Passa ai contenuti principali

Windows 8.1 senza Update 1 non riceverà più aggiornamenti per la sicurezza

Dal 13 Maggio 2014 i PC Windows 8.1 non aggiornati all'Update 1 non riceveranno più gli aggiornamenti e patch per la sicurezza di Windows Update
Dopo 13 anni Microsoft, con ampia campagna di preavviso, ha fatto fuori Windows XP interrompendo il supporto del sistema operativo che dall'8 Aprile 2014 ha smesso di ricevere patch e aggiornamenti per la sicurezza.

Se per Windows XP ci sono voluti 13 anni, per Windows 8.1 (lanciato a Ottobre 2013) il suo ciclo di vita in sicurezza durerà soli 8 mesi. Coincide infatti con l'uscita ufficiale dell'Update 1 per Windows 8.1 la discussa notizia che Microsoft non rilascerà più patch e aggiornamenti per la sicurezza Windows Update per Windows 8.1 se entro il 13 Maggio 2014 gli utenti non hanno provveduto a installare l'Update 1 (per le aziende la scadenza è stata fissata il 12 Agosto 2014).

Aggiornamento: Microsoft estende fino al 10 Giugno il termine per installare Update 1 su Windows 8.1

LEGGI ANCHE: Come sapere se sul PC Windows 8.1 è installato l'Update 1

Questo significa che come XP anche Windows 8.1 sarà scoperto e vulnerabile ad attacchi informatici che sfruttano le falle di sicurezza non fissate dagli aggiornamenti Windows Update interrotti dal 13 Maggio. Microsoft giustifica questa decisione dicendo che Windows 8.1 Update 1 è il punto di partenza per i nuovi aggiornamenti di Windows 8.1, un aggiornamento cumulativo che contiene tutti gli aggiornamenti finora rilasciati per Windows 8.1.
Dunque gli utenti hanno tempo fino al 13 Maggio per installare l'Update 1. Oltre questa data, se non si è provveduto in tal senso, nel Windows Update come aggiornamenti verrà mostrato solo quello dell'Update 1 mentre tutti gli altri verranno omessi fino a che non si installerà quest'ultimo.

Per gli utenti privati poco male e niente di clamoroso, il tutto si risolve facilmente installando l'Update 1 che fra l'altro consiglio vivamente in quanto con le novità introdotte migliora notevolmente l'esperienza di utilizzo con tastiera e mouse.

La situazione è invece un po' preoccupante per le aziende che nonostante il maggior margine di tempo disponibile per provvedere all'installazione dell'Update 1, si troveranno a dover aggiornare decine e più di PC per evitare di esporli a rischi di sicurezza.

Infine gli utenti Windows 8 (non Windows 8.1) possono invece stare tranquilli in quanto questo sistema operativo continuerà a ricevere gli aggiornamenti e le patch per la sicurezza Windows Update fino al mese di Gennaio del 2016.

Commenti

  1. HO SCARICATO ED INSTALLATO UPDATE 1 DI W-8.1...MA SE PER IPOTESI UNO NON LO FA....CHE SUCCEDE? BASTA CAMBIARE ANTIVIRUS O...E' ALTRO DISCORSO.APPROFITTO PER DIRTI ,E DI DIVULGAREM, EMET SECURITIY DI MICROSOFT, CONN APPOSITRA TUA RECENSIONE. TALE PROGRAMMA DA' 100 MARCE IN PIU'0 A WINDOWS DEFENDER...PUR LAVORANDO...SILENTEMENTE. CIAO ADAMAS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non fai l'Update 1 non ricevi più i futuri Windows Update ovvero gli aggiornamenti e le patch di sicurezza rilasciate da Microsoft, il che rende vulnerabile il sistema operativo. Cambiare antivirus non serve perché i Windows Update sono diversi dalle definizioni dell'antivirus.

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…