Passa ai contenuti principali

Migliori trucchi Firefox da usare in about:config

Una lista di parametri about:config di Firefox da modificare per migliorare alcuni aspetti del browser di Mozilla
Normalmente per modificare le impostazioni del browser internet tutti gli utenti sanno che è sufficiente entrare nelle opzioni (in questo caso specifico di Firefox, nella barra dei menu cliccare Strumenti > Opzioni) e mettere mano ad alcuni settaggi per cambiare ad esempio la pagina iniziale, la cartella di destinazione dei download, vedere le password salvate, impostare quel browser come predefinito e via dicendo.


Ma questa pagina della opzioni in realtà non mostra tutte le impostazioni di Firefox sulle quali è possibile mettere mano per modificare alcune funzionalità e comportamenti. Infatti il browser di casa Mozilla raggruppa per intero tutte le impostazioni in un’altra pagina, speciale, alla quale si accede digitando nella barra indirizzi il comando about:config premendo poi Invio e confermando con un click sul pulsante “Farò attenzione, prometto”.

Agli utenti base questa pagina potrebbe non dire niente a prima vista, oppure spaventare dato che elenca una moltitudine di voci (chiamate parametri) apparentemente incomprensibili. Infatti se non si sa dove mettere mano è bene non toccare niente nella pagina about:config per evitare così di compromettere qualche funzionalità del browser. Se invece si sa cosa modificare e come, allora ecco che con queste impostazioni è possibile abilitare o disabilitare alcune funzioni di Firefox che di default non vengono mostrate nella classica finestra Opzioni. A seguire andiamo a vedere le migliori.
Migliori modifiche about config di Firefox
1. Mostrare una pagina bianca nella pagina Nuova scheda
Fare doppio click sul parametro browser.newtab.url e come valore stringa incollare about:blank quindi confermare cliccando OK.

2. Aumentare il numero delle pagine chiuse che si possono riaprire
Fare doppio click sul parametro browser.sessionstore.max_tabs_undo e modificare il valore da 10 a 50. Se si ha necessità di ripristinare più di 50 pagine allora modificare anche il valore browser.sessionhistory.max_entries da 50 al numero desiderato.

3. Salvare le schede aperte per il prossimo avvio
Modificare il valore del parametro (facendo un doppio click sul parametro) browser.showQuitWarning da false a true.

4. Aprire link senza cambiare scheda
Modificare il valore del parametro browser.tabs.loadDivertedInBackgro da false a true.

5. Disabilitare la geolocalizzazione
Modificare il valore del parametro geo.enabled da true a false.

6. Aumentare il numero di download simultanei
Modificare il valore del parametro network.http.max-persistent-connections-per-server da 6 al numero desiderato.

7. Installare addon senza attendere il conto alla rovescia
Modificare il valore del parametro security.dialog_enable_delay da 2000 a zero.

8. Mostrare http:// nella barra indirizzi
Modificare il valore del parametro browser.urlbar.trimURLs da true a false.

9. Aprire i risultati di ricerca in una nuova scheda
Modificare il valore del parametro browser.search.openintab da false a true.

10. Disattivare il controllo compatibilità dei componenti aggiuntivi
Fare un click destro e creare un Nuovo > Booleano e come nome incollare extensions.checkCompatibility dunque fare doppio click sul nuovo parametro per cambiare il valore da true a false.

11. Abilitare il controllo ortografico nei campi di testo con una sola riga
Modificare il valore del parametro layout.spellcheckDefault da 1 a 2.

12. Spostarsi fra le schede aperte con Ctrl+Tab
Modificare il valore del parametro browser.ctrlTab.previews da false a true.

13. Personalizzare il numero di suggerimenti nella barra degli indirizzi
Modificare il valore del parametro browser.urlbar.maxRichResults da 12 al numero desiderato.

14. Nascondere i segnalibri dai suggerimenti della barra degli indirizzi
Modificare il valore del parametro places.frecency.unvisitedBookmarkBonus da 140 a zero.

15. Impedire l’installazione di addon e plugin
Un click destro e creare un Nuovo > Booleano e come nome incollare xpinstall.enabled dunque fare doppio click sul nuovo parametro per cambiare il valore da true a false.

16. Modificare il comportamento del download manager di Firefox.

LEGGI ANCHE: Aggiungere la descrizione ai parametri about:config di Firefox e Firefox: impedire download, accesso a siti internet, disinstallazione addon e altro.

Commenti

  1. Ma che bel restyling, mi piace! E grazie della rinfrescata sulla config di firefox, ad es. non sapevo che fosse possibile disabilitare la geo-localizzazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contento che ti piace la nuova grafica, volevo puntare a qualcosa di ancora più ordinato e semplice, speriamo sia così ;)

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…