Passa ai contenuti principali

Creare screensaver con proprie foto e musica su Windows

Se in passato gli screensaver avevano il compito di proteggere i vecchi schermi a tubo catodico dall’effetto fantasma, oggi con i nuovi monitor piatti LCD, LED e al plasma il problema del fosforo è stato sorpassato di conseguenza i salvaschermo per lo più vengono impiegati come ornamento oppure per compiere automaticamente utili compiti dopo tot tempo di inattività del computer come ad esempio lo spegnimento del monitor, effettuare scansioni antivirus, la deframmentazione del disco e via dicendo.

Tornando allo scopo ornamentale fra l’altro in questo articolo abbiamo anche visto con Mpq Builder come creare screensaver composti da immagini personali. IrfanView è un noto programma gratis per creare slideshow al PC con foto di proprio interesse e con la possibilità di aggiungere anche un file audio, una canzone MP3 ad esempio, come colonna sonora.

Il bello è che la slideshow può essere salvata anche in formato .src, ovvero il formato degli screensaver dei computer Windows. Ciò significa che con IrfanView è possibile creare screensaver Windows personalizzati con le proprie foto e musica preferita. Vediamo come procedere.

Per prima cosa dal sito di IrfanView scaricare il programma (link di download a fine articolo) e nel menu a colonna a sinistra della pagina, in “IrfanView languages” scaricare anche il language pack Italian per tradurre l’interfaccia grafica del software nella nostra lingua. Il language pack si può scaricare nel PC come file .exe da installare dopo IrfanView, oppure si può scaricare come archivio ZIP e una volta estratto il suo contenuto si dovrà copiare il file  Italian.dll e incollarlo nella cartella Language di IrfanView (che si trova in (C:) > Programmi > IrfanView > Languages).

1. Avviato il programma, nella barra degli strumenti cliccare il pulsante “Presentazione” per creare un nuovo progetto (come nell’esempio sotto in figura):

IrfanView crea Presentazione

2. Subito dopo verrà aperta la finestra tramite la quale si andrà a indicare opzioni, immagini e audio per creare la presentazione/screensaver (sotto in figura):

IrfanView opzioni Presentazione

Per caricare le foto di proprio interesse, in “Cerca in” cliccare il pulsante evidenziato in rosso, indicare la cartella nella quale esse sono contenute, dunque selezionare quelle desiderate e aggiungerle alla presentazione/screensaver cliccando il pulsante “Aggiungi”.

Per caricare una canzone, sempre tramite “Cerca in” individuare la cartella nella quale risiede, in “Tipo file” cliccare il pulsante evidenziato in verde e selezionare il formato MP3/M3U, dunque selezionare il file audio desiderato e aggiungerlo alla presentazione cliccando il pulsante “Aggiungi”. Assicurarsi che il file audio MP3 sia il primo della lista in “File di origine; se così non fosse selezionarlo con un click e portarlo in cima cliccando il pulsante “Sposta su”.

Adesso ci si potrà sbizzarrire con le tante opzioni messe a disposizione per settare la presentazione a proprio piacimento. Personalmente consiglio di attivare le seguenti funzionalità:

  • Avanzamento fotogrammi - Automatico dopo (indicare per quanti secondi deve essere visualizzata ogni singola immagine nella presentazione/screensaver);
  • Riproduzione continua, così facendo la presentazione/screensaver riprenderà automaticamente dall’inizio una volta terminata;
  • Ignora errori durante la riproduzione, così da scongiurare eventuali blocchi della presentazione/screensaver durante la riproduzione dovuti a qualche errore;
  • Riproduzione MP3 continua (sottofondo);
  • Riproduci a schermo intero (monitor attuale);
  • Infine deselezionare la casella “Mostra il testo” altrimenti nella presentazione/screensaver in alto a sinistra dello schermo verrà mostrato il percorso sul disco di ogni singola immagine.

Ovviamente chi necessita di altre funzionalità potrà attivare quelle ritiene più opportune per le proprie esigenze. Cliccando il pulsante “Avvia presentazione” è possibile vedere in anteprima il risultato ottenuto; nell’anteprima è però probabile che il file audio non venga riprodotto, ma ad ogni modo ci sarà ugualmente nello screensaver una volta creato.

3. Dopo aver settato le opzioni a dovere non resta che creare lo screensaver, dunque cliccare il pulsante evidenziato in fucsia “Salva presentazione EXE/SCR” e a seguire nella finestra di conferma che verrà visualizzata subito dopo (sotto in figura):

IrfanView salva Presentazione come screensaver

selezionare l’opzione di salvataggio “Crea file SCR (salvaschermo ‘.scr’)”, cliccare il pulsante Sfoglia e indicare la cartella dove si preferisce salvare lo screensaver (il Desktop ad esempio) e in Nome del file EXE/SCR assegnare un nome allo screensaver; confermare cliccando il pulsante Crea.

4. Creato lo screensaver ora non resta che installarlo su Windows, quindi cliccarlo con il tasto destro del mouse e nel menu contestuale cliccare la voce Installa (come nell’esempio sotto in figura):

IrfanView installare screensaver sul PC

A seguire verrà aperta automaticamente la finestra delle Impostazioni screen saver di Windows (sotto in figura):

Impostazioni screensaver

nella quale si potrà modificare il tempo di Attesa del salvaschermo, ovvero dopo quanti minuti di inattività del computer deve essere avviato il nostro screensaver con foto e musica; confermare le modifiche cliccando Applica e OK. Non resta che fare una prova per vedere il salvaschermo all’opera.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7 e 8

Dimensione: 1.76 MB

Download irfanView

Commenti

  1. E' sorprendente come una applicazione così leggera possa eseguire tante funzioni! Davvero utile.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…