Passa ai contenuti principali

Test per sapere se il PC è compatibile con Oculus Rift

Strumento per sapere se il computer è pronto per Oculus Rift il visore per la realtà virtuale
Finalmente Oculus Rift, il visore da indossare sul viso per la realtà virtuale, è disponibile al preordine sul sito ufficiale della società che lo produce e lo distribuisce ovvero Oculus VR.

Confermato ufficialmente anche il prezzo di questo schermo indossabile: 599 dollari negli Stati Uniti, 499 sterline in Gran Bretagna e 699 euro in Europa senza contare le spese di spedizione.

Insomma se si ha intenzione di acquistare Oculus Rift nei paesi dell'euro si dovrà sostenere una spesa di oltre 700 euro. Somma non accessibile proprio a tutti, ma che ad ogni modo qualcuno potrebbe decidere di affrontare magari facendo fronte ai risparmi, per godere dell'esperienza di realtà virtuale offerta da tale dispositivo.

Ma prima di pagare tutti questi euro c'è da tenere in considerazione un altro importante fattore ovvero: il PC è compatibile con Oculus Rift? Oculus VR ha infatti rilasciato anche i requisiti hardware minimi che il PC deve soddisfare per poter usare Oculus Rift, e sono tutt'altro che modesti, nello specifico:
  • Scheda video NVIDIA GTX 970 / AMD R9 290 o equivalente o superiore
  • CPU Intel i5-4590 equivalent or greater
  • Memoria RAM 8GB o superiore
  • Video Output compatibile HDMI 1.3
  • Porte USB tre USB 3.0 ports più una USB 2.0
  • Sistema Operativo Windows 7 SP1 64 bit o superiore
Fra l'altro Oculus VR per semplificare la verifica dei requisiti minimi necessari, a questo indirizzo ha messo a disposizione un apposito tool portatile (il download del tool si trova quasi in fondo alla pagina nella sezione "Make sure your Windows PC is Rift ready!") da eseguire al computer per verificare in automatico se è compatibile con Oculus Rift o meno. Come si può vedere nell'esempio sotto in figura:
Test compatibilità PC Oculus Rift
una volta scaricato (il file eseguibile si chiama OculusCompatCheck.exe) e avviato lo strumento cliccando il pulsante "Start" per dare inizio alla scansione delle componenti,  in pochi secondi verranno analizzate le caratteristiche hardware del PC e restituito il responso a riguardo, ovvero se il computer è pronto o meno per Oculus Rift. Nel mio caso non è pronto in quanto a parte il sistema operativo, la scheda video, il processore, la memoria RAM e le porte USB non sono sufficienti.

Dunque se il proprio computer non rientra in queste specifiche minime, per poter usare Oculus Rift ci sarà da affrontare una spesa ulteriore ovvero l'aggiornamento delle componenti hardware insufficienti, oppure l'acquisto di un nuovo PC.

La stessa Oculus VR suggerisce tre computer "Oculus Rift ready": un Dell da 999 dollari, un Asus da 949 dollari e un AlienWare da 999 dollari. Ovviamente è possibile comprare un qualsiasi altro PC non per forza uno di quelli suggeriti dalla società, purché soddisfino i requisiti hardware necessari, comportando comunque una spesa non inferiore ai 700 euro.

In conclusione a conti fatti per poter godere della realtà virtuale di Oculus Rift se il proprio computer non è pronto potrebbero volerci circa 1400 euro e più.. e beato chi può permetterselo!

LEGGI ANCHE: Costruire un PC scegliendo i pezzi da montare con il sito PCPartPicker e Confrontare processori, schede video e SSD per vedere quale è meglio prima di comprarli

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…