Passa ai contenuti principali

Ottimizzare l’uso della memoria da parte dei browser internet Firefox, Chrome, IE e altri

Ottimizzare l’uso della memoria da parte dei browser internet Firefox, Chrome, IE e altri

Rispetto al passato, con la diffusione di internet i browser web si sono via via sempre più evoluti fino allo stato attuale, ora capaci di soddisfare anche le più particolari esigenze e di svolgere svariati compiti.

Unico difetto dei più popolari e odierni browser internet è l’incontrollato e talvolta eccessivo consumo di memoria RAM che specialmente su i computer meno dotati in tal senso può causare rallentamenti oltre che dello stesso browser anche del sistema.

A tale proposito abbiamo già visto alcuni accorgimenti per ridurne il consumo ad esempio servendosi di questi addons appositi per Firefox o mettendo in pratica questi suggerimenti, oppure su Chrome questi consigli su come rimediare ai troppi processi in esecuzione al fine di velocizzarlo. Se infatti ci si fa caso, aprendo il Task Manager di Windows ci si potrà subito rendere conto del quantitativo di RAM consumata dai browser internet in esecuzione.

Un altro efficace rimedio poi è il piccolo programma gratis Web Browse Optimizer per i sistemi operativi Windows, che ha la funzione di ottimizzare il consumo di memoria da parte dei browser internet con lo scopo finale di tenerli veloci evitando rallentamenti anche nel caso in cui sono aperte e si stanno navigando più schede web alla volta. Caratteristica interessante di questo software è di essere in grado di ottimizzare il consumo di RAM da parte dei più noti browser internet come Google Chrome, Firefox, Internet Explorer, Opera, Safari, e altri ancora come Palemoon, Maxthon, Safari, Green Browser, Comodo Dragon, K-Meleon, Flock, SeaMonkey, Netscape, Avant Browser per un totale di sedici.

Fra l’altro è decisamente semplice da usare; una volta installato e avviato, Web Browse Optimizer si presenterà con questa interfaccia grafica, nella quale come nell’esempio sotto in figura:

Web Browse Optimizer

si dovrà selezionare i browser internet che si desidera ottimizzare (anche più di uno) mettendo la flag nella corrispondente casella di selezione. In Optimize Time espandendo il menu a tendina si deve poi indicare ogni quanti secondi deve avvenire l’ottimizzazione (da un minimo di 1 secondo a un massimo di 5), dunque in Optimize Memory non resta che selezionare l’opzione On per attivare e avviare istantaneamente l’ottimizzazione automatica del consumo di RAM da parte dei browser internet appena indicati. Come si può vedere nell’immagine qui sotto:

Consumo di RAM Prima e Dopo Web Browse Optimizer

effettivamente Web Browse Optimizer ha mantenuto le promesse riducendo non di poco il quantitativo di RAM impiegata (nel mio caso da Chrome e Firefox), fatto del quale ne gioveranno maggiormente i computer meno dotati da questo punto di vista.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7 e 8

Dimensione: 1.36 MB

Download Web Browse Optimizer

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…