Passa ai contenuti principali

Android come bloccare le app che si avviano in automatico all'accensione del cellulare

Advanced Permission Manager per disattivare l'avvio automatico delle app su Android per avere il cellulare più veloce
Con il passare del tempo il proprio cellulare e/o tablet Android potrebbe essere diventato più lento rispetto a prima e talvolta più macchinoso nell'effettuare anche le più semplici azioni come ad esempio aprire la rubrica, il registro o i messaggi.

Escludendo danni delle componenti hardware, questo problema di lentezza è principalmente dovuto alle applicazioni installate sullo smartphone o tablet, app che nella maggior parte dei casi si auto-impostano per avviarsi con il dispositivo all'accensione. Va da se che più app installate si autoavviano con Android, più il cellulare risulterà essere lento.

LEGGI ANCHE: Le 10 app Android che consumano più dati, batteria e memoria (secondo AVG)

Se la soluzione più ovvia è quella di fare un po' di pulizia disinstallando le app inutili che non si utilizzano mai o raramente, ciò potrebbe non bastare in quanto quasi sicuramente resteranno installate tante altre applicazioni che continueranno ad avviarsi in automatico rallentando il telefono o il tablet. L'ideale dunque sarebbe di intervenire su tali tipologie di app impedendogli di autoavviarsi con il dispositivo in modo che quest'ultimo già dall'accensione risulti essere più leggero e veloce nel caricare il sistema operativo e nel suo utilizzo.

Per fare ciò è necessario agire su i permessi delle applicazioni e in tal caso ci si dovrà servire di un'app apposita con la quale gestirli e modificarli, come ad esempio la gratuita Advanced Permission Manager. Vediamo come procedere.

1. Una volta scaricata e installata (link di download a fine articolo), avviare Advanced Permission Manager e come nell'esempio sotto in figura:
nella schermata iniziale toccare l'opzione "Apps by Permission" per filtrare in base ai permessi le app installate sul cellulare o tablet. Come si avrà modo di notare nella schermata successiva si ha la possibilità di scegliere la tipologia di app sulle quali intervenire in base ai permessi. In questo caso specifico dato che si intende agire su quelle che si autoavviano con il cellulare, toccare l'opzione/permesso "Lancia automaticamente all'avvio".

2. Come riportato nel primo screenshot da sinistra sotto in figura, a seguire in lista verranno così mostrate tutte le applicazioni installate che si avviano automaticamente all'accensione del proprio cellulare o tablet (i permessi delle app con il nome evidenziato rosso non possono essere modificati). Dunque una volta individuata l'app sulla quale intervenire, toccarla per visualizzare tutti i suoi permessi (secondo screenshot sotto in figura):
Qui scorrere la lista dei permessi fino ad individuare quello dal nome "lancia automaticamente all'avvio"; se tale permesso è attivo, alla sua sinistra sarà visualizzato un "visto verde", dunque toccare il visto verde per farlo diventare una "X rossa" ovvero per disattivare il servizio di autoavvio dell'app. Confermare e applicare la modifica toccando il pulsante "Save & Re-Install" in basso a sinistra.

Per far si che la modifica del permesso venga applicata è necessario disinstallare e reinstallare l'app in questione. Quindi nella schermata successiva (terzo screenshot sopra in figura) che verrà visualizzata dopo aver toccato il pulsante "Save & Re-Install", toccare prima il pulsante "Uninstall" per avviare la disinstallazione dell'app e al termine toccare il pulsante "Install" per installarla nuovamente, ma con disattivato il permesso "lancia automaticamente all'avvio".

Finito. Ripetere lo stesso identico procedimento per disattivare l'autoavvio delle app desiderate installate sul proprio cellulare o tablet Android (ma anche per disattivare gli altri eventuali permessi di proprio interesse). In questo modo il cellulare e/o il tablet dovrebbe guadganare in prestazioni ma anche in minor consumo della batteria. Ovviamente evitare di disabilitare l'avvio automatico di app importanti come l'antivirus.

Download Advanced Permission Manager per Android

LEGGI ANCHE: Controllare quali app Android possono accedere a internet con NoRoot Firewall e Scoprire quali app hanno accesso alle nostre informazioni personali su PC, Android e iOS

Commenti

  1. Ciao se disattivo le app è come se non le avessi sullo smartphone ? cioè perde i privilegi ,consuma meno batteria e non si avvia oppure no? si possono disattivare? che benefici si hanno per app che non ti interessano preinstallate che non puoi disinstallare ma non ti fidi di fare il root?grazie buon lavoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, si se le disattivi è come se non ci fossero, a parte lo spazio occupato in memoria. Se l'app è disattivata in teoria non dovrebbe neanche avviarsi all'accensione del cellulare quindi dovrebbe incidere in positivo sulla durata della batteria. Le app di sistema si possono disinstallare, ma devi fare il root del dispositivo. :)

      Elimina
    2. Grazie mille, quindi è se ho capito bene, non incide sulla ram ma solo sullo spazio che occupa l'app..lo si può fare sia con android che con windows phone? grazie per tutto.Buona serata.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. Se l'app non è in esecuzione non incide sulla RAM. Ora non so se anche su Windows Phone c'è qualche funzione predefinita o qualche app nello Store per disattivare le applicazioni; ad ogni modo disinstalla quelle che non usi così risparmi un po' di spazio da impiegare per altro.

      Elimina
    5. Ciao ti ringrazio per la tua utile e dettagliata spiegazione,buon lavoro e giornata.

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…