Passa ai contenuti principali

Segnale acustico al PC quando viene attivato Maiuscolo, Num Lock e Bloc Scorr

Segnale acustico al PC quando viene attivato Maiuscolo, Num Lock e Bloc Scorr

Chi è solito scrivere con la tastiera del PC si sarà sicuramente ritrovato nella situazione che durante la digitazione del testo alzando lo sguardo allo schermo si è trovato davanti qualche riga scritta in maiuscolo perché accidentalmente è stato attivato il tasto per scrivere in maiuscolo.

Oppure i numeri digitati non sono stati immessi in quanto il tastierino numerico è disattivato. O ancora lo scorrimento orizzontale e verticale di alcuni programmi non funziona perché sempre erroneamente si è attivato il tasto Bloc Scorr.

Per evitare queste situazioni abbiamo già visto due piccole applicazioni freeware Keyboard Leds e Keyndicate che tramite notifica popup sullo schermo hanno il compito di informare l’utente riguardo l’attivazione/disattivazione dei tasti Caps Lock (Maiuscolo), Bloc Num o Num Lock e Blocc Scorr. Ma nel caso in cui si volesse evitare di adoperare applicazioni esterne, i sistemi operativi Windows per il medesimo scopo hanno una funzione di default che tramite notifiche sonore, dei bip, consente di capire quando i tasti Maiuscolo, Tastierino Numerico e Bloc Scorr sono stati attivati o disattivati. Vediamo come abilitare tale funzione.

Su Windows XP si deve andare in Pannello di controllo>Accesso facilitato e nell’omonima finestra che verrà visualizzata (sotto in figura):

Windows XP Usa Segnali acustici

in corrispondenza del campo Segnali acustici attivare l’opzione Usa Segnali acustici e confermare cliccando Applica poi OK.

Su Windows 7 invece andare in Pannello di controllo>Accessibilità>Centro accessibilità>Facilita l’utilizzo della tastiera (sotto in figura):

Windows 7 Attiva segnali acustici

e nel campo Digitazione facilitata spuntare la casella Attiva segnali acustici, dunque confermare cliccando Applica e OK.

In entrambi i sistemi operativi, da ora in avanti quando verrà premuto uno dei tre tasti in questione il computer emetterà un bip. Il bip più acuto verrà emesso quando il tasto è stato attivato, un bip meno acuto quando è stato disattivato.

Commenti

  1. Funziona su XP, non su Win7 64bit.
    Sono andato pure sul mixer volume, i segnali acustici sistema sono a posto.
    Mah...

    RispondiElimina
  2. Io l'ho testato su XP 32bit e su Windows 7 Home 64bit con successo..strano che non funzioni da te

    RispondiElimina
  3. pur attivando i segnali acustici di blocco maiuscole e blocco numeri, gli stessi segnali non funzionano, o arrivano con molto ritardo o quando arrivano funzionano
    a intermittenza. Sto diventando matto e non riesco acapire dove sta il problema.
    Ho windows 8.1 Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vai sul registro di sistema (premi Win+R per aprire la finestra "Esegui" e qui digita e invia regedit per aprire l'Eitor del regsitro di sistema).

      Nel Registro di sistema portati sulla chiave:
      HKEY_CURRENT_USER\ControlPanel\Sound

      e qui guarda se le due stringhe "Beep" e "ExtendedSounds" in dati hanno settato il valore "Yes".

      In caso contrario se è settato su "No" procedendo una stringa ala volta facci sopra un doppio clic e modifica i dati valore da No a Yes. Se non hai queste due stringhe creale manualmente.

      Elimina
    2. IL PROBLEMA è WINDOWS 8

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…