Passa ai contenuti principali

Android ascoltare la radio senza auricolari ma dalle casse del cellulare o tablet

Come ascoltare la radio sul cellulare o tablet Android senza indossare le cuffie o gli auricolari ma direttamente sulla cassa interna
Tutti gli smartphone e i tablet Android vengono forniti con preinstallata l'applicazione "Radio FM" con la quale appunto ascoltare le stazioni radio sul cellulare.

Il fatto però è che per ascoltare la radio sul telefonino o sul tablet è necessario collegare gli auricolari al dispositivo in quanto diversamente la radio non si attiva bensì restituirà l'errore di tipo "Collegare cuffie. Fungono anche da antenna radio".

Proprio così. La componente metallica dello spinotto/jack e i fili di rame che collegano il jack alle casse (quelle che vanno indossate nell'orecchio) degli auricolari o cuffie infatti funzionano da antenna, di conseguenza essendo gli smartphone e tablet sprovvisti di antenna interna non è possibile ascoltare la radio direttamente dagli altoparlanti del dispositivo mobile in quanto senza aver collegato le cuffie non avrà luogo la ricezione.

Ma dato che l'app radio FM per funzionare ha esclusivamente necessità della componente metallica delle cuffie o auricolari che funge da antenna, in teoria e in pratica si può fare a meno di indossare le casse degli auricolari o delle cuffie e sentire la radio direttamente dall'altoparlante del cellulare o tablet.
Tagliare casse auricolari o cuffie
Come nell'esempio sopra in figura è infatti sufficiente procurarsi un paio di cuffie o auricolari (assicurarsi che lo spinotto/jack sia della giusta dimensione per il cellulare o tablet) che non si usano più oppure acquistarli da internet a basso costo (su eBay ce ne sono anche da 1 euro), quindi con le forbici tagliare sotto l'attaccatura delle due casse il filo che le collega al jack, tenendo così soltanto lo spinotto/jack con attaccato il filo (di almeno dieci centimetri di lunghezza perché se è troppo corto la ricezione e dunque l'audio potrebbe risultare di bassa qualità) senza le due casse degli auricolari o delle cuffie che appunto si è appena rimosso.
Attivare Radio FM Android su altoparlanti
Fatto ciò, come nell'esempio sopra in figura non resta che collegare il jack alla presa delle cuffie dello smartphone o tablet, lanciare l'applicazione Radio FM e infine nella schermata dell'app toccare l'icona dell'altoparlante per riprodurre e ascoltare la radio direttamente dalla cassa interna del dispositivo.

In poche parole non si è fatto altro che ricavare un'antenna la quale una volta collegata allo smartphone o al tablet permette a quest'ultimo di ricevere le stazioni radio e riprodurle direttamente sulla cassa interna del dispositivo.

Ad ogni modo se non si ha la possibilità di creare un'antenna jack per ascoltare la radio sulla cassa del cellulare o tablet è sempre possibile installare una delle tante applicazioni radio disponibili su Google Play.

LEGGI ANCHE: Programma gratis per ascoltare e registrare tutte le radio del mondo

Commenti

  1. Buona idea in compagnia, per ascoltare insieme stazioni radio italiane senza portarsi dietro casse e altri aggeggi.
    Fra le app di radio internazionali consiglio RadioDroid, open e senza pubblicità, ottime stazioni USA, UK, tedesche ecc., con sveglia, auto-spegnimento, registrazione brani.

    RispondiElimina
  2. io ho sviluppato un modulo xposed per sony. in grado di bypassare il controllo degli auricolari e quindi funzionare la radio anche senza usando solo il "metallo" del jack. funziona benissimo. ecco il link della mia app http://forum.xda-developers.com/crossdevice-dev/sony/mod-radio-xperia-super-radio-v1-0-0-t3455802

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la segnalazione, interessante. Dello stesso tipo esistono app per gli altri cellulari o tablet Android?

      Elimina
    2. Un'altra cosa, la qualità della ricezione audio com'è dato che la componente metallica senza il jack è assente?

      Elimina
    3. la qualità è molto alta, sul mio z3c perfetta quasi non noto differenze. sfrutta diciamo la scocca e il metallo all'interno del foro del jack. funziona solo per sony xperia, ma vorrei crearla anche per samsung, l'ho sviluppata io. in pratica bypassa il controllo dell'auricolare

      Elimina
    4. Perfetto. Perché ho provato il jack senza filo, la radio si sente ma un po' disturbata, mentre con il filo è perfetta. Se ti va, quando avrai sviluppato l'app anche per gli altri dispositvi Android fammi sapere che pubblico un articolo in merito. ;)

      Elimina
  3. La scoperta del millennio!!! Se non le taglio cosa cambia, tanto gli auricolari sono piccoli e possono sempre servire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non le tagli non puoi sentire la radio nelle casse del cellulare o tablet e lo scopo dell'articolo già dal titolo si capisce bene che è ascoltare la radio dalle casse dello smartphone o tablet senza indossare gli auricolari. Prima di commentare a vanvera leggere bene e mai dare per scontato che se tu sai una cosa la devono allora sapere anche gli altri.

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…