Passa ai contenuti principali

Malwarebytes è bloccato da un virus? Come installarlo o avviarlo comunque

Malwarebytes Anti-Malware è fra i migliori programmi (disponibile anche in versione gratuita) per trovare ed eliminare virus e altre tipologie di malevoli che infettano il computer, non a caso inserito per l’appunto in questa lista dei Migliori programmi gratis per trovare ed eliminare malware dal PC.

Ma anche i migliori programmi talvolta necessitano di un aiuto esterno per funzionare. Ad esempio potrebbe accadere che un virus che già sta infettando il sistema possa bloccare Malwarebytes Anti-Malware impedendo di avviarlo o installarlo se ancora non lo si aveva fatto.

Se ci si riconosce in questa situazione è bene sapere che lo stesso sviluppatore di Malwarebytes Anti-Malware ha sviluppato una soluzione al problema che consiste nell’applicazione Malwarebytes Chameleon. Nello specifico Malwarebytes Chameleon cercherà di individuare e terminare forzatamente il malware che sta bloccando Malwarebytes Anti-Malware al fine di aggiornare il database ed eseguire il programma. Vediamo come procedere.

Per prima cosa, supponendo che l’infezione non abbia disabilitato la connessione a internet, scaricare Malwarebytes Chameleon e dentro una nuova cartella estrarre il suo contenuto. Come si avrà modo di notare il contenuto dell’archivio consiste in una serie di file eseguibili come: firefox.exe, iexplorer.exe, winlogon.exe, svchost.exe, rundll32.exe e via dicendo che non sono altro che dei lanciatori di Malwarebytes Anti-Malware mascherati sotto il falso nome di altre applicazioni proprio per imbrogliare il malevolo che lo sta bloccando.

Per il momento comunque lasciare perdere questi eseguibili e aprire invece la guida di Chameleon facendo doppio clic sul file “chameleon.chm”. Nella finestra che verrà visualizzata (sotto in figura):

Malwarebytes Chameleon guida

per forzare l’avvio di Malwarebytes Anti-Malware premere il pulsante Chameleon #1 e se non accade niente continuare a tentare cliccando i successivi pulsanti che in totale sono dodici. Nel caso in cui questi pulsanti non hanno prodotto alcunché allora tentare l’avvio forzato di Malwarebytes Anti-Malware lanciando gli eseguibili precedentemente citati, estratti dall’archivio Chameleon scaricato.

In entrambi i casi sia che si agisca dai pulsanti Chameleon # della guida che dagli eseguibili estratti dall’archivio, se tutto sta andando per il verso giusto si dovrebbe visualizzare una finestra DOS nella quale si devono seguire le istruzioni di Chameleon (sotto in figura):

Malwarebytes Chameleon finestra DOS

In primis quando verrà visualizzata la notifica “Press any key to continue” si dovrà premere un qualsiasi tasto nella tastiera per far entrare in azione Chameleon che a sua volta tenterà, se Malwarebytes Anti-Malware è già installato nel computer, di attivare e abilitare i driver dunque di aggiornare il database delle definizioni virus di Malwarebytes Anti-Malware e di forzare la chiusura dei processi malevoli che stanno bloccando quest’ultimo; se invece Malwarebytes Anti-Malware  non è installato nel computer, Chameleon tenterà di scaricarlo, aggiornarlo ed eseguirlo.

Se Chameleon riesce a forzare Malwarebytes Anti-Malware, quest’ultimo verrà così avviato e in automatico effettuerà una scansione veloce del sistema operativo; ad ogni modo adesso Malwarebytes Anti-Malware lo si potrà gestire a piacimento come si fa in condizioni normali, avviando magari una scansione completa.

Compatibile con Windows: Tutte le versioni

Dimensione: 1.37 MB

Download Malwarebytes Chameleon

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…