Passa ai contenuti principali

Wikipedia trucchi e strumenti per usarlo al meglio

Una lista di strumenti e trucchi per usare Wikipedia al meglio
L'ormai popolare enciclopedia online Wikipedia è nata a Gennaio del lontano 2001 accrescendo anno dopo anno i suoi contenuti tanto che fino a oggi sono oltre 4,5 milioni le voci della versione inglese. A Gennaio del 2013 Wikipedia conteneva in totale (ovvero in tutte e 285 le lingue nelle quali è stata pubblicata) più di 24 milioni di voci e 92 milioni di pagine.

Numeri enormi che hanno contributo a far diventare questa enciclopedia il principale punto di riferimento al quale qualsiasi utente punta su internet per documentarsi riguardo ai più disparati argomenti. Ma oltre alla semplice consultazione online dei suoi articoli, è bene sapere che è possibile ottenere molto di più da Wikipedia impiegando i trucchi e gli strumenti disponibili che andremo ora a vedere.
1. Scaricare Wikipedia
Wikipedia si può scaricare completamente e gratuitamente nel computer per consultare offline tutti gli articoli pubblicati su tale enciclopedia. Abbiamo già visto in precedenza come procedere con il programma free Kiwix e con Okawix. Tra l'altro dal sito schools-wikipedia.org è anche possibile scaricare un DVD (in lingua inglese) creato in Inghilterra da un gruppo di carità per i bambini, contenente più di 6000 articoli di Wikipedia destinati alla scuola.

2. Salvare un articolo Wikipedia come PDF o EPUB
Abbiamo già visto come salvare singoli articoli di Wikipedia come documento PDF o come eBook, ma anche come file audio MP3, così da averli sempre a disposizione su qualsiasi dispositivo tutte le volte che occorre.

3. Ottenere il feed RSS degli articoli Wikipedia
Ogni articolo di Wikipedia dispone del suo feed RSS o Atom anche se il link di abbonamento non è evidente. Per ottenere il link del feed della pagina Wikipedia di proprio interesse e che si sta visualizzando, in alto a destra della schermata basterà cliccare il link "Cronologia" e successivamente nella rispettiva pagina della "cronologia delle modifiche", nella colonna a sinistra cliccare il link "Atom" per abbonarsi al feed. Per ottenere il feed RSS è sufficiente modificare il link del feed rimpiazzando "atom" con "rss", ad esempio:

http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Forrest_Gump&feed=atom&action=history 
modificato in
http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Forrest_Gump&feed=rss&action=history.

4. Sapere se un sito internet è linkato su Wikipedia
Se si ha necessità di sapere se un sito internet è stato linkato da Wikipedia, verificare ciò è possibile agendo dall'apposita pagina interna alla enciclopedia "Ricerca collegamenti esterni". Nel campo di ricerca si dovrà digitare l'indirizzo del sito web di proprio interesse rimpiazzando "www" con l'asterisco, ad esempio "*.google.it" (senza le virgolette) come sopra in figura. Se su Wikipedia è linkato il dominio in questione, allora i collegamenti verranno mostrati subito sotto come risultati della ricerca appena effettuata.

5. Strumenti per ottenere informazioni circa le attività e contributori di Wikipedia (versione inglese)
  • stats.grok.se - Trova il numero di visualizzazioni di pagina giornaliere per ogni articolo di Wikipedia.
  • Deletionpedia - È un archivio di pagine che sono state eliminate da Wikipedia.
  • Wikipedia Vision - Mostra, quasi in tempo reale, le modifiche apportate agli articoli di Wikipedia in ogni parte del mondo.
  • User Edits - Consente di ottenere un elenco di tutte le modifiche e cancellazioni apportate a una pagina Wikipedia da uno specifico utente.
  • Wikimindmap - Crea un mappa mentale di qualsiasi articolo di Wikipedia con vari nodi che puntano ad altri articoli a loro volta collegati all'articolo di partenza (principale).
  • @CongressEdits - È un bot Twitter che tweetta le modifiche apportate a Wikipedia dall'indirizzo IP del Congresso degli Stati Uniti.
  • Edit List - È la lista dei Wikipediani più attivi su Wikipedia per numero di modifiche ai contenuti.
  • Count List - È la lista dei Wikipediani più attivi su Wikipedia per numero di articoli creati.
  • Wiki Blame- Strumento che permette di trovare l'autore o gli autori di ogni singolo passaggio di un articolo Wikipedia.
  • Wiki Checker - Per ottenere un elenco di tutti i Wikipediani che hanno lavorato a un articolo dell'enciclopedia.
  • User Contribution - Visualizza le attività di uno specifico Wikipediano riguardo i contenuti dell'enciclopedia ai quali ha lavorato.
  • Wikistream - Mostra in tempo reale le modifiche apportate agli articoli di Wikipedia.
6. Scrivere per Wikipedia in formato Wiki
Nel caso in cui si volesse contribuire alla crescita di questa enciclopedia, è bene sapere che i contenuti vanno scritti in formato Wiki comprensibile da Wikipedia appunto. Dato che scrivere in tale formato non è semplice, in alternativa è possibile scrivere prima il documento con Microsoft Word e poi convertirlo con l'apposita estensione "Word2MediaWikiPlus" scaricabile liberamente da questa pagina.

Oppure si può scrivere il documento in HTML e utilizzare questo strumento online per convertirlo nella sintassi Wiki.

7. Estensioni Google Chrome per Wikipedia
Wikipedia image preview - Estensione Chrome per vedere le immagini degli articoli di Wikipedia nelle loro dimensione originale senza lasciare al pagina.

Context Menu Search - Estensione Chrome per cercare anche con Wikipedia le parole evidenziate con il mouse sulle pagine web. [Via labnol]

LEGGI ANCHE: Lista delle migliori enciclopedie online gratis in italiano

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…