Passa ai contenuti principali

Come disattivare le app Android preinstallate per avere il cellulare più veloce

Guida su come disattivare le app Android integrate dal produttore senza fare il root del cellulare guadagnando velocità, spazio e batteria
Alcuni modelli di cellulari con sistema operativo Android, come i Samsung ad esempio, vengono venduti con preinstallate anche diverse applicazioni integrate dal produttore, app che per la maggior parte l'utente finale non utilizzerà mai.

Il problema è che molte di queste applicazioni integrate si avviano in background con il telefonino o con il tablet e compaiono anche tra quelle da aggiornare periodicamente; di conseguenza significa che le app preinstallate che non si utilizzano vanno a consumare inutilmente risorse preziose di sistema incidendo nelle prestazioni del dispositivo (RAM e CPU) che di conseguenza risulterà essere più lento, e nel consumo della batteria, oltre che occupare spazio prezioso che invece si sarebbe potuto destinare a contenuti più importanti o comunque più utili.

LEGGI ANCHE: Le 10 app Android che consumano più dati, batteria e memoria (secondo AVG)

Applicazioni integrate di questo tipo per citarne alcune sono ad esempio: ChatON, TalkBack, Yahoo! Finanza, Yahoo! News, Yahoo! Finance Daemon, Music Hub, Game Hub, Google+, Google Play Books, Google Play Music, Google Hangout,  Gmail, Email, Picasa Uploader, Samsung Backup Provider, Samsung Browser SyncAdapter, Samsung Calendar SyncAdapter, Samsung Cloud Data Rela, Samsung Contact Syncadapter, Samsung Push Service, Samsung Syncadapters, Sblocco col sorriso, Servizi Exchange, SNS, Weather Widget, Weather Widget Main e altre ancora che possono variare da modello a modello di smartphone e tablet.

Va da se che facendo a meno di quelle che non si utilizzano mai, il proprio dispositivo Android ne guadagnerà in velocità e durata della batteria e in spazio di archiviazione. Ad oggi però non è ancora possibile disinstallare le applicazioni preinstallate su Android, o meglio è fattibile ma soltanto dopo aver sbloccato il cellulare o il tablet con il root.
Ma se si vuole evitare il rischio di compromettere la garanzia del proprio dispositivo facendo il root, è comunque bene sapere che le applicazioni Android integrate possono comunque essere disattivate così da non incidere più in alcun modo con le performance del cellulare o tablet. Vediamo come procedere.

Il tutto è abbastanza semplice. Per prima cosa recarsi in Impostazioni > Gestione applicazioni > TUTTI (per visualizzare tutte quelle installate sul dispositivo) e come nell'esempio sotto in figura:
nella lista individuare l'app di proprio interesse e toccarla per aprire la sua scheda informativa. Molto probabilmente per tale app si saranno installati gli aggiornamenti nel corso del tempo, dunque al posto del pulsante "Disattiva" verrà prima visualizzato il pulsante "Disinstalla aggiornamenti", da toccare appunto per disinstallare tutti i suoi aggiornamenti riportandola alla versione di fabbrica; fatto ciò adesso sarà possibile disattivare l'applicazione toccano il pulsante "Disattiva". Ripetere lo stesso procedimento per disattivare tutte le app Android preinstallate sul cellulare o tablet. Ovviamente evitare di disattivare le app che non si conoscono e/o che non si sa a cosa servono.

Il processo in ogni caso è reversibile in qualsiasi momento; infatti le applicazioni disattivate verranno mostrate sempre nel percorso Impostazioni > Gestione applicazioni > TUTTI ma infondo alla lista. Quindi se in futuro si avesse nuovamente bisogno di una di queste app, basterà recarsi in tale directory, aprire la sua scheda informativa, toccare il pulsante "Attiva" per abilitarla nuovamente e infine aggiornarla all'ultima versione disponibile.

NOTA: Quando Google Play segnala aggiornamento disponibile per le app disattivate, ignorare l'aggiornamento ovvero non installarlo in quanto diversamente le applicazioni in questione verranno riattivate nuovamente.

LEGGI ANCHE: Cose da fare per velocizzare il cellulare Android lento

Commenti

  1. molto utile grazie.Buona giornata.

    RispondiElimina
  2. ps. per farlo bisogna essere connessi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No puoi farlo tranquillamente offline, non serve internet. Buon fine settimana ciao ;)

      Elimina
    2. grazie mille per la tua gentilezza nel rispondermi...buona domenica.

      Elimina
  3. questo procedimento vale anche per windows? grazie buon lavoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per Windows Phone 8 si ma il procedimento è diverso. Nel caso ti occorresse cerca sul web con Google "disinstallare app preinstallate windows phone". :)

      Elimina
    2. Grazie buon lavoro.

      Elimina
  4. Ho disattivato le app integrate ma poi al primo aggiornamento che arriva si riattivano in automatico, grazie della risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti quelle disattivate non le devi aggiornare; ignora gli aggiornamenti delle app disattivate perché aggiornandole equivale a installarle nuovamente.

      Elimina
  5. Esatto: il termine "aggiorna" per le appa è fuorviante, in realtà vengono sempre reinstallate per intero, con la nuova versione.
    Ovviamente se le disabilito devo anche togliere l'aggiornamento automatico ;-)

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…