Passa ai contenuti principali

Come trovare il miglior canale WiFi in zona per la propria rete

Due programmi gratis per trovare il canale WiFi libero nella nostra zona, o meno utilizzato, per navigare su internet più veloce
I router WiFi in Italia e non solo possono utilizzare fino a 13 canali radio (da 1 a 13), ma da impostazioni di fabbrica la maggior parte dei modem/router sono configurati per lavorare sugli stessi canali, solitamente il canale 1, 6 o 11.

Per sfruttare al massimo le prestazioni della connessione WiFi, fra le altre cose è importante che il router lavori su un canale non utilizzato da altri modem/router. Ma dato che come appena detto la maggior parte dei modem/router di default sono configurati per lavorare sui soliti canali, molto probabilmente nella nostra zona ci saranno altri modem/router (quelli dei vicini) che stanno usando lo stesso nostro canale; di conseguenza quest'ultimo essendo utilizzato da più apparecchi comporterà un peggioramento delle prestazioni del segnale WiFi causando lentezza della connessione, dunque navigazione internet più lenta e nei casi più gravi si potrebbe anche non riuscire ad accedere in rete.

LEGGI ANCHE: Come migliorare il segnale WiFi per avere più copertura della rete

I moderni modem/router ad ogni modo, entrando nelle impostazioni, consentono all'utente di cambiare il numero di canale WiFi indicandone uno differente da quello predefinito; un canale che non è utilizzato da nessun altro modem/router nelle vicinanze (vedi esempio sotto in figura del pannello di configurazione della Vodafone Station):

Ma come si fa a sapere e come si fa a trovare il miglior canale WiFi nella nostra zona?
Scoprire qual è il miglior canale WiFi nella nostra zona è un'operazione piuttosto semplice che si può effettuare in pochi secondi grazie a una miriade di programmi gratis come ad esempio: Wi-Fi Inspector di Xirrus e WifiInfoView di NirSoft, e l'applicazione Analizzatore WiFi per Android. Vediamo come procedere.

Xirrus Wi-Fi Inspector
Una volta installato e avviato, Xirrus Wi-Fi Inspector in automatico scansionerà le reti WiFi disponibili in zona mostrando quelle che è riuscito a rilevare. Come si può notare nell'immagine sopra in figura, per ogni rete WiFi (modem/router) individuata riporterà annesse informazioni come nome della rete, potenza del segnale, crittografia e fra le altre, nella colonna "Channel" i canali radio utilizzati dalle singole reti.

Con questa informazione alla mano sarà ora facile decidere quale canale WiFi utilizzare sulla nostra rete, indicando nel pannello di configurazione del proprio router un numero di canale (tra 1 e 13) diverso da quelli già occupati (o meno sfruttati); nel mio caso quindi un canale differente da 11, 1 e 6 in quanto già occupati dagli altri apparecchi rilevati da Xirrus Wi-Fi Inspector.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7, 8 e 8.1 | Dimensione: 21.1 MB | Download Xirrus Wi-Fi Inspector

WifiInfoView di NirSoft
WifiInfoView pur avendo meno funzionalità di Xirrus Wi-Fi Inspector è comunque in grado di rilevare le reti WiFi disponibili intorno a noi; fra l'altro il programma è piccolo e non richiede installazione.
Anche in questo caso come si può vedere nell'esempio sopra in figura, una volta avviato WifiInfoView rileverà automaticamente le reti WiFi della nostra zona e fra le varie informazioni, per ognuna di esse riporterà anche il numero del canale che sta utilizzando quel modem/router.
Dati alla mano adesso non resta che settare sul proprio router un canale WiFi differente da quelli già occupati dai dispositivi rilevati da WifiInfoView.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7, 8 e 8.1 | Dimensione: 247 KB | Download WifiInfoView

Fra l'altro questi due programmi possono tornare utili da adoperare anche per trovare la migliore rete WiFi alla quale connettersi, tenendo conto della potenza del segnale e del canale meno utilizzato fra le reti disponibili.

Analizzatore WiFi app Android
Se al momento non si ha la possibilità di adoperare al PC uno dei due programmi sopra descritti, oppure si preferisce farlo con il cellulare o il tablet, per i dispositivi Android in questo caso può tornare utile l'applicazione gratis Analizzatore WiFi.
Una volta avviata, l'app in automatico rileverà le reti WiFi vicine e per ognuna di esse riporterà annesse informazioni come potenza del segnale, protezione e il numero del canale WiFi (CH) da esse impiegato.

Download Analizzatore WiFi app Android

LEGGI ANCHE: Perché connettersi a una rete WiFi pubblica può essere pericoloso

Commenti

  1. Hai ragione. Con wifi info view ho visto 7 router intorno a me, tutti sui canali 1,6 o 11. Configurando la sezione wireless del router, ho cambiato canale. :-)

    RispondiElimina
  2. Su OSx Mavericks occorre cliccare su tasto alt + icona wifi in alto si apre la tendina e si sceglie Diagnosi wireless poi si sceglie nella barra in alto Finestra e da lì Utility , quindi analisi Wi Fi e poi esegui analisi
    Si trovano così le wifi attive vicine con relativi dati e canali ,
    Silvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvio, grazie dell'informazione, molto utile fra l'altro dato che non ho modo di poter testare su Mac ;)

      Elimina
    2. Ok , in base al tuo articolo per trovare il canale wifi in ambiente windows , mi sono chiesto come trovarlo anche da Mac, per questo ambiente più in generale segnalo invece : OSX Mavericks segreti e scorciatoie che è un manuale multimediale per Ipad o per Itunes
      https://itunes.apple.com/it/book/os-x-mavericks-segreti-e-scorciatoie/id727870758?mt=11

      Elimina
    3. Grazie Silvio io ho il Mac, gentilissimo.

      Elimina
  3. P.S. ho trovato l'app android Analizzatore Wifi, che fa praticamente le stesse cose, ma con bei grafici colorati e intuitivi:
    https://play.google.com/store/apps/details?id=com.farproc.wifi.analyzer&hl=it
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della segnalazione, aggiunto alla lista :)

      Elimina
  4. Scusate... Ho provato xirus e wifiview ma non mi vedono l'adapter... Cosa devo fare? Irequisiti per il funzionamento mi pare ci siano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici il SSID, il nome delle reti WiFi intorno? O solo il tuo?

      Elimina
  5. Dopo passaggio a tim fibra( da tim linea a 20Mega)Con S3 mi collego subito e sempre,con S8 mi da sempre "internet non disponibile"
    Sto cambiando i canali. Il canale 5GHz non importa? (ho il 40).Complimenti per il sito
    Grazie e ciao
    Jo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova prima con 5Ghz e poi con 2.4Ghz vedi se dipende da quello.

      Elimina
    2. Posso dare al S8 il comando di usare solo il 5GHz?

      Elimina
    3. Non saprei, non ho l'S8. Leggi qui:

      https://eu.community.samsung.com/t5/Smartphone/Galaxy-S8-Exynos-5Ghz-Wifi/td-p/225331

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Scaricare video da ogni sito internet – Migliori programmi gratis per farlo

Scaricare video da internet è un’operazione ormai comune a tutti. La maggior parte degli utenti ha imparato bene come fare il download dei filmatidalla rete.

Ma la tendenza per la stragrande maggioranza degli utenti è quella di scaricare video sempre dagli stessi siti, tendenza in parte dovuta alla loro popolarità, al tanto materiale disponibile e alle varie risorse gratis sviluppate appositamente per fare il download da quei siti.

Però bisogna ricordare che oltre ai soliti noti, internet brulica di tanti altri portali video ricchi di contenuti di vario tipo e genere. L’unico problema potrebbe essere quello di non sapere come fare a scaricare i video nel PC anche da questi siti, magari perché non esistono estensioni dedicate o software appositi.

A tale proposito sotto a seguire andiamo dunque a vedere una lista dei migliori programmi gratis per scaricare video praticamente da ogni sito internet, anche da quelli dove normalmente è impossibile farlo.

1. aTube Catcher
Ne avevamo parlato de…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…

3 modi per aumentare il volume dei file video se l'audio è troppo basso

Alcune volte può capitare che riproducendo un file video al computer, un film scaricato da internet ad esempio, l'audio sia troppo basso e di conseguenza si faccia fatica a sentire i dialoghi anche aumentando al massimo il volume del player multimediale e/o del computer stesso.

Se si sta usando un computer fisso si può rimediare facilmente alzando il volume delle casse collegate al case, mentre invece il discorso cambia se si sta usando un computer portatile per il quale per ovvie ragioni di comodità, specialmente se si è fuori casa, non si avranno sicuramente con se le casse esterne da collegare al PC, di conseguenza aumentare il volume del lettore e del computer stesso potrebbe rivelarsi essere non sufficiente per ottenere un livello audio accettabile.

In tali circostanze si può comunque risolvere abbastanza rapidamente riproducendo il video su alcuni player multimediali provvisti di apposita opzione che permette di aumentare ulteriormente il volume anche se lo si è già portato …