Passa ai contenuti principali

Cloud Storage e privacy: SpiderOak invece che Dropbox, lo dice Snowden

Edward Snowden consiglia di usare SpiderOak piuttosto che Dropbox in quanto protegge la privacy e file con la caratteristica zero-knowledge
Edward Snowden l'ex tecnico della CIA divenuto noto per le sue rivelazioni riguardo i segreti programmi di sorveglianza tenuti da parte degli Stati Uniti e della Gran Bretagna e che diedero luogo allo scandalo della NSA, in tema di privacy ha recentemente messo in guardia gli utenti riguardo il noto servizio di cloud storage Dropbox.

Snowden ha infatti dichiarato che "Dropbox è ostile alla privacy" in quanto i dati archiviati su tale servizio seppur crittografati possono essere visti in chiaro sotto richiesta del governo o di un giudice in quanto Dropbox (che al momento conta più di 200 milioni di utenti) non prevede l'ambiente "zero-knowledge". Tra l'altro la nomina di Condoleezza Rice (l'ex segretario di Stato degli Stati Uniti nella seconda amministrazione di George W. Bush) nel consiglio di amministrazione di Dropbox, rafforza i dubbi dell'ex tecnico CIA, riguardo Dropbox, che in proposito l'ha definita come "l'ufficiale più anti-privacy che si possa immaginare".

Snowden consiglia dunque di utilizzare servizi di cloud storage che prevedono la caratteristica zero-knowledge, suggerendo tra questi SpiderOak (che offre anche un piano gratuito da 2 GB di spazio di archiviazione online). Ma cos'è zero-knowledge privacy?
Come riportato sul sito di SpiderOak, zero-knowledge significa che i server sui quali vengono archiviati i dati degli utenti non hanno e non danno la possibilità di vedere in chiaro e di accedere ai dati memorizzati in quanto criptati con modalità end-to-end dalla password dell'utente.

Ma la cosa importante dell'ambiente zero-knowledge è che a differenza di altri cloud storage, la password di criptazione non viene salvata sui server di SpiderOak e questo garantisce agli utenti che nessuno potrà avere accesso ai loro file archiviati. Di conseguenza anche in seguito a un attacco hacker interno o esterno ai server, o a un controllo di agenzie governative e/o forze dell'ordine di una qualche nazione, i file memorizzati su SpiderOak risulteranno essere comunque al sicuro da occhi indiscreti, protetti e criptati dalla password dell'utente impossibile da decriptare; e infine nel caso in cui un giudice dovesse obbligare l'utente a rivelare la password di accesso a tali file, potrebbe sempre valere la scusa di averla dimenticata.

LEGGI ANCHE: Più di 20 Cloud Storage gratis per archiviare file su internet e Alternative WhatsApp più sicure per la privacy per Android e iPhone iOS

Commenti

  1. Mettere la Rice nel consiglio di Dropbox è come mettere la volpe a guardia del pollaio... 8-o
    Mi sa che Edward non ha tutti i torti. Grazie delle info, Vinnie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah si rende benissimo l'idea. E comunque Condoleezza a parte è davvero importante puntare a servizi di archiviazione online sviluppati con tecnologia zero-knowledge se si vuole che i propri file siano davvero al sicuro.

      Elimina
    2. Ecco infatti l'articolo "I migliori servizi cloud storage più sicuri per la privacy":

      http://www.guidami.info/2014/07/migliori-servizi-cloud-storage-piu-sicuri-per-la-privacy.html

      ;)

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…