Passa ai contenuti principali

Aggiungere Windows Defender al menu destro del mouse e Desktop su Windows 8

Aggiungere Windows Defender al menu destro del mouse e Desktop su Windows 8

Fra i vari e validi programmi antivirus gratis per PC, Microsoft Security Essential nel tempo si è guadagnato un ampia nicchia di utenti Windows tanto che sull’ultimo nato sistema operativo, Windows 8, è installato di default ma prende il nome di Windows Defender.

Completo di tutte le funzioni necessarie per garantire un’adeguata salvaguardia del computer come protezione in tempo reale, aggiornamento delle definizioni virus anche automatico, tre modalità di scansione e altre interessanti caratteristiche ancora, Windows Defender può essere la giusta soluzione per proteggere il sistema dai malware.

Ma su Windows 8 in apparenza Windows Defender risulta essere invisibile a primo acchito in quanto nell’area di notifica della barra degli strumenti, vicino all’orologio, non viene visualizzata la sua icona e soprattutto perché nel menu contestuale del tasto destro del mouse non compaiono le voci del programma. Integrazione che per gli utenti abituati ad altri antivirus oppure a Microsoft Security Essential nelle precedenti versioni Windows, potrebbe un po’ disorientare. In tal caso andiamo a vedere come rimediare, ovvero come aggiungere su Windows 8 al menu del tasto destro del mouse le opzioni di gestione e di scansione di Windows Defender.

Aggiungere Windows Defender sul Desktop di Windows 8

Icona di Windows Defender aggiunta al Desktop di Windows 8

Per prima cosa per comodità e per chi ne avesse bisogno in maniera tale da averlo sempre a portata di mano, vediamo come creare un collegamento sul Desktop per accedere a Windows Defender.

Andare in Pannello di controllo (facendo un clic destro di mouse nell’angolo in basso a sinistra dello schermo cliccando poi la voce opportuna), e nella finestra Pannello di controllo in Visualizza per selezionare la modalità di visualizzazione Icone piccole. Dunque individuare Windows Defender, cliccarlo con il tasto destro del mouse e nel menu fare clic sulla voce Crea collegamento; in automatico l’icona di avvio di Windows Defender verrà aggiunta sul Desktop.

Aggiungere le opzioni di gestione Windows Defender nel menu contestuale del clic destro del mouse

Opzioni Windows Defender aggiunte al menu del tasto destro del mouse

Dato che la modifica aggiungerà nuove voci al registro di sistema, prima di procedere per sicurezza fare una copia di backup del registro di sistema utilizzando il programma gratis Tweaking.com - Registry Backup in maniera tale da riportare tutto come prima se qualcosa dovesse andare storto (ci vuole un solo minuto).

Per ottenere un risultato come nell’esempio sopra in figura, per concessione di Eightforums.com scaricare nel PC questo file .reg dal nome Add_Windows-Defender_to_Desktop_Context_Menu.reg e quest’altro file .reg dal nome Remove_Windows-Defender_from_Desktop_Context_Menu.reg.

Adesso, scaricati i due file eseguire il file .reg Add_Windows-Defender_to_Desktop_Context_Menu.reg per aggiungere le opzioni di gestione di Windows Defender al menu contestuale del tasto destro del mouse (proprio come sopra in figura). Con tali opzioni, nello specifico è possibile:

Settings – Accedere alle Impostazioni di Windows Defender;

Update – Aggiornare le definizioni virus e spyware di Windows Defender;

Update and Quick Scan – Aggiornare le definizioni virus e spyware di Windows Defender ed eseguire una scansione veloce del sistema;

Quick Scan – Eseguire una scansione veloce del sistema;

Full Scan – Eseguire una scansione completa del sistema.

Nel caso in cui più avanti per qualsiasi motivo si decidesse di rimuovere tali voci dal menu contestuale del mouse basterà in tal senso eseguire il secondo file .reg scaricato ovvero Remove_Windows-Defender_from_Desktop_Context_Menu.reg e una volta confermato ecco che Windows Defender non sarà più presente nel clic destro del mouse.

Scansionare specifici file e cartelle con Windows Defender agendo dal menu del tasto destro del mouse

Scansione singoli file e cartelle con Windows Defender aggiunta al menu del tasto destro del mouse

Con diversi antivirus è possibile avviare la scansione di singoli file e cartelle agendo dall’apposita voce disponibile ed integrata nel menu contestuale del mouse, ma non con Windows Defender su Windows 8. Per rimediare a tale mancanza si può agire in questo modo utilizzando lo script Windows Defender Status Manager, oppure scaricare questo file nel computer (creato da HowToGeek), estrarlo dall’archivio e rinominarlo da Scan in Analizza con Windows Defender.

Dunque richiamare la finestra Esegui premendo la combinazione di tasti Windows+R e come nell’esempio sotto in figura:

Finestra Esegui comando per aprire finestra opzioni Invia a

digitare il comando shell:sendto per aprire la cartella delle opzioni Invia a (la voce che c’è nel menu contestuale del tasto destro del mouse). All’interno di questa cartella incollare il file Scan rinominato Analizza con Windows Defender. Finito. Da ora in avanti quando si vorrà scansionare un singolo file o cartella con Windows Defender basterà cliccarlo con il tasto destro del mouse e nel menu fare clic su Invia a>Analizza con Windows Defender; subito dopo verrà aperta la finestra della scansione (purtroppo con grafica DOS) come nell’esempio sotto in figura:

Finestra DOS dei risultati di scansione di Windows Defender

dove al termine nell’area evidenziata in giallo verranno mostrato i risultato dell’analisi che in questo caso con la voce “found no threats” notifica che il file analizzato è pulito, ovvero non è infetto da malware.

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Scaricare video da ogni sito internet – Migliori programmi gratis per farlo

Scaricare video da internet è un’operazione ormai comune a tutti. La maggior parte degli utenti ha imparato bene come fare il download dei filmatidalla rete.

Ma la tendenza per la stragrande maggioranza degli utenti è quella di scaricare video sempre dagli stessi siti, tendenza in parte dovuta alla loro popolarità, al tanto materiale disponibile e alle varie risorse gratis sviluppate appositamente per fare il download da quei siti.

Però bisogna ricordare che oltre ai soliti noti, internet brulica di tanti altri portali video ricchi di contenuti di vario tipo e genere. L’unico problema potrebbe essere quello di non sapere come fare a scaricare i video nel PC anche da questi siti, magari perché non esistono estensioni dedicate o software appositi.

A tale proposito sotto a seguire andiamo dunque a vedere una lista dei migliori programmi gratis per scaricare video praticamente da ogni sito internet, anche da quelli dove normalmente è impossibile farlo.

1. aTube Catcher
Ne avevamo parlato de…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…

3 modi per aumentare il volume dei file video se l'audio è troppo basso

Alcune volte può capitare che riproducendo un file video al computer, un film scaricato da internet ad esempio, l'audio sia troppo basso e di conseguenza si faccia fatica a sentire i dialoghi anche aumentando al massimo il volume del player multimediale e/o del computer stesso.

Se si sta usando un computer fisso si può rimediare facilmente alzando il volume delle casse collegate al case, mentre invece il discorso cambia se si sta usando un computer portatile per il quale per ovvie ragioni di comodità, specialmente se si è fuori casa, non si avranno sicuramente con se le casse esterne da collegare al PC, di conseguenza aumentare il volume del lettore e del computer stesso potrebbe rivelarsi essere non sufficiente per ottenere un livello audio accettabile.

In tali circostanze si può comunque risolvere abbastanza rapidamente riproducendo il video su alcuni player multimediali provvisti di apposita opzione che permette di aumentare ulteriormente il volume anche se lo si è già portato …