Passa ai contenuti principali

Crittografare unità USB per proteggere file e dati sensibili con Protectorion ToGo

La chiavetta USB e hard disk USB sono i supporti di archiviazione più utilizzati per memorizzare file, forti del fatto che si possono prendere facilmente appresso per portarli magari a lavoro, a scuola, a casa di un amico o parente e via dicendo.

Ma a seconda dei file che si è inserito nell’unità USB in questione, specialmente nel caso in cui essa contenga dati sensibili (come password, dati bancari e simili) in via preventiva è saggia scelta provvedere a mettere in sicurezza il suo contenuto in modo tale che se si perde per strada la chiavetta USB chi la ritrova non possa avere comunque accesso ai file.

Protectorion ToGo è un programma gratis portatile, ovvero non richiede installazione, che consente facilmente di proteggere i file su chiavetta e hard disk USB creando un’area crittografata (protetta con crittografia AES-256 bit) nella quale inserire tutti i dati e file sensibili che non si vorrebbe far cadere in mano di altre persone qualora si perdesse l’unità di memoria. Vediamo come utilizzarlo.

1. Dopo aver scaricato il programma nel computer, spostare l’eseguibile ProtectorionToGo_EN.exe nella chiavetta USB (o hard disk USB), dunque avviarlo con un doppio click di mouse.

2. Verrà così visualizzata la finestra “Create a Protectorion Safe” tramite la quale si dovrà impostare la password di accesso/protezione all’area crittografata (come nell’esempio sotto in figura):

Protectorion ToGo settare password

Dunque in “Master password” e “Master password (repeat)” digitare la password desiderata di protezione. Notare che verrà mostrato anche il livello di sicurezza in base alla password che verrà digitata. In “Master password hint” digitare un suggerimento che aiuterà a ricordare la password nel caso in cui la si dimentichi. Confermare cliccando il pulsante Start Protectorion.

3. Subito dopo verrà aperta l’interfaccia grafica di Protectorion ToGo (sotto in figura):

Protectorion ToGo

Adesso non si dovrà fare altro che trascinare al suo interno i file che si desidera proteggere con crittografia. Quando si aggiungeranno/importeranno i file comparirà la finestra di notifica “Do you want to erase the source data after the import?” alla quale rispondendo “Si” verranno cancellati i file dalla cartella di origine, mentre rispondendo “No” verranno mantenuti anche sulla cartella di origine.

Tutti i file importati su Protectorion ToGo possono essere aperti e riprodotti normalmente, copiati, cancellati (c’è anche il cestino interno per recuperarli in un secondo momento se fosse necessario), esportati e gestiti tramite menu contestuale del tasto destro del mouse oppure tramite la voce “File” nella barra dei menu o ancora con le opzioni messe a disposizione nella barra degli strumenti.

Chiuso Protectorion ToGo, in automatico i file importati al suo interno verranno criptati e per potervici accedere nuovamente si dovrà avviare l’eseguibile ProtectorionToGo_EN.exe, quando richiesta immettere la Master password di accesso e confermare cliccando il pulsante “Open Safe”:

Protectorion ToGo digitare password di accesso

Diversamente senza conoscere la password sarà impossibile accedere ai file protetti con crittografia importati su Protectorion ToGo, dunque i dati sensibili resteranno al sicuro anche se si perderà la chiavetta USB.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7 e 8

Dimensione: 12.6 MB

Download Protectorion ToGo

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…