Passa ai contenuti principali

Come usare DiskCryptor per crittografare hard disk, SSD e chiavetta USB

Guida all'uso di DiskCryptor per fare la crittografia di hard disk, SSD, pennina USB proteggendo i file in memoria
Fare la crittografia di un hard disk, un SSD e/o una chiavetta USB è un punto importante da prendere in considerazione se su quell'unità di memoria si ha intenzione di mettere e conservare file sensibili che devono restare necessariamente privati, protetti da password dunque non accessibili a nessun'altra persona.

A disposizione esistono svariati programmi gratis per crittografare le unità di memoria e tra essi il più popolare è sicuramente TrueCrypt; o almeno era il più popolare fino allo scorso Maggio in quanto di punto in bianco è stato rimosso con l'annuncio "ATTENZIONE: L'utilizzo di TrueCrypt non è sicuro in quanto può contenere problemi di sicurezza non fissata" che ancora domina la pagina di download sul sito SourceForge.net.

Di conseguenza per crittografare un'unità di memoria ci si dovrà servire di altre alternative sicure come ad esempio BitLocker il tool predefinito di Windows del quale in questo articolo avevamo già visto la guida all'uso e che tra l'altro è la soluzione suggerita sulla stessa pagina di download di TrueCrypt, oppure servirsi di altri software di terze parti e fra questi andremo ora a conoscere il programma gratis DiskCryptor.

Con DiskCryptor è possibile fare la crittografia non solo di hard disk esterni, SSD, chiavette USB e partizioni del disco principale, bensì anche della partizione nella quale è installato lo stesso sistema operativo. Compatibile con tutti i sistemi operativi Windows, Windows 8.1 compreso, fra le sue principali caratteristiche:
  • Il supporto degli algoritmi di cifratura AES, Twofish, Serpent, comprese le loro varianti
  • Offre alte prestazioni dell'unità crittografata paragonabili a quelle di un sistema non criptato
  • Pieno supporto per dispositivi di archiviazione esterni
  • Supporto dei tasti di scelta rapida e l'interfaccia opzionale da riga di comando (CLI)
  • Leggero e facile da usare
Come crittografare un'unità di memoria con DiskCryptor
1. Una volta scaricato e installato DiskCryptor (link di download a fine articolo) si dovrà riavviare il computer per poter iniziare ad utilizzare il programma. Dopo averlo avviato esso si presenterà con questa interfaccia grafica (sotto in figura):
nella quale verranno mostrate in lista tutte le unità di memoria collegate al PC. Dunque non resta che selezionare con un clic di mouse quella che si desidera crittografare e cliccare il pulsante "Encrypt" per iniziare la procedura.
Volendo prima di cliccare "Encrypt", agendo da Tools > Benchmark è possibile fare la misurazione degli algoritmi di cifratura previsti dal programma per vedere tra essi quale è il più veloce nel crittografare l'unità di memoria selezionata (come nell'esempio sotto in figura):
L'algoritmo con un numero più alto di mb/s è quello in grado di crittografare più rapidamente l'unità di memoria in questione (nel mio caso l'algoritmo "Serpent" che ha impiegato 31 minuti per crittografare una chiavetta USB da 4 GB).

2. Adesso tenendo conto o meno del benchmark effettuato, il passo successivo consiste nell'indicare l'algoritmo di cifratura che si desidera applicare all'unità di memoria e poi confermare cliccando "Next":
All'occorrenza è anche possibile effettuare con la crittografia una pulizia della memoria dell'unità abilitando la modalità "Wipe Mode" la quale non andrà ad eliminare gli eventuali file contenuti nel disco bensì ha il compito di analizzare i settori della memoria, pulire i dati e riscriverli con dati crittografati (maggiori informazioni della caratteristica Wipe Mode sono riportate su questa pagina).

3. A seguire si dovrà ora settare a proprio piacimento una password di protezione per poter accedere ai contenuti presenti nella memoria dell'unità che si sta andando a crittografare:
La password va immessa per due volte (la seconda è di verifica) e come si avrà modo di notare, in "Password Rating" in tempo reale DiskCryptor valuterà e mostrerà la forza della password inserita indicando così all'utente se quella digitata è debole, dunque facile da violare, media, forte o inviolabile. Volendo invece che la password è possibile utilizza i file chiave. Una volta concluso confermare cliccando OK per avviare la crittografia dell'unità di memoria:
Il processo di crittografia terminerà una volta giunto al 100% e nella sezione "Estimated" è mostrato quanto tempo è ancora richiesto per il suo completamento (la sezione "Elapsed" mostra invece quello già trascorso).
Al termine della crittografia l'unità di memoria in questione verrà automaticamente montata in maniera tale che sia già disponibile in Risorse del computer così da avere subito la possibilità di gestire il suo contenuto.

Per rimuovere l'unità crittografata dal computer si può semplicemente scollegarla o prima smontarla cliccando il pulsante "Unmount" nell'interfaccia grafica di DiskCryptor (dopo averla selezionata).

Come accedere all'unità di memoria crittografata con DiskCryptor
Da ora in avanti per poter accedere all'unità di memoria crittografata è necessario utilizzare il programma DiskCryptor, più nello specifico si dovrà prima collegare l'unità di memoria al PC, poi avviare DiskCryptor e nella sua interfaccia cliccare il pulsante "Mount" per montarla, dunque nella finestra che subito dopo comparirà automaticamente, digitare la password di protezione per accedere al suo contenuto e cliccare OK per confermare (come nell'esempio sotto in figura):
Nel caso in cui si smarrisse l'unità di memoria crittografata con DiskCryptor, niente paura in quanto come si avrà modo di notare personalmente, quando la si collegherà al computer e/o si tenterà di aprirla verrà semplicemente visualizzata una finestra di sistema che notifica "È necessario formattare il disco dell'unità X: per poterlo utilizzare", di conseguenza i file contenuti al suo interno resteranno al sicuro e senza DiskCryptor e senza conoscere la password di protezione, l'unica cosa che si potrà fare sarà soltanto quella di formattare l'unità.

Compatibile con Windows: Tutte le versioni | Dimensione: 978 KB | Download DiskCryptor

LEGGI ANCHE: SafeHouse creare un’area protetta da password dove mettere file privati e segreti

Commenti

  1. è possibile avere un SW che crittografi l'unità SSD senza necessità di collegarla ad un PC col SW preinstallato (on-board) ?

    RispondiElimina
  2. esiste un SW on-board da installare sull'unità SSD che crittografi i dati senza necessità di collegarla ad un PC col SW crittografia preinstallato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intendi un programma che una volta installato sull'SSD crittografi l'unità in automatico senza dover agire da un computer al quale collegarla? Che io sappia no.

      Elimina
  3. Ciao, ho criptato Windows (C:) solo che adesso quando accendoil computer non mi vede più C:, come faccio far venire fuori una schermata per inserire la password?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggi qui:
      https://translate.google.com/translate?sl=auto&tl=it&u=https%3A%2F%2Fdiskcryptor.net%2Fforum%2Findex.php%3Ftopic%3D5406.0

      e qui:
      https://translate.googleusercontent.com/translate_c?depth=1&rurl=translate.google.com&sl=auto&tl=it&u=https://diskcryptor.net/forum/index.php%3FPHPSESSID%3D7n1qo04a6petdaqp9j9j4tad76%26topic%3D5321.msg12691&usg=ALkJrhg8_Xmh8T070EAyZga-zrSRuITAXw#msg12691

      Elimina
  4. ciao, software molto utile.
    ho una domanda:
    ho provato a criptare un immagine ISO e poi masterizzarla ed ho trovato scomodo il fatto che non posso aprire il cd masterizzato se non è installato il programma. inoltre ho notato che nel cd che crea non è presente un programma all'interno e quindi devo sempre allegare un altro supporto con il software da installare.

    per caso sai se si riesce a creare un DVD con l'immissione della password per aprirlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, purtroppo serve il programma anche per la decriptazione.

      Elimina
  5. Salve mi chiamo Michele e ho un problema con DiskCryptor.
    Quando cripto una partizione condivisa allo riavvio del pc la partizione perde la condivisione.
    Qualcuno può aiutarmi. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Suppongo sia "normale" dopo la crittazione. Prova a chiedere nel forum del sito ufficiale.

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Scaricare video da ogni sito internet – Migliori programmi gratis per farlo

Scaricare video da internet è un’operazione ormai comune a tutti. La maggior parte degli utenti ha imparato bene come fare il download dei filmatidalla rete.

Ma la tendenza per la stragrande maggioranza degli utenti è quella di scaricare video sempre dagli stessi siti, tendenza in parte dovuta alla loro popolarità, al tanto materiale disponibile e alle varie risorse gratis sviluppate appositamente per fare il download da quei siti.

Però bisogna ricordare che oltre ai soliti noti, internet brulica di tanti altri portali video ricchi di contenuti di vario tipo e genere. L’unico problema potrebbe essere quello di non sapere come fare a scaricare i video nel PC anche da questi siti, magari perché non esistono estensioni dedicate o software appositi.

A tale proposito sotto a seguire andiamo dunque a vedere una lista dei migliori programmi gratis per scaricare video praticamente da ogni sito internet, anche da quelli dove normalmente è impossibile farlo.

1. aTube Catcher
Ne avevamo parlato de…

Ingrandire testo su Windows 10 1809 di menu, icone, barre del titolo ecc con la funzione integrata

Con Windows 10 October 2018 Update Microsoft ha finalmente reintegrato la funzione nativa per aumentare la dimensione del testo delle icone, menu, barre del titolo ecc del sistema operativo.

Infatti, non si sa per quale motivo, a partire dall'aggiornamento Windows 10 Creators Update Microsoft aveva rimosso tale caratteristica costringendo l'utente a rivolgersi a soluzioni di terze parti come i validi, gratuiti e già recensiti Winaero TweakerSystem Font Size Changer.

Adesso senza servirsi di software esterni, per regolare la dimensione del testo del SO, ci si deve portare in menu Start > Impostazioni > Accessibilità > Schermo e qui come nell'esempio sotto in figura:
nella sezione "Ingrandisci testo" si dovrà trascinare verso destra il cursore dell'opzione "Trascina il dispositivo di scorrimento fino a quando il testo di esempio è facile da leggere".

Si parte dalla percentuale predefinita del 100% con la possibilità di raggiungere il massi…

Come eliminare le vecchie immagini account utente di Windows 10

A seconda dei casi, al computer Windows 10 si potrebbe aver cambiato più volte l'immagine del proprio account utente agendo da menu Start > Impostazioni > Account > Le tue info > Crea la tua immagine.

Nel corso del tempo è probabile che le foto sottoposte in tal senso siano state parecchie, di conseguenza quando ci si porta nella su menzionata sezione "Le tue info", insieme a quella attualmente applicata verranno mostrate anche le vecchie immagini account utente usate in precedenza (come nell'esempio sotto in figura):
Il fatto è che tale sezione non dispone di alcun pulsante per eliminare le vecchie immagini, le quali di conseguenza continueranno a essere mostrate in "Le tue info"; un problema soprattutto nel caso in cui tra queste foto ce n'è fosse qualcuna di indesiderata.

Fortunatamente è possibile intervenire in maniera alternativa per eliminare le vecchie immagini dell'account utente. Vediamo come procedere.

1. Premere la combinazio…