Passa ai contenuti principali

Android usare il flash per notificare chiamate e messaggi in arrivo

Flash Alerts è un'app Android che abilita le notifiche flash per le chiamate e i messaggi in arrivo
Alcuni cellulari Android, nella parte anteriore della scocca sono provvisti di un piccolo indicatore LED che lampeggia per informare l'utente quando ci sono chiamate perse e messaggi non letti.

Ma dato che tale indicatore LED è davvero piccolo dunque per vederlo lampeggiare occorre essere vicini al telefono e/o in ambienti non troppo luminosi, e dato che tanti altri modelli di smartphone Android sono sprovvisti di questo indicatore, per non perdere chiamate e messaggi in arrivo può tornare decisamente più comodo utilizzare come indicatore visivo il flash della fotocamera del cellulare il quale tra l'altro si rivela particolarmente utile quando ci si trova in locali o luoghi pubblici dove musica e altri suoni non permettono di sentire la suoneria.

Per usare il flash del cellulare Android come indicatore di notifica di chiamate e messaggi in arrivo ci si deve servire di un'apposit applicazione, e a tale proposito si presta bene la versione gratis di Flash Alerts scaricabile da Google Play (link di download a fine articolo). Vediamo come funziona.

Una volta scaricata e installata, soltanto la prima volta che la si avvia occorre seguire il breve tutorial che aiuta l'app a rilevare correttamente il flash della fotocamera dello smartphone (o tablet); al termine del tutorial confermare toccando il pulsante "Complet Setup" per passare all'interfaccia di Flash Alerts. Interfaccia grafica che si presenterà come nell'esempio sotto in figura:
Per prima cosa si dovrà indicare la tipologia del modulo flash da utilizzare per le notifiche dunque in "Flash Module Settings" toccare l'opzione "Flash Module Type" e successivamente selezionare il tipo di flash che si desidera applicare. Per impostazione predefinita è abilitato il "Type 2" che è la soluzione migliore in quanto fa lampeggiare il flash alla giusta velocità, più rapida del "Type 1" (che è davvero lento) ma più lenta del "Type 3" che potrebbe risultare essere un po' troppo veloce (confermare le eventuali modifiche apportate toccando il pulsante evidenziato in rosso).

In "Status" si ha la possibilità di personalizzare i lampeggi del flash per notificare le chiamate e i messaggi in entrata. Per regolare il flash delle chiamate in entrata toccare l'icona della chiave inglese corrispondente all'opzione "Incoming Call", per regolare il flash dei messaggi in arrivo toccare l'icona della chiave inglese relativa all'opzione "Incoming Text":
Come si può vedere sopra in figura, in entrambi i casi agendo sull'impostazione "On Lenght" sarà possibile personalizzare la durata (aumentarla o ridurla) dei singoli lampeggi del flash; invece agendo sull'impostazione "Off Lenght" sarà possibile personalizzare l'attesa tra un lampeggio di flash e il successivo.

Inoltre per i messaggi agendo sull'impostazione "Flash Times" è possibile specificare quante volte il flash deve lampeggiare per notificare quelli in arrivo; per impostazione predefinita il flash lampeggerà tre volte. Toccando i tasti "Test On" e "Test" si avrà modo di vedere in anteprima il risultato ottenuto con le modifiche apportate, così da intervenire qualora non si fosse soddisfatti.

Download Flash Alerts app Android

LEGGI ANCHE: Android bloccare tutte le chiamate tranne quelle di alcuni contatti (Non disturbare)

Commenti

  1. grazie non lo sapevo che si poteva fare.Buona giornata.

    RispondiElimina
  2. Questa app andrebbe premiata, puo' fare la differenza per i non udenti.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…