Passa ai contenuti principali

Eliminare i metadati da documenti Word, Excel e PowerPoint in serie

I metadati sono delle informazioni che vengono impresse su alcune tipologie di file come ad esempio i TAG MP3 dei brani musicali grazie ai quali nel dispositivo sul quale li si sta riproducendo è possibile vedere il titolo della canzone e dell’album, il nome del cantante, l’anno di uscita, la copertina e via dicendo; oppure i dati EXIF delle fotografie che fra le altre possono riportare anche informazioni circa la latitudine e longitudine e scoprire così dove è stata scattata una foto.

I metadati vengono impressi anche nei documenti e in questo modo qualsiasi persona che ne viene in possesso può ottenere informazioni circa l’autore e/o la compagnia che lo ha redatto, il tempo impiegato per scrivere il documento, la data di ultima modifica e il numero delle modifiche, la data di ultimo accesso e stampa, eventuali commenti e altro ancora. Infatti per vedere i metadati di un file, sia esso audio, immagine o documento, basta semplicemente farci sopra un click destro di mouse e cliccare nel menu la voce Proprietà, quindi nella scheda Riepilogo della finestra Proprietà espandere le info complete cliccando il pulsante Avanzate.

Nel caso in cui si volesse evitare di rendere visibili e accessibili tali informazioni, prima di condividere un documento per email o in altri modi, è bene prima provvedere ad eliminare tali metadati dai file. La Microsoft stessa in questa guida spiega come procedere in merito per la rimozione di dati nascosti e informazioni personali da documenti Word, Excel e PowerPoint della suite da ufficio Office.

L’unico limite della procedura ufficiale è di dover agire un documento per volta mentre in alcune circostanze si potrebbe invece avere l’esigenza di agire su più file contemporaneamente risparmiando così tempo prezioso. In questo caso allora può tornare utile il programma gratis Document Metadata Cleaner sviluppato appositamente per eliminare i metadati da documenti Word, Excel e PowerPoint agendo anche su più file simultaneamente.

Facile da usare, una volta installato e avviato Document Metadata Cleaner, nella prima schermata, nella sezione Analyze cliccare il pulsante Next;  verrà visualizzata questa interfaccia grafica (sotto in figura):

Document Metadata Cleaner indicare documenti

attraverso la quale si potranno analizzare i documenti sottoposti per vedere quali metadati essi contengono. I file si possono sottoporre in tre differenti modi: “Analyze single file” per analizzare documenti singolarmente, “Analyze all files on My Document folder” per analizzare tutti i documenti presenti nella cartella Documenti del PC, “Analyze all files on the following folder” per analizzare tutti i documenti contenuti in una specifica cartella. Confermare cliccando Next per avviare l’analisi dei documenti.

Al termine, nella schermata dei risultati, per ogni documento verranno mostrati tutti relativi metadati visualizzabili da chiunque, come nell’esempio sotto in figura:

Document Metadata Cleaner metadati

Ovvero nello specifico: nome del file, titolo, autore, compagnia, parole chiave, soggetto, commenti, template, applicazione utilizzata per redarlo e sua versione, data di creazione, data di ultimo salvataggio, modifica e stampa, numero di pagine, di parole e di caratteri, numero delle revisioni, tempo totale impiegato per redarlo ed eventuali hyperlinks.

Per rimuovere i metadati dai documenti, tornare alla schermata iniziale del programma e nella sezione Clean cliccare il pulsante Next, dunque indicare nuovamente i documenti o la cartella di documenti Office per i quali cancellare i metadati e nella successiva schermata (sotto in figura):

Document Metadata Cleaner eliminare metadati

in Clean Settings sarà ora possibile selezionare le informazioni da rimuovere dai file procedendo selettivamente a propria discrezione, oppure selezionandole direttamente tutte facendo un click sul pulsante “Select All”. Non resta che avviare la cancellazione dei metadati cliccando il pulsante Next.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7 e 8

Dimensione: 1.49 MB

Dowload Document Metadata Cleaner

LEGGI ANCHE: Come eliminare informazioni dalle foto (metadati) prima di condividerle.

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…