il Windows Performance Toolkit (WPT), per misurare l'impatto dei programmi antivirus sul sistema operativo durante il loro utilizzo, AV-Comparatives ha impiegato la riconosciuta e dedicata suite di terze parti PC Mark 8 Professional.

Quali i risultati?
Per quanto riguarda l'impatto dei programmi antivirus sul PC durante le operazioni comuni che potrebbe effettuare un utente (le sopracitate operazioni di copia, archiviazione, download, avvio, installazione e disinstallazione di file e programmi) AV-Comparatives ha ricavato questa tabella:
AV-Comparatives tabella prestazioni antivirus su operazioni al PC
dove per ogni antivirus in riferimento alle singole operazione sui file, in base ai dati ottenuti dai test ha assegnato una barretta verde a due segmenti per prestazioni di impatto sul sistema mediocri/lente, a tre segmenti per prestazioni veloci, a quattro segmenti per prestazioni molto veloci.

Invece per quanto riguarda l'impatto complessivo sul sistema operativo dei programmi antivirus testati in base alle varie misurazioni effettuate, AV-Comparatives ha ricavato il seguente grafico:
AV-Comparatives grafico programmi antivirus più leggeri e più pesanti
dove si evince che i programmi antivirus più leggeri sono a pari punti Avira e ESET con un punteggio di impatto di 0.3 seguiti subito dopo da McAfee con un punteggio di 0.5. Sotto i 10 punti seguono in ordine Tencent, Avast, Bitdefender, Kaspersky Lab, Emsisoft, Quick Heal fino ad arrivare a oltre i 20 punti con l'antivirus di Lavasoft e di Microsoft.

È bene tenere in considerazione che queste conclusioni (tratte a Ottobre 2016) riguardano specificamente i seguenti numeri di versione degli antivirus in esame:
  • Avast Free Antivirus 12.3
  • AVG Internet Security 16.121
  • AVIRA Antivirus Pro 15.0
  • Bitdefender Internet Security 2017
  • BullGuard Internet Security 16.0
  • Emsisoft Anti-Malware 12.0
  • eScan Internet Security Suite 14.0
  • ESET Smart Security 9.0
  • Fortinet  FortiClient  5.4  (con  FortiGate)
  • F-Secure Safe 2017
  • Kaspersky Internet Security 2017
  • Lavasoft Ad-Aware Pro Security 11.12
  • McAfee Internet Security 2017
  • Microsoft Windows Defender 4.10
  • Quick Heal Total Security 17.0
  • Sophos Endpoint Protection 10.6
  • Tencent PC Manager 11.6 (Inglese)
  • ThreatTrack Vipre Internet Security Pro 9.3
  • Trend Micro Internet Security 2017
Ciò significa che con diverso numero di versione la misurazione e annessa conclusione dei test potrebbe non corrispondere. Inoltre come premesso dalla stessa AV-Comparatives, anche a parità di numero di versione del programma antivirus i risultati delle misurazioni potrebbero differire a seconda della configurazione hardware e software dei singoli computer.

Su questa pagina è possibile approfondire nel dettaglio l'indagine di AV-Comparatives riguardo l'impatto degli anitvirus sulle performance del sistema operativo.

Per quanto riguarda AV-Comparatives voglio infine ricordare altri interessanti studi effettuati su le suite di sicurezza: Gli antivirus tracciano l'attività degli utenti e inviano i nostri dati personali e Confrontare antivirus per vedere quale è il migliore in protezione.

LEGGI ANCHE: Come rendere Windows 10 più veloce senza aggiungere RAM o SSD

Commenti

  1. Certo la leggerezza è importante, ma occorre un compromesso con l'efficacia.
    Per ora resto con Bitdefender e, in alternativa, con Avast.
    Però MAI usarne più di uno alla volta, andrebbero in conflitto: un antivirus crede che l'altro sia un virus, come succede nel corpo umano con le malattie autoimmuni o le allergie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto mai più di un antivirus, anche se a svariati PC sui quali ho messo mano era la prassi. Comunque come dicono gli stessi di AC- Comparatives la questione di antivirus leggero o pesante è soggettiva e dipende fortemente dalla configurazione hardware e software. Sul portatile ad esempio come protezione ho Windows Defender (ultimo nei test) che affatto rallenta il sistema perché il computer ha un buon hardware e curo bene e periodicamente la parte software:

      http://www.guidami.info/2016/07/come-rendere-windows-10-piu-veloce.html

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…