Passa ai contenuti principali

Come sapere lo stato di salute della batteria del portatile generando un report su Windows

Generare un rapporto su Windows per conoscere lo stato di salute della batteria del portatile
La batteria del portatile (notebook e netbook) è un'importante componente hardware della quale prendersi cura in quanto se non gli si prestano le giuste attenzioni potrebbe vedersi compromesse anche in breve tempo le sue prestazioni energetiche, ovvero scaricarsi molto velocemente e prima del previsto.

Attenzioni con le quali allungargli la vita come ad esempio la buona e basilare norma di non collegare il computer alla rete elettrica con batteria carica inserita e oltre a ciò, come suggerito dai risultati ricavati da recenti studi, per quanto riguarda le batterie a litio evitare i cicli carico/scarico 100-0% preferendo invece di caricare la batteria fino all'80% e utilizzarla sino al 40% della sua capacità prima di rimetterla nuovamente in carica. Ancora, se si ha intenzione di non usare il portatile per un periodo di tempo prolungato (settimane o mesi) allora è consigliabile estrarre la batteria prima di mettere da parte il computer.

LEGGI ANCHE: Durata di vita della batteria dei cellulari, tablet e computer portatili: consigli utili

Applicando tali suggerimenti si ha buone possibilità di preservare il buono stato della batteria e quindi allungargli la vita, ma ad ogni modo c'è da tenere in considerazione che con il tempo è normale che le performance della batteria del portatile vadano via via in calo.

Se si è curiosi  di scoprire lo stato attuale di salute della batteria del proprio portatile è bene sapere che su Windows 7, 8, 8.1 e 10 è possibile generare un apposito report facilmente nel quale nel dettaglio vengono riportati tutti gli eventuali errori e problemi che la affliggono ed eventualmente in base a tali informazioni ove possibile porre rimedio per salvargli la vita. Vediamo come procedere.

1. Avviare il prompt dei comandi con diritti di amministratore (su Windows 7 aprire il menu Start, nel campo di ricerca digitare cmd, nel rispettivo risultato di ricerca ottenuto fare sopra un clic destro di mouse e nel menu contestuale cliccare l'opzione "Esegui come amministratore"; su Windows 8, 8.1 e 10 premere la combinazione dei due tasti Windows+X e nel menu che verrà visualizzato cliccare l'opzione "Prompt dei comandi (amministratore)").

2. Aperto il prompt dei comandi come amministratore adesso al suo interno incollare  e inviare il comando powercfg/energy che avvierà un controllo di circa 60 secondi con il fine di analizzare l'efficienza energetica del computer in questione.
Prompt dei comandi Windows comando per report energetica
Al termine dell'analisi nel caso in cui venissero rilevati problemi in merito, ciò verrà notificato nel prompt dei comandi (vedi esempio sopra in figura) e si avrà modo di accedere a ulteriori e più approfonditi dettagli aprendo il rapporto (che verrà creato e salvato automaticamente al termine dell'analisi) disponibile in Risorse del computer > Disco locale (C:) > Windows > System32 aprendo il file html energy-report con il browser internet.
Rapporto diagnostica efficienza energetica computer Windows
Come si ha e si avrà modo di vedere verrà restituita una dettagliata scheda di "Rapporto diagnostica efficenza energetica" nel quale fra le altre cose nelle due sezioni "Batteria: Informazioni batteria" e "Batteria: ultima carica completata (%)" sarà possibile confrontare l'originale capacità nominale della batteria con quella dell'ultima carica completata oltreché vedere la percentuale di carica della capacità nominale che la batteria ha conservato l'ultima volta che è stata caricata completamente.
Rapporto efficienza energetica batteria portatile
È ovvio che se la differenza tra capacità nominale e quella dell'ultima carica è elevata (come nell'esempio sopra in figura 47520 - 13522) e se l'ultima ricarica della batteria ha conservato una bassa percentuale di quella nominale (sopra in figura solo il 40%) significa che la vita di quella batteria si sta esaurendo e più sono alte queste differenze più basse saranno le capacità e performance energetiche della batteria, di conseguenza è il caso di prendere in considerazione la sostituzione (evitando l'acquisto di batterie economiche) e magari questa volta attuare gli accorgimenti suggeriti a inizio articolo per preservarne meglio la sua vita e durata.

LEGGI ANCHE: Trucco per aumentare la durata della batteria del portatile di alcuni minuti

Commenti

  1. CIAO WINNI, ANCHE SE IL MIO SOGNO SI E' AVVERATO,...CON WINDOWS 10, TUTTO AUTOMATIZZATO, SENZA LA NECESSITA DI PRODOTTI, DI TERZE PARTI,...IN TUTTI I PROFILI...TI SEGUO CON INTERESSE, PER I TUOI OTTIMI CONSIGLI, DRITTE ED INNOVAZIONI, SEMPRE UTILI, MAGARI ATTE A MIGLIORARE..W-10 ED ALTRI. DUNQUE MI CONGRATULO...PER LA TUA ATTIVITA'- APPENA PUOI CONTATTAMI DEVO CHIEDERTI UNA COSA, AFFERENTE ...I SOCIAL, CHE SE RISOLTA DA TE..SARA' UTILISSIMA A LIVELLO GENERALE. GRAZIE CORDIALMENTE CIAO...ADAMAS..

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…