Passa ai contenuti principali

Gestire Android dal browser via WiFi senza USB, trasferire file, gestire contatti, messaggi, app e altro ancora

Per gestire il proprio cellulare o tablet Android dal computer Windows abbiamo già visto come fare utilizzando l’ottimo programma gratis Mobogenie.

Questo software, che fra l’altro permette di ottenere il completo controllo del dispositivo e relativi contenuti, per poter funzionare necessita però che quest’ultimo sia collegato fisicamente al PC tramite il cavo USB. Nel caso in cui si volesse evitare di collegare il dispositivo al computer via USB ed evitare di installare un programma per la gestione dei contenuti del telefono o tablet, ci si può servire di soluzioni senza fili.

AirDroid in questo senso è l’applicazione più nota, e che tutti gli utenti appena passati a un dispositivo Android dovrebbero possedere, per gestire il cellulare o il tablet via WiFi direttamente dal browser internet senza usare il cavo USB, bensì la solo connessione web.

Nello specifico con AirDroid, da remoto tramite il browser internet è possibile effettuare le seguenti operazioni:

  • Trasferire file dal computer al dispositivo Android e scaricare file dal dispositivo Android al computer;
  • Gestire la Rubrica telefonica ovvero modificare Contatti, cancellare contatti, aggiungere contatti, sfogliare la lista dei contatti;
  • Gestire i Messaggi ovvero vedere le conversazioni presenti in memoria, eliminare conversazioni (anche singoli messaggi di singole conversazione), inviare messaggi direttamente dal browser internet senza toccare il cellulare, ricevere una notifica di nuovi SMS in arrivo e leggerli direttamente sul browser internet ed eventualmente rispondere al messaggio agendo dall’interfaccia browser di AirDroid;
  • Gestire le Applicazioni, ovvero vedere quelle installate sul dispositivo Android, eliminare le app di proprio interesse, oppure scaricare dal dispositivo sul PC le applicazioni desiderate (verranno salvate come file .apk), installare applicazioni .apk dal computer sul dispositivo Android;
  • Gestire Musica (anche le Suonerie) e Video, ovvero vedere nel browser tali file multimediali presenti sul dispositivo, eliminare quelli di proprio interesse, caricare filmati e audio dal computer al dispositivo Android, oppure scaricare i file dal dispositivo al computer;
  • Gestire il Registro delle chiamate, ovvero vedere le chiamate in arrivo, in uscita e quelle perse, eliminare chiamate dal registro;
  • Catturare schermate, ovvero fare Screenshot del dispositivo agendo dal browser;
  • Localizzare su mappa geografica il cellulare o tablet Android con la funzione Trova il mio telefono (funzione che va attivata manualmente accedendo nelle Impostazioni AirDroid dell’applicazione sul dispositivo).

Fra l’altro decisamente semplice da usare. Per prima cosa occorre scaricare da Google Play e installare sul dispositivo Android l’applicazione AirDroid, disponibile a questo indirizzo. Una volta installata e avviata si dovrà creare un account AirDroid (oppure effettuare l’accesso con un account Google, Facebook o Twitter già esistente):

Accedere a AirDroid applicazione

Effettuato l’accesso a AirDroid verrà ora visualizzata questa schermata (sotto in figura):

Indirizzi per accedere a AirDroid dal browser

nella quale sono riportati due indirizzi internet da digitare (a propria scelta, se uno non funziona provare con l’altro) sul browser internet preferito per effettuare l’accesso da remoto al cellulare o tablet Android in questione; all’occorrenza c’è anche l’opzione di connessione tramite scansione di apposito codice QR. Fatto ciò, sul browser internet AirDroid chiederà di immettere email e password del proprio account AirDroid per confermare ed effettuare l’accesso da remoto al dispositivo.

Ed ecco che subito dopo verrà caricata l’interfaccia browser di AirDroid per gestire i contenuti del cellulare o tablet Android via WiFi senza fili:

AirDroid interfaccia browser

Interfaccia nella quale come si avrà modo di notare sono presenti le varie icone per accedere alla gestione dei rispettivi contenuti. A destra della schermata inoltre c’è il pannello informativo del dispositivo nel quale è riportato oltre al nome e al modello del dispositivo il quantitativo di memoria occupata (sia interna che SD) con la possibilità di vedere nel dettaglio il sommario dei contenuti.

Più in basso c’è il pannello Toolbox con il quale sul dispositivo Android tramite un rapido trascinamento si possono trasferire file, aprire indirizzi internet, copiare elementi negli appunti e caricare applicazioni .apk. Più in basso ancora, nell’area di notifica è mostrata la potenza del segnale WiFi della rete alla quale è connesso il dispositivo, la percentuale di carica della batteria del dispositivo, la potenza del segnale del dispositivo e il controllo del consumo utilizzo dati.

Infine è bene sapere che l’interfaccia browser di AirDroid è multilingue, italiano compreso. Per averla in italiano, in alto alla schermata, a destra del motore di ricerca cliccare l’icona dell’omino e nella finestra Account che verrà visualizzata spostarsi nella scheda General, quindi espandere il menu Languages, indicare la lingua Italiano e confermare cliccando Save. Ora sarà necessario effettuare nuovamente l’accesso a AirDroid browser per rendere effettive le modifiche e avere così l’interfaccia nella lingua appena selezionata.

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…