Passa ai contenuti principali

Chromecast Ultra si connette via Ethernet se non si ha il WiFi (e le altre novità)

La nuova Chromecast Ultra si connette a internet anche via Ethernet per lo streaming dei contenuti in alta qualità se non si ha il WiFi
Insieme agli smartphone Pixel e Pixel XL Google ha recentemente presentato la nuova e terza versione del suo doongle HDMI Chromecast che in questa nuova release prende il nome di Chromecast Ultra.

E così dopo la prima e la seconda generazione, rispettivamente lanciate nel 2014 e 2015, anche il 2016 registra un ulteriore innovamento della Chromecast.

Innovamento doveroso che si traduce in nuove funzionalità che meglio si adattano alle attuali tecnologie multimediali.

Non a caso infatti la terza generazione prende il nome di Chromecast Ultra dove il suffisso "Ultra" sta a indicare il tanto atteso supporto della risoluzione 4K Ultra HD e delle tecnologie HDR (High Dynamic Range) e Dolby Vision per vedere alla TV lo streaming dei contenuti in qualità 4K con luminosità, nitidezza e brillantezza delle immagini e dei colori nettamente superiore.
Google Chromecast Ultra
È ovvio che per godere di questa caratteristica è necessario disporre di una TV 4K e/o HDR, ma diversamente nel caso in cui si possiede una normale TV HD o Full HD nessun problema in quanto ad ogni modo Chromecast Ultra ottimizzerà automaticamente i contenuti per garantire la massima risoluzione possibile su quella TV.

L'altra novità è che Chromecast Ultra vanta ora una maggiore potenza di elaborazione che garantisce una riproduzione in streaming più veloce rispetto alle precedenti due versioni migliorando ulteriormente l'esperienza audiovisiva alla TV.

Per ultimo ma non meno importante Chromecast Ultra è provvisto di un adattatore Ethernet incorporato che consente di guardare i contenuti in streaming ad alta qualità con una connessione cablata piuttosto che esclusivamente in WiFi.

Più nello specifico la porta Ethernet si trova sull'alimentatore della Chromecast e a essa si può ricorrere nel caso in cui non si è provvisti di connessione a internet WiFi oppure se il segnale della rete WiFi è debole e/o disturbato al punto tale da non garantire una buona esperienza nella riproduzione dei contenuti in streaming. Con il cavo Ethernet basterà dunque collegare la sorgente dei contenuti (il PC ad esempio) all'alimentatore della Chromecast per godere comunque dello streaming in alta qualità alla TV.

Voglio ricordare che volendo anche le Chromecast di prima e seconda generazione si possono collegare via Ethernet acquistando l'apposito adattatore messo in commercio da Google; il problema però è che pur essendo sullo store l'adattatore non è mai stato reso disponibile all'acquisto (forse perché già avevano in mente di incorporarlo nella terza generazione e spingere così all'acquisto della Chromecast Ultra?).

Chromecast Ultra in Italia è venduta al prezzo di 79 euro. Per quanto riguarda il design Chromecast Ultra conserva la forma circolare della seconda generazione e al momento il colore disponibile è solo uno: il nero.

LEGGI ANCHE: Chromecast, app da usare per vedere sulla TV i video dal PC, da internet, smartphone e tablet

Commenti

  1. Il modo migliore di trasformare una tv in smart tv, senza rischi di sicurezza.
    Finora avevo resistito, causa tv lontana e schermata dal wi fi.
    Con il collegamento ethernet intergrato, stavolta Chromecast è irresistibile.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…