Passa ai contenuti principali

Rilasciato Revo Uninstaller 2.0 con supporto 64 bit, tool di pulizia e altre novità

La nuova versione Revo Uninstaller 2.0 ha il pieno supporto a 64 bit e nuovi strumenti di pulizia file inutili
Dopo più di tre anni finalmente è stata rilasciata la nuova versione di Revo Uninstaller Free il noto tool per disinstallare completamente i programmi dal computer Windows individuando ed eliminando i file inutili e altre tracce residue rimaste nel registro di sistema e in memoria sul disco che invece non vengono cancellate dal disinstallatore integrato di Windows.

La più rilevante novità di Revo Uninstaller 2.0 Free è il tanto atteso pieno supporto a 64 bit, caratteristica che adesso permette allo strumento di visualizzare in lista qualsiasi programma installato sul PC a prescindere dal fatto che la sua architettura sia a 32 bit o a 64 bit; difatti in Revo Uninstaller 2.0 rispetto alla precedente versione l'elenco dei software installati sarà più lungo proprio per il fatto del guadagnato pieno supporto a 64 bit.
Revo Uninstaller 2.0 interfaccia grafica Disinstallatore
E come si ha modo di notare sopra in figura nel disinstallatore per ogni programma installato infatti è riportato in lista, fra le altre informazioni, il tipo di architettura a 32 bit o a 64 bit.

Per disinstallare un programma la procedura è sempre la stessa, ovvero si seleziona quello desiderato e poi si clicca il pulsante "Disinstalla" dopodiché in ordine verrà prima creato un punto di ripristino di sistema (utile qualora dopo la disinstallazione qualcosa dovesse andare storto), poi verrà avviato il disinstallatore incorporato del software e infine si potrà avviare la scansione (a propria discrezione in modalità "Sicura", "Moderata" oppure "Avanzata" quest'ultima la più completa) per trovare ed eliminare gli eventuali file e tracce residue rimaste nel registro e sul disco dopo la rimozione del programma in questione.

Ancora, dal disinstallatore adesso facendo un clic destro di mouse su un'area vuota della lista o su un programma a caso, nel menu contestuale è disponibile l'opzione "Export list to" con la quale è possibile esportare in un file di testo TXT o HTML la lista di tutti i programmi installati e visualizzati in Revo Uninstaller 2.0.

Restando sempre sul disinstallatore è stata potenziata anche la ricerca, ora è infatti possibile cercare tra i software in lista in base al nome o alla società che lo ha prodotto.

Fra le altre novità da segnalare anche il miglioramento della funzione "Modo Mirino" con la quale è possibile avviare la disinstallazione di un programma (trascinando e rilasciando con il mouse il mirino sull'icona), bloccarne l'avvio automatico, distruggere ed eliminare il relativo processo, aprire la cartella nella quale risiede sul disco, vedere le proprietà e cercare informazioni a riguardo su Google.

Altra novità particolarmente interessante è l'arricchimento dei tool sotto la scheda "Strumenti" che trasformano Revo Uninstaller 2.0 in una sorta di CCleaner; nello specifico:
Revo Uninstaller 2.0 Strumenti pulizia
Gestore Auto Avvio - Per vedere e disattivare i programmi che si avviano in automatico con Windows.

Pulitore Avanzi di File (Novità) - Sul disco principale ed eventuali unità esterne collegate al PC effettua la ricerca e l'eliminazione di file inutili con il fine di liberare spazio.

Strumenti Windows - Una serie di collegamenti per avviare rapidamente i principali strumenti integrati in Windows quali Unità di deframmentazione, Unità di pianificazione, Ripristino configurazione di sistema ecc.

Pulitore browser (Novità) - Come CCleaner per eliminare dai browser internet installati sul PC la cronologia di navigazione, file temporanei, cookie, cronologia di download e altri dati ancora.

Pulitore Microsoft Office (Novità) - Per eliminare la cronologia dei documenti recenti Word, Excel, PowerPoint, Access, FrontPage.

Pulitore Windows (Novità) - Come CCleaner per eliminare le varie cronologie delle quali Windows tiene traccia (documenti recenti, menu avvio, trova file ecc), per eliminare tutto ciò che c'è negli appunti, nel cestino, file temporanei, file dump, cache delle miniature, frammenti di file Check Disk recuperati e altro ancora.

Rimuove Prove (Novità) - Strumento con il quale rendere irrecuperabili i file cancellati dall'hard disk principale e dalle eventuali unità di memoria esterne collegate al computer.

Elimina definitivamente (Novità) - Per eliminare file e cartelle sensibili in modo definitivo così da renderli irrecuperabili.

Ci son voluti tre anni ma la nuova versione Revo Uninstaller 2.0 Free è davvero un bel miglioramento rispetto al precedente Revo Uninstaller 1.95 e dunque per chi usa questo programma l'aggiornamento è caldamente consigliato.

Tenere in considerazione che l'installazione di Revo Uninstaller 2.0 non rimpiazza Revo Uninstaller 1.95; infatti quest'ultimo resterà ancora installato sul sistema e lo si dovrà disinstallare manualmente dopo l'aggiornamento.

Infine voglio ricordare che abbiamo già visto la lista dei migliori disinstallatori in profondità di programmi su Windows.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7, 8, 8.1, 10 | Dimensione: 6.8 MB | Download Revo Uninstaller 2.0

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…