Passa ai contenuti principali

Clonare un hard disk su un altro in modo facile con Macrium Reflect Free

Clonare un hard disk è un’operazione che principalmente può tornare utile in due circostanze: per avere su un hard disk USB la copia esatta ma portatile di quello del PC fisso che si ha a casa magari, oppure perché si vuole cambiare disco fisso al computer clonando il vecchio su quello nuovo, più grande e performante.

Se si è in cerca di un programma per clonare gli hard disk, compatibile con Windows XP, Vista, 7 e 8, in tal caso tornerà utile Macrium Reflect Free, gratuito e facile da usare, che per eseguire tale operazione richiede solamente pochi click di mouse.

Macrium Reflect è un software per creare immagini di backup del sistema e cloni dei dischi rigidi, disponibile in quattro differenti versioni: Standard, Pro, Server e Free quella gratuita, che ovviamente dispone di meno funzionalità delle altre tre a pagamento, ma che si rivela essere più che sufficiente per effettuare il lavoro in questione. Vediamo come procedere.

Quando si andrà a scaricarlo, nel computer verrà scaricato il file eseguibile reflectdl.exe che non è il programma in sé ma è il download agent con il quale procedere al download nel PC del software vero e proprio; dunque avviato reflectdl.exe verrà visualizzata la finestra “Macrium Reflect Download Agent” (sotto in figura):

Macrium Reflect Free download agent

Nella quale in: “Select Installation Package” si deve selezionare in Free/Trial software la versione Free (quella gratis); in “Download Location & Options” in Save to folder indicare in quale cartella del PC scaricare il programma e premere poi il pulsante Options per indicare quale architettura si preferisce per il proprio sistema, ovvero 32 bit oppure 64 bit. Confermare e avviare il tutto cliccando il pulsante Download. Scaricato il programma non resta che installarlo sul computer.

Una volta avviato, Macrium Reflect Free in automatico analizzerà ogni disco rigido collegato al computer per reperire informazioni come relativo file system, lo spazio disponibile e altre informazioni base su ogni partizione. Al termine dell’analisi il programma si presenterà con questa interfaccia grafica (sotto in figura):

Macrium Reflect Free

che mostrerà tutti gli hard disk rilevati. Dunque occorre individuare quello che si desidera clonare e selezionarlo mettendo un flag nella corrispondente casella di selezione; subito dopo fare click sul pulsante “Clone this disk”. Verrà aperta la finestra “Clone” sotto in figura:

Macrium Reflect Free selezionare disco sul quale clonare altro hard disk

dove si deve cliccare il pulsante “Select a disk to clone to…” per indicare l’altro hard disk (preventivamente collegato al PC) sul quale clonare quello precedentemente indicato:

Macrium Reflect Free disco da clonare e disco di destinazione

Confermare e proseguire cliccando il pulsante Next. Nella finestra successiva verrà mostrato il sommario, il riepilogo delle operazioni che verranno eseguite:

Macrium Reflect Free ripeilogo operazioni clonazione hard disk

in questo modo se si è sbagliato oppure omesso qualcosa si può tornare indietro cliccando il pulsante “Back” per riconfigurare; se invece tutto va bene, confermare cliccando il pulsante Finish” per avviare la procedura di clonazione dell’hard disk su l’altro disco rigido.

La durata dell’operazione dipende dalla quantità di dati presenti sul disco che si sta clonando, di conseguenza potrebbe impiegare da qualche decina di minuti a qualche ora o giorno a seconda dei casi. Per 200 GB di dati da copiare il tempo richiesto si aggira intorno alle 3 ore circa.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7 e 8

Dimensione: 41.6 MB

Download Macrium Reflect Free

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Scaricare video da ogni sito internet – Migliori programmi gratis per farlo

Scaricare video da internet è un’operazione ormai comune a tutti. La maggior parte degli utenti ha imparato bene come fare il download dei filmatidalla rete.

Ma la tendenza per la stragrande maggioranza degli utenti è quella di scaricare video sempre dagli stessi siti, tendenza in parte dovuta alla loro popolarità, al tanto materiale disponibile e alle varie risorse gratis sviluppate appositamente per fare il download da quei siti.

Però bisogna ricordare che oltre ai soliti noti, internet brulica di tanti altri portali video ricchi di contenuti di vario tipo e genere. L’unico problema potrebbe essere quello di non sapere come fare a scaricare i video nel PC anche da questi siti, magari perché non esistono estensioni dedicate o software appositi.

A tale proposito sotto a seguire andiamo dunque a vedere una lista dei migliori programmi gratis per scaricare video praticamente da ogni sito internet, anche da quelli dove normalmente è impossibile farlo.

1. aTube Catcher
Ne avevamo parlato de…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…

3 modi per aumentare il volume dei file video se l'audio è troppo basso

Alcune volte può capitare che riproducendo un file video al computer, un film scaricato da internet ad esempio, l'audio sia troppo basso e di conseguenza si faccia fatica a sentire i dialoghi anche aumentando al massimo il volume del player multimediale e/o del computer stesso.

Se si sta usando un computer fisso si può rimediare facilmente alzando il volume delle casse collegate al case, mentre invece il discorso cambia se si sta usando un computer portatile per il quale per ovvie ragioni di comodità, specialmente se si è fuori casa, non si avranno sicuramente con se le casse esterne da collegare al PC, di conseguenza aumentare il volume del lettore e del computer stesso potrebbe rivelarsi essere non sufficiente per ottenere un livello audio accettabile.

In tali circostanze si può comunque risolvere abbastanza rapidamente riproducendo il video su alcuni player multimediali provvisti di apposita opzione che permette di aumentare ulteriormente il volume anche se lo si è già portato …