Passa ai contenuti principali

Chrome sapere quali sono le estensioni spia con ExtShield

Con ExtShield è possibile scoprire le estensioni spia installate su Chrome o sapere se lo sono quelle che si stanno per installare
Da qualche giorno sul web circola la notizia riguardo alcune estensioni di Chrome che una volta installate sono in grado di spiare l'attività di navigazione internet degli utenti e/o mostrare annunci pubblicitari non autorizzati; per quanto riguarda quest'ultima tipologia Google è già intervenuta rimuovendo dal Chrome Web Store i due componenti aggiuntivi Add to Feedly e Tweet This Page.

La cosa preoccupante però è che estensioni di questo tipo pare ce ne siano diverse, alcune delle quali molto popolari; ad esempio Hover Zoom (installata da più di un milione di persone) per ingrandire nella dimensione originale le immagini in miniatura. Questo componente aggiuntivo infatti prevede due opzioni abilitate di default (ad ogni modo disattivabili) che gli consentono di mostrare banner pubblicitari aggiuntivi su alcune pagine web e di tracciare anonimamente i siti visitati dagli utenti fornendo (vendendo) questi dati a terzi che a loro volta provederanno a sfruttarli per trarne altro vantaggio economico.

Comportamento poco etico e scorretto soprattutto se l'utente non viene avvisato preventivamente in merito, e come detto prima applicato da tante altre estensioni. Ha avuto così inizio la caccia ai componenti aggiuntivi per Chrome che fanno uso di questa politica. HowToGeek ha iniziato a stilare una lista di estensioni Chrome (ma anche addon Firefox) che spiano la navigazione internet degli utenti e/o mostrano pubblicità irregolari sulle pagine web; fra queste, oltre a Hover Zoom, nomi noti come: Iminent, Fabulous, Power Zoom, Hola Unblocker, GetThemAll Downloader e altre ancora.

Preso atto di ciò se si vuole correre ai ripari in tal senso sarebbe opportuno verificare le estensioni installate sul proprio Chrome, accedere nelle annesse opzioni e controllare se da qualche parte sono riportati (quando riportati) comportamenti di questo tipo, ovvero monitoraggio della navigazione internet e/o visualizzazioni di banner abusivi.
É però comprensibile che procedere a questo modo potrebbe risultare difficile ad alcuni utenti e comunque pratica assai lunga e noiosa se installati ci sono diversi componenti aggiuntivi, senza considerare poi che alcuni addon potrebbero anche non riportare affatto tale comportamento seppur adottato.

Ecco allora che per proteggersi preventivamente da questa tipologia di estensioni su Chrome torna utile l'estensione ExtShield - Stops Malicious Extensions sviluppata appositamente per notificare in via preventiva all'utente, prima di installarla, che l'estensione è malevola ovvero che può visualizzare pubblicità non autorizzate e/o spiare la navigazione internet e/o contenere malware (come nell'esempio sotto in figura):
Più nello specifico ExtShield è in grado di svolgere questo compito  rifacendosi a una blacklist (aggiornata sotto la segnalazione degli utenti) così da avvisare tempestivamente l'utente che l'estensione che sta per installare fa parte della lista nera. Inoltre ExtShield analizzerà in automatico (oppure cliccando il suo pulsante che verrà aggiunto accanto alla barra indirizzi internet) anche le estensioni già installate notificando all'utente la presenza o meno di quelle malevoli:
Se tale tipologia di estensioni sono installate, per ognuna di esse ExtShield metterà a disposizione anche il link "Uninstall" da cliccare per disinstallarle da Chrome. Se invece non ha rilevato estensioni malevole, mostrerà la notifica "No Malware was found - Monitoring for potential adware/malware/spyware extensions".

LEGGI ANCHE: Come disattivare l'aggiornamento automatico di addon e estensioni Firefox e Chrome

Commenti

  1. ECCELLENTE,PRESUMO, EXTESHIELD..CHE CONTROLLA GLI SPIONI...SALVO POI A SPIARCI LUI....TI PARE?,DETTO QUESTO MI DOMANDO, ALLORA A COSA MI SERVE LA SEGNALAZION E FATTA AGOOGLE DI NON TRACCIARMI, E PER NON FARMI MANCARE NULLA HO MESSO ANCHE ADBLOK PLUS E DO NOT TRACKE MI. MORALE? : HO SI CONOSCE BENE, LA TECNOLOGIA,INTEGRATIVA, O CONVIENE NON INSTALLARE NULLA,O QUASI ..E LASCIARE FARE TUTTO A MICROSOFT WINDOWS...CHE INOLTRE,SPECIALMENTE IL NUOVO DEFENDERE LAVORA COSI BENE..MA BENE...CHE LO TROVIAMO NELLA ANALISI COMPARATIVE ULTIMO IN CLASSIFICA...SECONDO ME A TORTO. IN FATTI ME LE TENGO.MISTERI DEL BUSSINES. CIAO ADAMAS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è così, di tanto in tanto saltano fuori nuovi servizi spioni. C'è da dire che si viene tracciati anonimamente dunque senza nome e cognome, però se l'utente viene informato prima in merito sarebbe decisamente più corretto così da valutare se usare o meno quel servizio.

      Elimina
    2. sono d'accordo x quanto riguarda l'estensione

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…