Passa ai contenuti principali

Ripristinare il browser, gestire addon, plugin e motori di ricerca con Auslogics Browser Care

Ormai neanche si contano i programmi e le applicazioni di terze parti per gestire i browser internet a livello di addon installati, file temporanei, motori di ricerca e quant’altro.

Ma la Auslogics con Browser Care ha fatto un ottimo lavoro. Auslogics Browser Care infatti è un programma gratis per Windows con il quale gestire al pieno i browser internet installati sul computer, nello specifico: Google Chrome, Firefox e Internet Explorer.

Con questo software è possibile ripristinare il browser internet alle impostazioni iniziali, disattivare oppure disinstallare componenti aggiuntivi, plugin e toolbar, cambiare la Home Page predefinita del browser, cambiare il motore di ricerca, eliminare i file temporanei e infine settare il browser di proprio interesse come predefinito. Il bello Auslogics Browser Care è che consente di fare tutto ciò con pochi click di mouse, in maniera semplice e rapida, il tutto facilitato da una interfaccia grafica leggera, minimalista e intuitiva.

Auslogics Browser Care funziona con i computer Windows a partire da Windows XP SP3 in poi. Una volta installato e avviato si presenterà con questa interfaccia (sotto in figura):

Auslogics Browser Care

Come si può notare i browser internet supportati sono divisi in schede, dunque selezionare quella corrispondente al browser che si desidera gestire. Nel dettaglio per ogni browser ci sono a disposizione sei funzioni di gestione:

HOME PAGE – Per cambiare la pagina iniziale del browser. In questo caso, nella barra indirizzi internet della miniatura del browser cliccare la freccetta nera e nel menu a tendina indicare quale pagina web settare come Home Page.

SEARCH ENGINE – Agendo sulla miniatura del browser e questa volta espandendo il menu a tendina relativo ai motori di ricerca personalizzati, nella lista indicare quello da usare come predefinito.

TOOLBAR & ADD-ONS – In questo caso nella miniatura del browser vengono mostrati in elenco tutti i componenti aggiuntivi, plugin ed eventuali toolbar installate su quel browser. Tali contenuti possono essere filtrati in “Show Toolbars” per mostrare in lista solo le barre degli strumenti, “Show Add-ons” per mostrare solo i componenti aggiuntivi, oppure “Show All” per mostrare tutto.

Ogni addon, plugin e toolbar di proprio interesse può essere disabilitato cambiando con un click il suo stato da ON (attivo) a OFF (disattivo) e viceversa. Oppure è possibile eliminare, disinstallare dal browser addon, plugin e toolbar desiderati cliccando nella lista il corrispondente pulsante che come icona ha il cestino.

BROWSING DATA REMOVAL – In quest’area è mostrato lo spazio sul disco occupato dai file temporanei di internet per il browser in questione. Cliccando il link “Clear browsing data” tali file verranno eliminati con conseguente vantaggio di recuperare spazio libero sull’hard disk, nel mio caso oltre 310 MB solo con i file temporanei di Chrome.

Set as default browser – Cliccando questo link, solitamente visualizzato in alto al centro o a sinistra dell’interfaccia grafica di Auslogics Browser Care, il browser in questione verrà impostato come predefinito.

Restore default browser settings – Cliccando questo link il browser internet selezionato verrà ripristinato alle impostazioni di default. Componenti aggiuntivi e toolbar verranno eliminati, mentre i plugin saranno tenuti però risulteranno disattivati, dunque li si dovrà attivare manualmente.

Quando si va ad effettuare il ripristino del browser, Auslogics Browser Care in automatico provvederà a creare un backup con il quale è possibile tornare indietro nel caso in cui qualcosa è andato storto. Ai backup creati si accede cliccando il pulsante RESTORE collocato in basso a sinistra dell’interfaccia grafica del programma il quale aprirà la finestra “RECOVERY SOURCE” (sotto in figura):

Auslogics Browser Care Backups

In questa finestra fra l’altro è anche possibile vedere i punti di ripristino di Windows e all’occorrenza anche eseguire quello selezionato (cliccando il pulsante Restore) per ripristinare il sistema; oppure eliminarli (cliccando il pulsante Delete).

Fra i software simili, Auslogics Browser Care è sicuramente uno dei più semplici, intuitivi e completi programmi gratis per gestire i browser internet installati sul PC.

Compatibile con Windows: XP SP3 (solo 32 bit), Vista SP2 (solo 32 bit), 7 e 8 (sia 32 bit che 64 bit)

Dimensione: 6.12 MB

Download Auslogics Browser Care

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…