Passa ai contenuti principali

Alcuni metodi seri per guadagnare su internet

Una lista di metodi seri per guadagnare online con le proprie competenze e passioni
Molto probabilmente si avrà spesso sentito dire che su internet si possono guadagnare soldi; ed è vero, ma non è tutto oro quel che luccica.

Il web è stracolmo di annunci e proposte varie che promettono elevati guadagni online senza muovere praticamente un dito, magari guardando un tot di video per un certo tempo, partecipando a sondaggi di varia natura, cliccando un tot di link e via dicendo; queste sono truffe belle e buone o alla meglio delle grosse perdite di tempo. I modi legali e seri per fare soldi online ci sono ma pochi soldi alla volta senza arricchirsi né in poco tempo né a lungo termine (eccetto i rari casi di successo) bensì giusto il tanto di arrotondare lo stipendio a fine mese, metodi che comunque sia richiedono un certo impegno.

A tale proposito a seguire andiamo a vedere alcuni dei migliori metodi per guadagnare soldi su internet legalmente.
1. Aprire un sito web o un blog. Se si è esperti o comunque ferrati e/o appassionati di un argomento (es. cucina, informatica, bricolage, giardinaggio e via dicendo) si potrebbe prendere in considerazione di aprire un proprio sito internet o un blog  sul quale scrivere articoli a tema monetizzandolo poi con annunci pubblicitari come il circuito Google AdSense o simili. Aprire un blog è gratis e le piattaforme di blogging più diffuse sono Blogger di Google e Wordpress. Questo metodo è forse il più difficile da seguire in quanto richiede parecchio impegno, costanza, qualità dei contenuti e tempo.

2. Aprire un canale YouTube. In alternativa o in complemento al sito web o al blog, la propria passione si potrebbe riversare anche su YouTube aprendo un canale dedicato sul quale caricare e pubblicare online i propri video da monetizzare poi con annunci pubblicitari aderendo al Programma partner di YouTube (leggi anche Criteri per la monetizzazione dei video). E magari utilizzare anche il servizio OneLoad per diffondere i propri video YouTube su altre piattaforme di streaming.

3. Vendere il proprio libro online. Se si è scrittori per passione o per hobby è possibile vendere il proprio libro su internet su appositi siti web come Lulu, Narcissus.me, Amazon Kindle Store ad esempio, sui quali autopubblicarsi senza alcun editore, decidendo il prezzo di vendita (ovviamente parte del guadano di ogni singolo libro venduto andrà al sito internet che ha fatto da vetrina).

4. Vendere le proprie creazioni. Se si è un creativo, ovvero una persona che crea articoli fatti a mano (come borse, gioielli, dipinti, oggetti di artigianato) è possibile vendere le proprie creazioni su siti web appositi come Etsy, ArtFire o anche eBay.

5. Vendere su eBay singoli oggetti o direttamente aprire un negozio eBay è una buona idea per mettere in vendita oggetti di qualsiasi tipologia magari quelli accumulati in cantina e/o in soffitta o acquistati da qualche grossista (qui maggiori informazioni per aprire un negozio eBay e qui le info di base per vendere sul sito).

6. Vendere musica online. Se si è musicisti si potrebbe prendere in considerazione di registrare la propria musica e rivenderla online così da farci qualche soldo e/o farsi conoscere a un pubblico più vasto. Ci sono siti appositi come ad esempio: Amazon MP3, iTunes, Pandora, Spotify, SoundCloud, AudioJungle e altri ancora.

7. Vendere fotografie online. Se si è un appassionato fotografo, invece di "buttare via" le proprie foto sui social network le si potrebbe invece mettere in vendita su siti internet appositi come ad esempio Flickr, 500px, Shutterstock e altri ancora.

8. Insegnare online. Se si è esperti in una materia o in qualcosa è possibile dare lezioni online (a pagamento) su siti internet come Udemy  e Skillshare.

9. Si potrebbe prendere in considerazione di farsi pagare per prestare assistenza remota per computer magari (o altri dispositivi) utilizzando ad esempio software appositi come TemViewer, Skype, Chrome Remote Desktop e simili, con i quali è possibile accedere a distanza al PC dell'utente che necessita di aiuto.

10. Se si è in grado di creare applicazioni Android o iPhone anche basilari non complesse ma che comunque potrebbero tornare utili a molte persone, le si può pubblicare e vendere su Google Play e iTunes Store, oppure disporle gratuitamente al download inserendo però al loro interno annunci pubblicitari dai quali trarre poi un guadagno. In alternativa è possibile vendere il codice sorgente a siti web appositi come CodeCanyon, Chupa o BinPress.

LEGGI ANCHE: Guadagnare gratis credito da spendere sul Play Store Android rispondendo ai sondaggi di Google Opinion Rewards

Questi sono solo alcuni dei più noti modi per guadagnare soldi su internet (se ne conoscete altri seri pubblicate un commento a fine pagina) e come si ha modo di evincere richiedono chi più e chi meno un certo impegno per produrre risultati in quanto anche sul web non si ottiene niente senza sforzo. [Via labnol]

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…