Passa ai contenuti principali

Come trasformare il PC in un Hotspot Wi-Fi per condividere la connessione in sicurezza

Come trasformare il PC in un Hotspot Wi-Fi per condividere la connessione in sicurezza

La connessione a internet Wi-Fi, vista la grande diffusione degli smartphone, tablet e computer portatili, ormai è sicuramente un servizio che non deve o almeno non dovrebbe mancare negli hotel, ostelli, bar, ristoranti e in generale in tutti gli altri locali ed esercizi che lavorano con il pubblico e dipendono da esso.

Inoltre con i vari programmi che si possono trovare sul web, trasformare il proprio computer in un hotspot WiFi (sfruttando una connessione internet già esistente, quella alla quale si è già abbonati) con il quale condividere/offrire internet gratis ai propri clienti, è un’operazione piuttosto semplice ed immediata.

Nello specifico andremo a vedere come fare utilizzando il programma Connectify disponibile in versione Lite (quella gratuita) e Pro a pagamento. Con questo software infatti il proprio PC Windows verrà automaticamente trasformato in un vero e proprio hotspot con il quale condividere la connessione a internet in sicurezza con protezione WPA, WPA2 o WEP e all’occorrenza protetta anche con password nel caso in cui si volesse limitarne l’utilizzo soltanto ai propri clienti ad esempio. Inoltre Connectify consente di vedere e reperire le informazioni dei dispositivi connessi all’hotspot e all’occorrenza di disabilitare l’accesso alla connessione a quelli di proprio interesse. Vediamo come procedere con la versione Lite del programma.

Dopo aver scaricato e installato Connectify sul computer verrà richiesto di riavviare Windows. Al successivo avvio consentire al firewall di sbloccare il programma (comparirà automaticamente una notifica). Verrà così avviato Connectify che si presenterà con questa interfaccia grafica (sotto in figura):

Connectify settaggi hotspot

Nella scheda Settings in Hotspot Name si potrà digitare a piacimento il nome da dare alla connessione, che nella versione Lite del programma può essere aggiunto soltanto dopo la parola Connectify. Nel campo Password è possibile settare una password di accesso alla connessione in questione per evitare che possano usufruirne persone non autorizzate (clienti a parte); la password deve essere lunga almeno otto caratteri.

In Internet to Share si dovrà indicare la rete da condividere scegliendo fra quelle disponibili. Espandendo le opzioni avanzate (Advanced Settings) si potrà decidere e all’occorrenza applicare le impostazioni riguardo la sicurezza della connessione in questione. Terminata la configurazione non resta che avviare l’hotspot facendo clic sul pulsante Start Hotspot per condividere la connessione internet.

Nel caso in cui occorresse monitorare i dispositivi connessi al nostro Hotspot ci si dovrà spostare nella scheda Clients di Connectify e come nell’esempio sotto in figura:

Connectify vedere informazioni dei dispositivi connessi all'hotspot

espandendo la lista Connected to my Hotspot si potranno vedere in lista i dispositivi connessi. Inoltre lasciando il cursore del mouse posato sul nome del dispositivo di proprio interesse, una notifica popup mostrerà alcune informazioni in merito come: nome e modello del dispositivo, indirizzo IP, MAC address, data, ora e durata della connessione all’hotspot e il numero delle connessioni.

Nel caso in cui si avesse necessità di gestire i dispositivi connessi all’hotspot, sempre nella scheda Clients, nella lista Connected to my Hotspot basterà cliccare con il tasto destro del mouse quello di proprio interesse per visualizzare il menu contestuale con le opzioni di gestione disponibili (come nell’esempio sotto in figura):

Connectify gestiri dispositivi connessi all'hotspot

Rename per rinominare il dispositivo, Disable Internet Access per disabilitare l’accesso a internet a tale dispositivo, Disable Local Access per disabilitare l’accesso alla rete locale e Copy IP Address per copiare indirizzo IP del dispositivo negli appunti di Windows pronto da incollare dove occorre. In ogni momento quando si vorrà chiudere l’hotspot, nella scheda Settings di Connectify basterà cliccare il pulsante Stop Hotspot.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7 e 8

Dimensione: 3.91 MB

Download Connectify | Download diretto

LEGGI ANCHE: Come trasformare Windows 8 e 7 in un hotspot Wi-Fi con Virtual Router Plus oppure Come fare senza usare programmi.

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…