Passa ai contenuti principali

CCEnhancer aggiunge a CCleaner il supporto di oltre 900 nuovi programmi

Fra i tanti programmi per pulire il computer dai file inutili come ad esempio i validi System Ninja, Advanced SystemCare, Cloud System Booster e simili, CCleaner è sicuramente il più conosciuto e utilizzato.

Una delle principali funzioni del noto programma della Piriform è sicuramente la pulizia dei file spazzatura creati dalle varie applicazioni e software installate sul PC come cache, cronologie, logs e file temporanei,  che nel tempo diventano inevitabilmente di dimensioni sempre più grandi andando di conseguenza ad occupare inutilmente spazio sull’hard disk.

CCleaner è in grado di individuare tali contenuti ed eliminarli. Da impostazioni predefinite esso supporta un certo numero di programmi (adesso con la versione 4.01.4093 del 25 Aprile 2013 sono stati aggiunti anche Adobe Acrobat XI, VSO Blu-ray, DVD Converter Ultimate, Oxygen XML Editor 14 e Connectify Hotspot) che pur non essendo pochi potrebbero comunque non essere sufficienti a ripulire a fondo il computer in quanto va da se che più software supporta CCleaner, maggiore sarà il numero di file inutili che esso riuscirà ad individuare e a eliminare dal computer.

In tal senso per aumentare il numero di programmi supportati da CCleaner ecco che a disposizione già da qualche anno c’è il plugin CCEnhancer con il quale aggiungere altri e oltre 900 software al pulitore della Piriform espandendo così di tantissimo le sue potenzialità di pulizia. Come viene riportato nel sito ufficiale, CCEnhancer pur essendo sicuro (usato personalmente più volte senza problemi), testato e creato dagli utenti del forum CCleaner, non è comunque supportato dalla Piriform quindi si tratta di un plugin non ufficiale e va usato a proprio rischio. Vediamo come adoperarlo.

Aggiungere supporto nuovi programmi a CCleaner con CCEnhancer

1. Una volta scaricato CCEnhancer avviarlo come amministratore, in Settings>Language settare la lingua italiana e come nell’esempio sotto in figura:

CCEnhancer aggiungere nuove definizioni a CCleaner

cliccare il pulsante “Scarica l’ultima versione” per, testuali parole, scaricare e installare automaticamente le definizioni più recenti per migliorare le capacità di pulizia di CCleaner con l’aggiunta di centinaia di programmi; al termine avviare CCleaner.

2. Come adesso si avrà modo di notare personalmente, su CCleaner andando in Pulizia>Applicazioni, il numero dei programmi supportati è aumentato in maniera considerevole (vedi sotto in figura il prima e il dopo CCEnhancer):

CCleaner con le nuove definizioni aggiunte da CCEnhancer

Infatti basta un rapido sguardo al cursore di scorrimento verticale per rendersi conto di quanto sia cresciuto il numero dei programmi supportati, ricordo oltre 900. Più nello specifico nella lista Applicazioni, nel dopo CCEnhancer, quelle contrassegnate con l’asterisco sono le nuove aggiunte non presenti normalmente in CCleaner.

In breve si noterà un vasto incremento delle voci/opzioni di pulizia di: Firefox, Thunderbird, Opera, Safari, Google Chrome, Applicazioni (per citare alcune new entry Kaspersky, Kingsoft Office, Libre Office, OpenOffice, Notepad++, TomTom e tante altre ancora), Internet (Facebook Plugin, Google Toolbar Notifier, Google Update, Skype, Yahoo Messenger e altri ancora), Multimedia (Format Factory, iTunes, K-Lite Codec, Real Player e altri ancora), Utilità (Dropbox, Google Drive, AVG Antivirus, SlimCleaner e tanti altri), Windows e la nuova categoria Games per pulire i file inutili generati da alcuni videogame e/o piattaforme per i videogame.

La pulizia di queste nuove applicazioni si avvia nel classico e solito modo, ovvero si spuntano le voci di proprio interesse e una volta indicate fare clic sul pulsante Avvia pulizia.

Rimuovere le nuove definizioni CCEnhancer da CCleaner

Nel caso in cui per qualunque sia il proprio personale motivo si preferisse rimuovere le nuove definizioni aggiunte a CCleaner riportandolo a come era prima, basterà avviare nuovamente CCEnhancer (CCleaner non deve essere in esecuzione) e come nell’esempio sotto in figura:

CCEnhancer Elimina le definizioni personalizzate

cliccare Funzioni>Elimina le definizioni personalizzate. Riavviato CCleaner si avrà modo di constatare che è stato ripristinato alle condizioni originali.

N.B. Per poter eseguire CCEnhancer è necessario che nel PC sia istallata la versione 3.5 o superiore di Microsoft .NET Framework.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7 e 8

Dimensione: 219 KB

Download CCEnhancer

Commenti

  1. CCEnhancer crea il file winapp2.ini sul quale si basa CCleaner. Questo file, contenendo moltissime voci generiche, rallenta inevitabilmente CCleaner. Per eliminare le voci inutili (programmi non installati sul pc) al tempo di pubblicazione dell’articolo si doveva ricorrere ad un espediente costituito da un file batch denominato trim.bat.
    Fortunatamente. da qualche anno a questa parte, è possibile farlo direttamente da CCEnhancer spuntando l’opzione “Trim definition file to improve performance” presente in Configurazione/Opzioni

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Scaricare video da ogni sito internet – Migliori programmi gratis per farlo

Scaricare video da internet è un’operazione ormai comune a tutti. La maggior parte degli utenti ha imparato bene come fare il download dei filmatidalla rete.

Ma la tendenza per la stragrande maggioranza degli utenti è quella di scaricare video sempre dagli stessi siti, tendenza in parte dovuta alla loro popolarità, al tanto materiale disponibile e alle varie risorse gratis sviluppate appositamente per fare il download da quei siti.

Però bisogna ricordare che oltre ai soliti noti, internet brulica di tanti altri portali video ricchi di contenuti di vario tipo e genere. L’unico problema potrebbe essere quello di non sapere come fare a scaricare i video nel PC anche da questi siti, magari perché non esistono estensioni dedicate o software appositi.

A tale proposito sotto a seguire andiamo dunque a vedere una lista dei migliori programmi gratis per scaricare video praticamente da ogni sito internet, anche da quelli dove normalmente è impossibile farlo.

1. aTube Catcher
Ne avevamo parlato de…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…

3 modi per aumentare il volume dei file video se l'audio è troppo basso

Alcune volte può capitare che riproducendo un file video al computer, un film scaricato da internet ad esempio, l'audio sia troppo basso e di conseguenza si faccia fatica a sentire i dialoghi anche aumentando al massimo il volume del player multimediale e/o del computer stesso.

Se si sta usando un computer fisso si può rimediare facilmente alzando il volume delle casse collegate al case, mentre invece il discorso cambia se si sta usando un computer portatile per il quale per ovvie ragioni di comodità, specialmente se si è fuori casa, non si avranno sicuramente con se le casse esterne da collegare al PC, di conseguenza aumentare il volume del lettore e del computer stesso potrebbe rivelarsi essere non sufficiente per ottenere un livello audio accettabile.

In tali circostanze si può comunque risolvere abbastanza rapidamente riproducendo il video su alcuni player multimediali provvisti di apposita opzione che permette di aumentare ulteriormente il volume anche se lo si è già portato …