Passa ai contenuti principali

Disattivare la riproduzione automatica dei video di Facebook per risparmiare traffico dati su Android, iPhone e computer

Guida su come disattivare l'autoplay dei video di Facebook su Android, iOS e computer per risparmiare traffico dati
Ormai quasi tutti i possessori di uno smartphone e/o di un tablet, sia esso Android o Apple iOS, hanno sottoscritto l'abbonamento con una compagnia telefonica grazie al quale oltre alle chiamate e ai messaggi è previsto un tot di dati (solitamente 1 o 2 GB mensili) per navigare gratis su internet.

Ma a seconda dell'utilizzo che si fa di internet sul cellulare o tablet, i dati a disposizione in un mese potrebbero finire molto rapidamente e di conseguenza navigare sul web sarà impossibile o decisamente lento fino al prossimo rinnovo dell'abbonamento. È dunque importante prevenire tale situazione e da questo punto di vista potrebbe tornare utile l'articolo: Consigli per evitare di superare la soglia traffico dati su cellulare e tablet Android (la maggior parte dei quali comunque applicabili anche all'iPhone, Windows Phone e altri ancora).

Ma è ugualmente importante stare anche attenti al tipo di applicazioni che si stanno utilizzando sul telefonino o sul tablet. Infatti alcune app che richiedono l'accesso a internet, rispetto ad altre consumano molto più traffico dati, e stando a uno studio effettuato da AVG, queste sono le 10 app Android che consumano più dati, batteria e memoria.

Per quanto riguarda le applicazioni che consumano più in traffico dati, tra queste AVG ha collocato al nono posto l'app di Facebook. Fra i vari fattori che inducono tale app ad impiegare un più che modesto quantitativo di dati, spicca la nuova funzionalità "Riproduzione automatica dei video" la quale infatti riproduce automaticamente (senza che l'utente debba intervenire) i video pubblicati sulle varie bacheche di amici e delle altre persone su Facebook che si va a visitare. E, dato che un video per essere riprodotto sul cellulare, tablet e computer deve scaricare un tot di dati, a seconda dell'uso che si fa di Facebook e delle bacheche nelle quali si finisce, è molto probabile che la propria soglia traffico dati vada ad esaurirsi prima del previsto.

Ad ogni modo è comunque possibile disattivare la funzione di autoplay dei video di Facebook (che per impostazione predefinita è attiva) e di conseguenza evitare inutili consumi di traffico dati. Andiamo dunque a vedere come disabilitarla su smartphone e tablet Android, iPhone, iPad e su computer (Facebook in versione browser desktop).

Disattivare la Riproduzione automatica dei video di Facebook su Android
1. Avviare l'applicazione Facebook ed effettuare l'accesso al proprio account.

2. Toccare il tasto menu del proprio cellulare o tablet e nel menu degli strumenti che comparirà sullo schermo toccare il pulsante "Impostazioni" (primo screenshot sopra in figura).

3. Nella schermata "Settings" che a seguire comparirà, nelle "Impostazioni generali" individuare e toccare l'opzione "Riproduzione automatica dei video" (secondo screenshot sopra in figura).

4. Infine nell'omonima finestra popup di selezione che verrà visualizzata, non resta altro che selezionare l'opzione "No" per disattivare l'autoplay dei video di Facebook, oppure selezionare l'opzione "Solo Wi-Fi" per far si che la riproduzione automatica venga consentita solamente quando con il cellulare o tablet si è collegati a internet via WiFi.

Disattivare la Riproduzione automatica dei video di Facebook su Apple iOS iPhone, iPad, iPod
1. Accedere nelle "Impostazioni" del proprio dispositivo Apple iOS e scorrere la lista fino ad individuare l'app "Facebook", dunque toccarla.

2. Nelle "Impostazioni Facebook" toccare la voce "Impostazioni" e nella schermata che segue toccare l'impostazione "Auto-play" (primi due screenshot sopra in figura).

3. Infine, nella schermata "Impostazioni Auto-play" che verrà visualizzata, non resta che selezionare l'opzione "Off" per disattivare completamente la riproduzione automatica dei video su Facebook, oppure selezionare l'opzione "Wi-Fi only" per attivare la riproduzione automatica dei video solo quando si è connessi a internet in WiFi.

Disattivare la Riproduzione automatica dei video di Facebook su browser Desktop
1. Effettuare l'accesso a Facebook dal browser desktop del computer.

2. Nella barra degli strumenti in alto alla pagina cliccare il pulsante menu (quello che come icona ha la piccola freccia rivolta verso il basso, sopra in figura evidenziato in rosso) e nel menu contestuale cliccare la voce "Impostazioni".

3. Nella colonna a sinistra della pagina delle impostazioni che verrà visualizzata, in basso cliccare l'opzione "Video".

4. Nelle "Impostazioni video" che a seguire verranno visualizzate, non resta altro che mettere su "Disattiva" la funzione "Riproduzione automatica dei video".

LEGGI ANCHE: Ascoltare musica YouTube in sottofondo su Android risparmiando traffico dati

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…