Passa ai contenuti principali

Sapere quali programmi inutili disinstallare dal PC con Should I Remove It?

Quando si scaricano programmi da internet, generalmente quelli freeware, non è raro che durante l’installazione insieme ad essi vengano installati nel PC altri software sponsor come ad esempio le note e fastidiose toolbar per i browser web, ma non solo.

Va da se che a seconda dei casi nel computer ci si potrebbe ritrovare installati programmi e applicazioni inutili fra l’altro non richiesti dall’utente. Per fare pulizia ovviamente basterà procedere con la disinstallazione dei software in questione, ma solo se si sa a cosa mettere mano, ovvero cosa disinstallare.

Se invece non si conoscono uno o più programmi e applicazioni installati nel PC, a cosa essi servano, quale è la loro funzione, invece di tentare a caso la disinstallazione e pentirsene subito dopo, si può prendere in considerazione di farli valutare da Should I Remove It?, un software gratis per Windows che ha appunto il compito di analizzare i programmi installati nel computer e determinare rapidamente quali si possono tranquillamente rimuovere dal sistema.

La valutazione dei programmi da parte di Should I Remove It? viene fatta tenendo conto di vari aspetti come popolarità, giudizio degli utenti, dettagli tecnici del software in questione, facendo riferimento al database interno di Shouldiremoveit.com. Una volta installato e avviato, in primo luogo Should I Remove It? rileverà e mostrerà nella sua interfaccia grafica tutti i programmi installati nel computer (come nell’esempio sotto in figura):

Should I Remove It?

Nella lista ora bisogna prendere in considerazione i valori delle due colonne Ratings e Removal % che rispettivamente corrispondono il primo al giudizio degli utenti il secondo alla percentuale di utenti che hanno disinstallato il programma in questione.

In Ratings più stelline di valutazione sono colorate/annerite (il massimo è 5 stelline) maggiore è la valutazione positiva di quel software da parte degli utenti. Invece più è alta la percentuale Removal per quel software, maggiore è il numero di utenti che hanno deciso di disinstallarlo dal loro computer. La barra percentuale di Removal può avere tre differenti colorazioni:

Verde – Significa che una bassa percentuale di utenti ha disinstallato quel software dal PC (parametro che va da 0 al 50 %);

Giallo – Significa che un alto numero di utenti ha disinstallato quel software dal PC (parametro che va da 51 all’ 80 %);

Rosso – Significa che un’elevata percentuale di utenti ha disinstallato quel software dal PC (parametro che va dall’81 al 100%).

Ora incrociando la valutazione (Ratings) del programma con la percentuale di disinstallazione (Removal %), con questi dati alla mano sarà facile capire quali software si devono disinstallare dal computer. Più che altro fare riferimento al dato Removal % in quanto in Ratings alcuni validi programmi possono ricevere poche stelline di valutazione non perché sono dei prodotti scadenti bensì perché ancora poco conosciuti.

Inoltre facendo clic sul software di proprio interesse verranno messi a disposizione due pulsanti:

What is it? – Da cliccare per avere informazioni sul programma in questione se non si sa che cos’è. In automatico si verrà collegati con la relativa scheda descrittiva e tecnica di quel software sul sito Shouldiremoveit.com, nella quale viene spiegato a cosa serve, cosa fa, mostrati i dettagli del programma, le versioni di Windows supportate, popolarità, gradimento degli utenti e tante altre informazioni ancora.

Uninstall – Da cliccare per avviare la disinstallazione del programma in questione una volta appurato che è un software inutile. Personalmente sconsiglio di disinstallare i programmi servendosi di tale funzione in quanto la modalità di disinstallazione è identica a quella del tool nativo di Windows ovvero che non provvede ad eliminare gli eventuali residui (voci nel registro di sistema e cartelle vuote) rimasti dopo la rimozione del software. Consiglio invece di disinstallare quei programmi servendosi di “disinstallatori di profondità” come Revo Uninstaller Free o simili descritti nell’articolo dedicato: Migliori software gratis per disinstallare programmi dal PC completamente con tanto di guida all’uso per ognuno di essi.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7 e 8

Dimensione: 1.16 MB

Download Should I Remove It?

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…